PARCHI: SI E’ INSEDIATA LA CONSULTA REGIONALE.
GANAPINI: “AREE PROTETTE FONDAMENTALI PER SVILUPPO SOSTENIBILE”.

Si è insediata alla presenza del presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, che ha introdotto i lavori, e degli assessori Walter Ganapini (Ambiente) e Gabriella Cundari (Urbanistica), la Consulta regionale Parchi, formata da 15 componenti tra rappresentanti delle associazioni e del territorio.

L’assessore Ganapini, in apertura del suo intervento, ha ricordato che “oltre il 30 per cento del territorio regionale è protetto, ma i parchi sono ancora praticamente privi di personale dirigente, amministrativo ed operativo. Occorrono – ha detto Ganapini – i Piani di Parco e le relative priorità tematiche di intervento (dalla manutenzione alle attività innovative), ma anche le risorse economiche.

Nella logica di un ritorno alla gestione ordinaria, alla quale lavoriamo, affrontando in primis i nodi ‘rifiuti’, ‘acque’ e ‘bonifiche’, emerge la chiara necessità – ha aggiunto l’assessore all’Ambiente – di un modello regionale di sviluppo orientato alla sostenibilità: i Parchi ne sono ossatura fondamentale. Attraverso di essi va coltivata la cultura della custodia diffusa del territorio e di valorizzazione delle sue risorse peculiari, da quelle turistiche e culturali, a quelle agroalimentari”.

Non a caso della Consulta fa parte anche l’assessore alle Attività Produttive, Andrea Cozzolino.

L’assessore all’Urbanistica, Gabriella Cundari, ha invece sottolineato l’importante crescita numerica dei Parchi: “quando mi sono insediata come consigliere regionale, otto anni fa, erano solo due. Oggi ce ne sono ben nove regionali (di cui uno metropolitano) che si aggiungono ai due nazionali. Occorre ora uniformare i comportamenti delle amministrazioni locali, anche perché alcune aree protette si estendono su più Province”.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 3 DICEMBRE 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.