Origano, Origanum vulgare
Le infiorescenze, fresche o secche, finemente triturate vengono utilizzate per aromatizzare verdure, pizze, salse. Come pianta medicinale svolge funzioni digestive.
Riproduzione: per seme o suddivisione dei cespi.
Clima e terreno: vuole climi temperati caldi, esposizioni soleggiate, i terreni non devono soddisfare particolari requisiti.
Semina raccolta e conservazione: si semina a fine inverno in letti caldi e si trapianta in primavera inoltrata su file distanti 30cm. mantenendo l’identica distanza sulla fila. Se si trapiantano i cespi lo si fa in maggio. La raccolta prevede l’utilizzazione delle sommità fiorite sia secche che fresche. La conservazione avviene previo essiccamento in locali appositi.
Cure colturali: consistono in frequenti scerbature e zappature per tenere monda la coltura delle erbe infestanti.

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.