NAPOLI: UN EVENTO ORGANIZZATO DAI GIOVANI IMPRENDITORI CONFAPI CAMPANIA

Il 28 maggio 2010 alle ore 15:00
presso l’Hotel Mediterraneo in Via Ponte di Tappia 25, Napoli

Sanfelice di Bagnoli (Giovani Confapi): le sorti delle PMI dipendono dalle Grandi Imprese insolventi.

Roma, 27 maggio 2010 – “ Le risorse messe a disposizione dal sistema bancario nei confronti delle piccole e medie imprese pendono verso una quota ristretta di soggetti privilegiati: le grandi imprese.
Queste le dichiarazioni della Presidente Nazionale dei Giovani Confapi, Valentina Sanfelice di Bagnoli, alla vigilia dell’evento
“Generazione di Fenomeni” organizzato dalla delegazione campana, che si terrà presso l’Hotel Mediterraneo di Napoli il giorno 28 maggio alle ore 15.00.
I dati prodotti dal Centro Studi Sintesi – dichiara Sanfelice – hanno aggiunto ulteriore sorpresa rispetto a ciò che tutto sommato era già noto: pur rappresentando appena l’1% degli affidatari, i principali gruppi italiani di grandi dimensioni generano una percentuale di insolvenza pari al 47%. Sono dati allarmanti che dovrebbero far riflettere soprattutto in un momento, come questo, in cui la modifica dei criteri di concessione del credito impone la rivisitazione della normativa su Basilea. A pagare ancora una volta – prosegue Sanfelice – sono i piccoli imprenditori, comunemente considerati i maggiori insolventi e con minor potere contrattuale, ai quali vanno le briciole. E pensare che ancora più penalizzati restano i giovani ai quali non si concede credito perché considerati impieghi rischiosi!
Bisogna immediatamente intervenire su Basilea III – conclude Sanfelice – modificando i criteri di selezione e assegnazione delle risorse, collegando gli affidamenti alla capacità delle imprese di detenere ordini in portafoglio e quindi “lavoro” piuttosto che collegarli a dati contabili la cui credibilità e affidabilità è tutta da dimostrare. Per le start up, soprattutto quelle promosse da giovani, immediatamente la destinazione di una parte del Fondo di Garanzia Ministeriale, ad attività fino a 200 mila euro, così come chiediamo oramai da tempo.”***
INFO
Elisabetta Malfitano
giovani@confapi.it
tel. 06 69015340 cell.347/9426923
Le foto di Valentina Sanfelice di Bagnoli sono scaricabili da:
http://www.flickr.com/photos/27577350@N03
———————————-
“GENERAZIONE DI FENOMENI”
———————————-
Il futuro del Paese ha una risorsa di grande valore su cui puntare: i propri giovani.
La spinta innovativa di una generazione altamente qualificata costituisce un apporto prezioso che può e deve rendersi propulsore della crescita dell’economia italiana.
La realizzazione di obiettivi concreti da parte dei giovani richiede il sostegno della classe imprenditoriale e politica attuale.

PROGRAMMA:

Introduzione a cura di
Angelo Bruscino – Presidente Confapi Campania Giovani

Ospiti:
Maurizio Maddaloni – Presidente della Camera di Commercio di Napoli

On. Stefano Caldoro – Presidente della Giunta Regionale della Campania

Leonardo Impegno – Presidente del Consiglio Comunale di Napoli

Amedeo Manzo – Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli

On. Guglielmo Vaccaro – Responsabile del Progetto Controesodo “Talenti in movimento”

Prof. Antonio Coviello – Economista, II Università di Napoli e Consiglio Nazionale delle Ricerche

Antonella Ciaramella – Consulente del Ministero dello Sviluppo Economico

Ernesto Albanese – Presidente dell’Associazione “L’Altra Napoli”

On. Erminia Mazzoni – Presidente della Commissione Petizioni del Parlamento Europeo

Conclusioni a cura di
Valentina Sanfelice di Bagnoli – Presidente Nazionale Giovani Imprenditori Confapi

Modera: Alfonso Ruffo
– Direttore de “Il Denaro”

La Tavola rotonda si inserisce nell’ambito del programma della Settimana europea delle PMI

I lavori si terranno il 28 maggio 2010 alle ore 15:00 presso l’Hotel Mediterraneo in Via Ponte di Tappia 25, Napoli

INFO
Elisabetta Malfitano
Segreteria Giovani Imprenditori Confapi Via del Plebiscito, 117
00186 Roma Tel. 06 6901.5340 – Fax 06 6791488
www.giovaniconfapi.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.