VENITE PASTORES 2008 A NAPOLI
VENITE PASTORES 2008
NAPOLI

Grande successo di pubblico per l’evento conclusivo di “Venite pastores”, il festival itinerante di musica sacra che ha fatto tappa nel centro storico di Napoli. Un pubblico numeroso e attento ha applaudito ieri sera, nella splendida cornice della Reale Cappella del Tesoro di san Gennaro, in Cattedrale, la Cantata-Esercizio spirituale per voci e strumenti Il Sangue, il Nome, la Speranza, ispirata ai “tre enigmi” della Turandot di Giacomo Puccini, che evocano i simboli della devozione e del mito di San Gennaro. Non a caso il concerto è stato eseguito il 16 dicembre, giorno del patrocinio del Patrono di Napoli, che non ha fatto mancare il suo contributo, visto che il suo sangue si è sciolto pochi minuti prima che iniziasse il concerto. La cantata è stata composta dall’attuale maestro di cappella dei Teatini, Flavio Colusso, per il giorno del patrocinio di San Gennaro e in occasione, quest’anno, del quarto centenario della posa della prima pietra della Cappella del Tesoro, progettata proprio da un architetto teatino, il celebre Francesco Grimaldi, che a Napoli ha lasciato testimonianza anche nei progetti di altre note chiese come San Paolo Maggiore, Santi Apostoli, Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone. La cantata, opera di grande suggestione, che alterna parti cantate e parti recitate, è stata eseguita dalla Cappella Musicale Teatina sotto la direzione di Flavio Colusso che è stato anche la voce recitante maschile, mentre quella femminile era di Silvia De Palma – insieme con gli “Juvenes Cantores”. Molto riuscita l’alternanza di parti cantate in latino, italiano, e anche in napoletano, con il coro Pe’ lu Sang’ e pe’ la Testa, in cui i devoti si rivolgono al santo patrono Gennaro, e gli chiedono «liberaci da le tempeste».
La prima parte della serata ha visto l’esibizione del coro giovanile e di voci bianche “Juvenes Cantores”, diretto da Luigi Leo, nei Tricinia Mariana di Gregor Aichinger, compositore tedesco vissuto a cavallo tra Cinque e Seicento. Notevole l’esibizione dei giovanissimi cantori, che si sono cimentati in una serie di canti appunto mariani – Magnificat, Assumpta est, Regina coeli laetare, Salve Regina, Stabat Mater.

Il festival Venite Pastores organizzato dai Padri Teatini, in collaborazione con “Le Colonne del Decumano” e Musicaimmagine, giunto all’ottava edizione, rappresenta un itinerario affascinante al tempo stesso mistico in preparazione al Natale, curato con grande dedizione e tenacia da Flavio Colusso e del musicologo napoletano Domenico Antonio D’Alessandro. Esso si svolge contemporaneamente in quattro città, oltre a Napoli, Roma Lecce e Bologna. L’auspicio degli organizzatori è che sull’esempio di Roma e sull’onda del successo di quest’anno si possa organizzare l’anno prossimo un Te Deum conclusivo, in un altro luogo di ispirazione teatina, il museo Donnaregina.
—————–
L’ANNUNCIO
—————–
TRIPLICE APPUNTAMENTO CONCLUSIVO DELLA TAPPA NAPOLETANA.
DOMENICA 14 DICEMBRE ORE 17.00 E LUNEDÌ 15 DICEMBRE ORE 18.30
PRESSO LA BASILICA DI SAN PAOLO MAGGIORE.
MARTEDÌ 16 DICEMBRE ORE 19.30
PRESSO LA REAL CAPPELLA DEL TESORO DI SAN GENNARO.
NAPOLI – Sarà aperto da un’inedita Ninna nanna il triplice appuntamento finale di VENITE PASTORES, il festival itinerante di musica e spiritualità che fa tappa nel centro storico di Napoli.

Domenica 14 dicembre 2008 alle 18.00 la Basilica di San Paolo Maggiore, in piazza San Gaetano, ospiterà Ad Missam & Concerto spirituale Ninna nanna a Gesù: una prima esecuzione assoluta, con musiche di Francesco Andreu, Riccardo Biseo, Flavio Colusso, Alberto Giraldi, Gianni Lamagna e Mario Pagano.
Ad eseguirle il coro di voci bianche “Juvenes Cantores”, diretto da Luigi Leo, con il coro del Monastero di San Gregorio Armeno e la “Cappella Musicale Theatina” diretta da Flavio Colusso.
In tema con la Ninna nanna, ad accogliere il concerto ci sarà una speciale scenografia dedicata ai bambini napoletani: la mostra di fotografie Minori di città di Sergio Siano, allestita nella Basilica e aperta al pubblico a partire dalle ore 17.00.

Lunedì 15 dicembre 2008 alle 18.30, presso l’antico refettorio dei Teatini (ingresso da piazza San Gaetano), si terrà la conversazione con ascolto guidato della Missa Sancti Andreae Avellino di Flavio Colusso, nell’ambito degli Incontri di “Musica Theatina”.
Il brano sacro è parte del sesto volume della collana di studi e testi “Musica Theatina”, a cura di Domenico Antonio D’Alessandro e Vincenzo De Gregorio.
Ai presenti sarà dato in omaggio il CD della composizione.

Infine martedì 16 dicembre 2008 alle 19.30 l’appuntamento conclusivo della rassegna, con un’altra novità assoluta: la Cantata-Esercizio spirituale Il Sangue, il Nome, la Speranza, composta da Flavio Colusso, con il coro “Juvenes Cantores” e la Cappella Musicale Theatina. Un’opera poetica e musicale che, richiamandosi ai tre enigmi del “San Graal chinese” (Turandot) di Giacomo Puccini, contribuisce alle celebrazioni del 150° della nascita del grande compositore lucchese.
L’esecuzione sarà ospitata dalla Real Cappella del Tesoro di San Gennaro, in occasione del IV Centenario della posa della prima pietra della cappella e per la ricorrenza del “Patrocinio di san Gennaro”, fortemente sentita dalla città e carica di simbolismo.

…………………………………..
CHIERICI REGOLARI TEATINI • LE COLONNE DEL DECUMANO • MUSICAIMMAGINE
con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Lecce, Comune di Napoli, Comune di Roma, ENAP-PSMSAD
con il patrocinio di Pontificio Consiglio della Cultura, Ambasciata d’Austria, Ministero degli Affari Esteri, Provincia di Napoli, Comune di Lucca, Comune di Rimini, Comune di Vienna

IL FESTIVAL

Venite Pastores, il festival
“theatino” di Avvento e Natale giunge nel 2008 alla ottava edizione.
Articolato in appuntamenti con funzioni solenni, concerti ed eventi culturali che privilegiano tematiche storiche, artistiche e spirituali nei monumenti architettonici legati alla storia e alla tradizione dell’Ordine dei Chierici Regolari, detti
“Teatini”, Venite Pastores nasce nel cuore del centro antico di Napoli, dove la Basilica di San Paolo Maggiore domina con le sue colonne, simbolica scenografia di innumerevoli “natività” create dagli artigiani che da secoli lavorano nella zona.
In questa edizione, alle città di Roma e Napoli si affiancano Bologna e, per la prima volta Lecce, nuovo tassello per completare il mosaico delle località italiane ed europee che hanno visto nei secoli la presenza attiva dei Padri.
La lode divina espressa con la bellezza della musica e di tutte le arti, il desiderio di incontri sempre più ampi, la passione per la ricerca storica e la proposta di nuove opere che segnino il nostro presente per consegnarlo ad un sempre migliore futuro; queste le linee guida del percorso artistico, culturale e spirituale di Venite Pastores; questo lo spirito che ci anima da anni e ci impegna a conseguire obiettivi di qualità musicale sempre più alta, nella ricerca di nuovi stimoli e nell’opera di diffusione di un repertorio poco frequentato del patrimonio del passato per indurre pubblico e artisti a ricercare in esso le radici per un sempre più vitale e armonioso futuro.

INFO
CHIERICI REGOLARI TEATINI • LE COLONNE DEL DECUMANO • MUSICAIMMAGINE
con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Lecce,
Comune di Napoli, Comune di Roma, ENAP-PSMSAD
con il patrocinio di Pontificio Consiglio della Cultura, Ambasciata d’Austria, Ministero degli Affari Esteri, Provincia di Napoli, Comune di Lucca, Comune di Rimini, Comune di Vienna
………………………………………………………………………………………….

INFO

MUSICAIMMAGINE
tel. 328.6294500 musicaimmagine.@tiscali.it www.venitepastores.net

UFFICIO STAMPA
Elena Scarici,
tel. 081.441221 – 347.5975982

da: elenascarici@libero.it

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.