SABATO 16 GIUGNO “LA SALUTE IN PIAZZA”

A Napoli l’appuntamento con il benessere è presso gli stand Coldiretti a Piazza Dante

Guadagnare salute si può. Quanto è possibile fare nella maniera più semplice ed accessibile per tutelarsi dalle dannose ricadute dagli inadeguati comportamenti alimentari che favoriscono l’insorgere di malattie generative di crescente rilevanza epidemiologica sarà proposto per l’intera giornata di sabato 16 giugno, presso gli stand Coldiretti allestiti in Piazza Dante a Napoli.

L’appuntamento con il benessere si inserisce nell’ambito delle attività programmate per il prossimo fine settimana in varie città italiane con la campagna informativa promossa dal Ministro della Salute, in collaborazione con quelli dell’Ambiente, delle Politiche Agricole e della Pubblica Istruzione, per sensibilizzare e informare i cittadini sui benefici di corretti stili di vita necessari per vivere in buona salute.

Per l’occasione, con percorsi eco-gastronomici formativi ed informativi, in particolare su frutta, ortaggi, vino e olio, articolati in varie tappe, dietologi e produttori saranno a disposizione per presentare i pregi nutrizionali e di sapore delle produzioni agroalimentari tipiche che sono alla base della salutare ed apprezzata dieta mediterranea, Saranno, inoltre, raccolte firme a sostegno della campagna Coldiretti/SlowFood sull’obbligo di indicare in etichetta l’origine di tutti gli alimenti.

“Una sana e sicura alimentazione, garantita, altresì, da un efficace sistema di certificazione dell’origine degli alimenti non può prescindere da una più ampia e diffusa “cultura alimentare ed ambientale – evidenzia il direttore della Coldiretti campana
Vito Amendolara – Aiutare a
diventare consumatori consapevoli è una esigenza che la diffusione delle cosiddette malattie legate ai moderni regimi alimentari e alle pericolose insidie degli alimenti geneticamente modificati rendono sempre più pressante, sollecitando interventi adeguati per il suo necessario soddisfacimento”

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’86% dei decessi, il 77% della perdita di anni di vita in buona salute e il 75% delle spese sanitarie in Europa e in Italia sono causate da alcune patologie (malattie cardiovascolari, tumori, obesità, diabete mellito, malattie respiratorie croniche, problemi di salute mentale e disturbi muscoloscheletrici) che hanno in comune fattori di rischio modificabili, quali in primo luogo lo scarso consumo di frutta e verdura, insieme a fumo, abuso di alcol e sedentarietà.

Con i loro caratteristici pregi salutistici, di sapore e di salvaguardia ambientale per la loro funzione di presidio territoriale e pronta disponibilità,le produzioni agricole delle tipicità alimentari e quelle utilizzabili con le nuove tecnologie per fronteggiare l’inquinamento con le bioplastiche e le bioenergie figurano, come parte significativa e cardine di riferimento di sani modelli di consumo.

Le loro proprietà salutistiche dovute non solo all’alto contenuto di acqua, zuccheri, vitamine e minerali, ma anche alla fibra ed alcuni speciali composti organici di origine vegetale, sono conoscenze dimostrate da qualificati studi.

In particolare, è stato autorevolmente spiegato che il licopene e le antocianine contenuti nelle ciliegie, nei pomodori e in altri prodotti a colorazione rossa difendono dai tumori e favoriscono la riduzione del livello di colesterolo nel sangue, così come il beta-carotene ed altri flavonoidi presenti in quelli a colorazione giallo arancione, come pesche, albicocche, susine ed altro proteggono le nostre cellule dal danno provocato dai radicali liberi e dall’invecchiamento insieme alla clorofilla e ai carotenoidi presente in quelli a colorazione verde e alla quercetina presente nei prodotti a pasta bianca.

Di fronte ad un calo nei volumi di frutta, legumi, ortaggi e verdure acquistati dalle famiglie negli ultimi anni, è particolarmente importante l’invito a consumarne molta di più – ha affermato il presidente di Col diretti Napoli, Filomena Caccioppoli nel commentare la prescrizione di una corretta alimentazione come prima regola per ridurre l’insorgenza delle malattie moderne.
La possibilità di salutari comportamenti alimentari è favorita – ha sottolineato Caccioppoli – dal boom di primizie sui banchi di verdure e ortaggi dove è possibile trovare una vasta varietà di offerta Made in Italy per effetto del caldo record che ha provocato un anticipo di maturazione dai 20 ai 45 giorni e un allungamento dei cicli produttivi nelle campagne.

Il risultato è l’aumento della possibilità di scelta tra le più disparate e salutari produzioni di frutta e verdure nazionali.

OGNI FRUTTO HA IL SUO EFFETTO
colore phytochemical Azione protettiva
albicocca giallo caroteni pelle, occhio, osso
pesca giallo-rosso caroteni pelle, occhio, osso
ciliegie rosso antocianine rene, cuore-vasi
melanzane viola flavonoidi intestino, fegato, bile
pomodori rosso licopene cuore-vasi, prostata
zucchine verde clorofilla rene, muscolo

da: Rivieccio Nicola [nicola.rivieccio@coldiretti.it]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.