Napoli Sociale ha attivato il servizio di trasporto ed accompagnamento dei bambini non vedenti
Il presidente De Biase: “A breve ci doteremo di nuovi mezzi per il trasporto di disabili: obiettivo è servire almeno duecento utenti”
Napoli, 21 giugno 2005 – Dal giorno 20 c.m., di concerto con l’assessorato ed i servizi competenti, la Napoli Sociale, spa ha attivato il servizio di trasporto ed accompagnamento dei bambini non vedenti residenti nel comune di Napoli all’istituto Martuscelli. L’obiettivo per il futuro è garantire l’accompagnamento dei bambini non vedenti di tutta la provincia di Napoli, per permettere a quanti, in assenza di risorse e mezzi, non possono accedere ai servizi del noto Istituto per non vedenti del capoluogo campano.
Napoli Sociale s.p.a. è l’azienda partecipata dal Comune di Napoli e da Sviluppo Italia, costituita nell’aprile 2004 per l’assistenza agli anziani, ai senza fissa dimora e l’accompagnamento dei soggetti diversamente abili dell’area metropolitana della città.
L’azienda ha iniziato la propria attività nell’ottobre 2004 con la stabilizzazione di n. 115 LSU, svolgendo nei primi mesi di vita l’assistenza agli anziani e ai senza fissa dimora delle strutture del Comune di Napoli .
Nel mese di gennaio del c.a. si è proceduto ad attivare il servizio di trasporto con n. 4 pulmini adeguatamente modificati ed omologati, concessi in comodato d’uso dall’Amministrazione comunale, privilegiando, in primis, la qualità della mobilità per l’accompagnamento dei ragazzi da casa/scuola e viceversa. Ad oggi il numero di bambini diversamente abili accompagnati ha raggiunto le 14 unità.
“E’ scopo di questa Società sostenere tutte le opportunità meritevoli di attenzione che siano finalizzate all’integrazione sociale e all’identità di autonomia dei soggetti su menzionati. – dichiara il Presidente Domenico De Biase – Nel giro di qualche mese, grazie al trasferimento di risorse regionali, la società si doterà di altri nuovi veicoli capaci di offrire una risposta più efficace alle esigenze degli utenti. E’ previsto a regime l’utilizzo di 20 nuovi automezzi per consentire l’accompagnamento di circa 200 utenti.”
Michele M. Ippolito [michele.ippolito@fastwebnet.it]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.