Ufficio Stampa
V.le dell’Università n.14 – 35020 Legnaro (Pd)
Cell. 348 2407427 Tel. 049 8293770 Fax 049 8293754
www.venetoagricoltura.org – ufficio.stampa@venetoagricoltura.org

AGRICOLTURA, NATURA, EDUCAZIONE, FORMAZIONE
Accordo Provincia di Verona e Veneto Agricoltura, anche sui fabbricati. Giovedì stipula con Mosele, Zaia, Callegari, ore 11 in Sala Rossa dei Palazzi Scaligeri, via Santa Maria Antica 1

Progettare, promuovere e realizzare interventi educativi e didattici, di sviluppo della viticoltura e della frutticoltura, di recupero dei fabbricati rurali ora inutilizzati del patrimonio forestale indisponibile della Regione e instaurare una concreta collaborazione per il contenimento delle fitopatie e delle problematiche emergenti nel comparto delle colture estensive, come per esempio le micotossine. Questi sono i motivi che hanno spinto Provincia di Verona e Veneto Agricoltura, l’Azienda della Regione Veneto per i settori agricolo,forestale e agroalimentare, ad ampliare la collaborazione già in atto negli ultimi anni, e stipulare un accordo quadriennale rinnovabile, con il fine di valorizzare un coordinamento mirato alle problematiche e alle esigenze del comparto agrario, agroalimentare e ambientale. Accordo che verrà ufficialmente ratificato dal Presidente della Provincia di Verona Elio Mosele e dall’amministratore Unico di Veneto Agricoltura Corrado Callegari giovedì prossimo 29 giugno presso la Sala Rossa dei Palazzi Scaligeri in via Santa Maria Antica di Verona, alle ore 11, alla presenza del Vicepresidente della Regione Veneto Luca Zaia, che da il segno dell’importanza dell’accordo.

La convenzione di giovedì impegnerà Provincia e Veneto Agricoltura, ad organizzare iniziative di formazione e di divulgazione, rivolte in particolare a tecnici e produttori veronesi. Il protocollo definirà inoltre, programmi ed interventi finalizzati al miglioramento della gestione della fauna e del suo incremento riproduttivo, in particolare per le specie più a rischio, tramite interventi mirati negli habitat naturali, con una specifica attenzione anche al comparto ittico, attraverso le attività previste dal Piano Regionale, con cui si incrementerà la salvaguardia di questa risorsa. Si prevedono quindi, interventi di ripopolamento nei corsi d’acqua e iniziative di carattere sperimentale in materia ambientale e di acquicoltura. Verranno creati dei gruppi di lavoro misti, formati da specialisti di Veneto Agricoltura e della Provincia, che si occuperanno della stesura dei progetti comuni dei singoli comparti.
IL C.Ufficio Stampa
Mimmo Vita

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.