CALDO: FRUTTA IN SOCCORSO CON IL MERCATO DI CAMPAGNA AMICA

Domenica 25 luglio dalle 9 alle 14 in Villa Comunale a Napoli, con la collaborazione dell’assessorato all’Ambiente, Mercato di Campagna Amica per aiutare a fronteggiare il caldo e il rischio di colpi di calore favorendo l’acquisto di frutta e verdura di stagione genuina e di qualità al giusto prezzo, direttamente dai produttori .
Lo annuncia la Coldiretti per un nuovo caldo week end estivo, nel sottolineare che i consumi giornalieri di frutta hanno raggiunto il valore massimo dell’anno, che ha fatto segnare nel primo semestre la temperatura media globale sulla terra e sugli oceani piu’ elevata mai registrata nella storia delle rilevazioni iniziata nel 1880, secondo i dati preliminari raccolti dal NOAA’S – National Climatic Data Center statunitense.
Una iniziativa per facilitare gli acquisti considerato che i prezzi nei mercati di Campagna Amica beneficiano della trasparenza e dell’essenzialità dal campo alla tavola e che – sottolinea la Coldiretti – circa un quarto degli italiani mangerebbe più frutta se costasse un po’ meno secondo l’analisi Censis/Coldiretti dalla quale “spicca la crescita degli acquisti diretti dal produttore, inclusi i Mercati del contadino ( www.campagnamica.it ), che sono considerati come una soluzione che risponde ad alcune esigenze forti, come il prezzo conveniente, la genuinità e la sicurezza del prodotto”.
In media – sottolinea la Coldiretti – ogni famiglia italiana ha speso 611,6 euro all’anno per acquistare frutta e verdura fresche o surgelate per un totale di 14 miliardi di euro per 8,4 miliardi di chili, secondo i dati dell’osservatorio di Macfrut.
Pesche, albicocche, fragole, ciliegie, meloni, cocomeri, susine e gli altri frutti di stagione sono – continua la Coldiretti – il miglior modo per combattere il caldo e l’eccessiva sudorazione perché rinfrescanti, ricchi di vitamine e sali minerali indispensabili per non affaticare troppo l’organismo.
Con l’eccessiva sudorazione dovuta al caldo vengono persi acqua e sali minerali che possono essere reintegrati con frutta e verdura di stagione che in molti casi contiene vitamina A e caroteni che favoriscono anche la produzione nell’epidermide del pigmento melanina per donare la classica tintarella alla pelle.
Nella classifica stilata dalla Coldiretti per l’effetto tintarella il primo posto spetta alle carote che contengono ben 1200 microgrammi di Vitamina A o quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile, ma sul podio salgono anche gli spinaci che ne hanno circa la metà, a pari merito con il radicchio mentre al terzo si posizionano le albicocche seguite da cicoria, lattuga, melone giallo e sedano, peperoni, pomodori, pesche gialle, cocomeri, fragole e ciliege con contenuti comunque elevati di vitamina A o caroteni.

da: Nicola Rivieccio


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.