CAMPANIA. SICUREZZA ALIMENTARE, IL SETTORE VETERINARIO DELLA REGIONE SEQUESTRA NOVE TONNELLATE DI MITILI

Il Settore Veterinario della Regione Campania, con la collaborazione del personale del nucleo ispettivo sanitario regionale (Nu.Re.Cu.), e il supporto di mezzi (battello oceanografico Helios) e personale dell’A.R.P.A.C. e del Nucleo Subacquei del Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli (motovedetta 804 Garofalo e gommone d’appoggio), ha sequestrato nove tonnellate di mitili già pronti per essere immessi sul mercato.

L’intervento è stato effettuato nelle acque antistanti il litorale del Comune di Pozzuoli, a circa 200 metri dalla costa prospiciente il Rione Terra, nell’ambito delle attività di controllo in mare per il contrasto ai fenomeni di abusivismo sulla produzione in acque non classificate di frutti di mare pericolosi per il consumatore.

L’operazione ha portato alla scoperta di filari, tenuti appositamente sommersi, utilizzati per la produzione illecita di mitili.

L’imbarcazione dell’Arpac ha recuperato le reti, le corde e i fusti in plastica dell’impianto abusivo. Successivamente, i molluschi sono stati trasportati al largo e affondati ad una profondità di 70 metri per impedirne il recupero e il riutilizzo.

I filari contenevano circa 7 tonnellate di novellame, destinati con la crescita a trasformarsi in oltre 50 tonnellate di mitili di taglia commerciale.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 14 SETTEMBRE 2010

Categorie: Mare e Pesca

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.