Progetto Campania, banca e confidi insieme per lo sviluppo delle imprese.

Progetto Campania, banca e confidi insieme per rilanciare lo sviluppo della regione.

50 milioni di euro per aiutare le imprese campane a uscire dalla crisi
Importante iniziativa di Gafi Sud, Conaga e Banca Popolare di Ancona finalizzata a sostenere le aziende Campane nell’accesso al credito. Interessate piccole e medie imprese del settori industria, commercio, agro-industria, turistico-alberghiero, artigianato, servizi e agricoltura
Dare ossigeno alle imprese, tanto più in questa difficilissima fase della congiuntura economica che, se da una parte comincia a mostrare tenui segnali di ripresa, dall’altra comincia pure ad evidenziare gli effetti negativi di una crisi pesantissima. E ossigeno, per il mondo imprenditoriale, significa innanzitutto accedere al credito. Magari, a condizioni di vantaggio rispetto ai normali parametri di mercato, per potersi ristrutturare, sostenere investimenti e progetti di rilancio. E, perché no?, addirittura per avviare nuove attività imprenditoriali, insomma per lo start up di nuove aziende.
E, in questo senso, ecco un’azione concreta, sviluppata dalla collaborazione sinergica di due dei maggiori Confidi (organismi di garanzia fidi) della Campania – Gafi Sud e Conaga – con una delle più solide banche cosiddette di prossimità territoriale, la Banca Popolare di Ancona, quarto gruppo bancario presente in Campania. Sul piatto ci sono ben 50 milioni di euro, resi disponibili per aiutare appunto le piccole e medie imprese della Campania non soltanto ad affrontare e uscire dalla crisi, ma per rilanciare lo sviluppo dell’intero territorio regionale.
L’iniziativa è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso la sala conferenze della sede partenopea di Banca Popolare di Ancona, dal Responsabile del Servizio Supporto Commerciale della Banca, Pasquale Amodeo, e dai Presidenti di Gafi Sud e Conaga, rispettivamente Rosario Caputo Nino De Luca.
Il plafond – gestito, relativamente alle garanzie, in esclusiva dai due confidi – è reso disponibile da Banca Popolare di Ancona per le esigenze delle piccole e medie imprese campane dei settori industria, commercio, agro-industria, turistico-alberghiero, artigianato, servizi e agricoltura fino al 31 dicembre del 2011.
Le operazioni ammesse a garanzia sono comprese tra un minimo di 100 mila euro ed un massimo di un milione di euro (2 milioni di euro nel caso di mutui ipotecari). I finanziamenti relativi ai programmi di investimento possono coprire fino all’80% delle spese (al netto d’iva) da sostenere o già sostenute nei 12 mesi precedenti. E, come si accennava, sono ammesse a garanzia risorse per un importo massimo di 300 mila euro per lo start un di nuove imprese.
I finanziamenti sono erogabili in un’unica soluzione e potranno avere una durata massima di 84 mesi con 12 mesi di preammortamento se chirografari, di 180 mesi con 12-24 mesi di preammortamento se ipotecari.
Inoltre, il finanziamento è cumulabile con eventuali interventi pubblici, purché l’ammontare complessivo di tali interventi e del finanziamento non superi il 100% delle spese previste.
Da aggiungere che tra le operazioni previste da Progetto Campania rientrano anche i finanziamenti per esigenze di “circolante” (vale a dire, elasticità di cassa e operazioni di smobilizzo di crediti commerciali), oltre che i programmi di investimento a medio e lungo termine. In particolare, investimenti produttivi o di aumento di produttività, di ricerca e sviluppo, di innovazione tecnologica e certificazione di qualità, ricapitalizzazione aziendale, formazione del personale, ristrutturazione dell’indebitamento e finanziamento di crediti scaduti verso la Pubblica amministrazione.

——–
Progetto Campania

Le parole dei protagonisti

Pasquale Amodeo, Responsabile Servizio Supporto Commerciale UBI>“Con questa iniziativa il nostro Istituto intende dare un forte segnale al mondo imprenditoriale sano della Regione che vuole non soltanto non soccombere sotto il peso della congiuntura, ancora negativa, ma anzi rilanciare lo sviluppo con una prospettiva di crescita per se stessi, per il Territorio e per l’occupazione. Le risorse necessarie stanziate, in stretta sinergia con i nsostri primari partner CONAGA e GAFI SUD, sono state individuate in 50 milioni di euro.

I potenziali beneficiari dell’intervento riguardano settori e tipologie di imprese individuate con il Progetto Campania e sono quelle caratteristiche del tessuto produttivo locale, costituito in prevalenza dalle piccole e medie imprese. Vogliamo con questa iniziativa dare un significato concreto all’espressione di Banca vicina al Territorio, di Istituto in grado di recepire le istanze traducendole in idonei strumenti di supporto finanziario.”

Rosario Caputo, presidente di Gafi Sud
“Mai come in questa particolare congiuntura è apparso chiaro che istituzioni, banche, associazioni di categoria e, più in generale, tutti i soggetti che contribuiscono allo sviluppo territoriale, si devono attivare per far sì che non solo non venga meno ossigeno alle imprese, ma soprattutto per gettare le basi utili a consentire un nuovo take-off del territorio. Noi come confidi lo abbiamo sempre fatto. Ora registriamo positivamente anche il contributo di una banca molto sensibile alle esigenze del territorio e per questa la ringraziamo. Ci aspettiamo, evidentemente, che anche gli altri soggetti si muovano nella stessa direzione”.

Nino De Luca, presidente di Conaga
“A nessuno sfugge, credo, l’importanza di questa iniziativa che mira non soltanto a venire incontro alle esigenze delle piccole e medie imprese, ma soprattutto a vivacizzare un tessuto produttivo fortemente provato sia dalla crisi economica e finanziaria globale, ma anche e soprattutto da elementi di crisi endogene che si trascinano da troppi anni. Tutti gli attori del territorio sono chiamati a fare la propria parte. In questo senso, e soprattutto i materia di credito, i confidi svolgono un ruolo centrale che – con i colleghi di Gafi Sud – siamo ben lieti di recitare.

——
Progetto Campania

Le schede

Ubi- Banca Popolare di Ancona
Banca di Ancona è il quarto gruppo bancario presente in Campania. UBI Banca è il quinto Gruppo Bancario in Italia per numero di sportelli, con una quota di mercato di circa il 6% e una presenza significativa nelle regioni a più alto potenziale del Paese.
UBI Banca è un Gruppo cooperativo, quotato alla Borsa di Milano e incluso nell’indice FTSE MIB.

Gafi Sud scpa
Ga.Fi. Sud (Garanzia Fidi Sud) è una società cooperativa per azioni che ha lo scopo di facilitare l’accesso al credito bancario dei propri associati attraverso la concessione di garanzie collettive (fino all’80%) a condizioni particolarmente vantaggiose e trasparenti. Ha sedi in tutti i capoluoghi di provincia della Campania. Ha sede legale a Napoli e conta oltre 1.300 soci.

Co.Na.Ga scpa
Co.Na.Ga è una cooperativa di garanzia collettiva fidi costituita nel 1978. Al sodalizio aderiscono circa 4000 imprese. Favorisce l’accesso al credito bancario le imprese di tutti i settori merceologici, esclusa l’agricoltura. Ha sede a Napoli ed opera direttamente o attraverso professionisti accreditati su tutto il territorio nazionale.

———————————-
INVITO ALLA CONFERENZA STAMPA
———————————-
18 maggio 2010, ore 11,30
Sala Conferenze, Banca Popolare di Ancona, Via Petronio – Napoli
Gentile collega,
sostenere le imprese nell’accesso al credito, particolarmente in questa delicata fase di congiuntura economica, è diventato un imperativo categorico per uscire dalla crisi e rilanciare lo sviluppo della regione.

Ed è proprio questo il senso di
“Progetto Campania”, promosso e sostenuto da due tra i maggiori organismi di garanzia fidi regionali con la collaborazione determinante di un istituto di credito ben radicato sul territorio.

In pratica, si mettono a disposizione dei programmi di investimento delle imprese campane risorse per ben 50 milioni di euro a condizioni di particolare favore.

L’importante iniziativa sarà illustrata nel corso di una conferenza stampa martedì 18 maggio, con inizio alle ore 11,30, presso la Sala Conferenze della sede della Banca di Ancona, in Via Petronio, in Napoli.

Intervengono:
– Rosario Caputo, presidente Ga.fi. Sud scpa
– Nino De Luca, presidente Co.Na.Ga. scpa
– Pasquale Amodeo, direttore commerciale Ubi – Banca Popolare di Ancona

Seguirà lunch

—-
CONFINDUSTRIA CASERTA
Antonio Arricale
Direttore responsabile
Comunicazione e Ufficio stampa
tel. 0823 325 423 int. 36 – fax 0823 326 337 cell. 335 541 3300
a.arricale@confindustriacaserta.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.