LE NEWS DALLA PONTIFICIA FACOLTÀ TEOLOGICA DELL’ITALIA MERIDIONALE NAPOLI
Sezione San Luigi,via Petrarca 115, Napoli. Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia

—————————-
Lunedì 16 marzo h 19.00
—————————-
“Incontri con i Protagonisti dell’Arte” “La musica dell’Anima”
George PEHLIVANIAN
Napoli, 11 marzo 2009
Lunedì 16 marzo 2009 ore 19 terzo appuntamento degli “Incontri con i Protagonisti dell’Arte” con il maestro George PEHLIVANIAN, noto direttore d’orchestra armeno, naturalizzato americano, di origine libanese, residente a Parigi. “La musica dell’Anima” è il tema dell’incontro che avrà luogo a Napoli, presso la sezione San Luigi della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (via Petrarca 115).
“Siamo felici di ospitare a Napoli, città da lui molto amata, un artista di tale straordinaria energia” dichiara Monica Coretti, responsabile dei servizi culturali della Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia della PFTIM, organizzatrice degli Incontri in collaborazione con l’Associazione Laici e Gesuiti onlus e con il patrocinio dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici.
Ha detto di Pehlivanian Gideon Steiner, timpanista per 45 anni dell’Orchestra Filarmonica d’Israele: “Pochi direttori d’orchestra hanno lasciato un ricordo indimenticabile durante i 68 anni della storia della famosa Orchestra Filarmonica d’Israele: il leggendario Arturo Toscanini, Leonard Bernstein, Zubin Mehta e recentemente lo straordinario George Pehlivanian. Un direttore che possiede il fuoco e la fisicità di Bernstein e Solti, l’eleganza di Kleiber e Maazel, la cui eccezionale intelligenza ricorda Celibidache, che ha una gestualità delle mani che rimanda a Zubin Mehta, e un approccio profondo e autentico verso la partitura pari a quello di Kurt Masur”.
George Pehlivanian ha diretto molte delle più famose orchestre del mondo. Nel 2005 Pehlivanian è stato designato Direttore Artistico e Direttore Musicale dell’Orchestra Filarmonica Slovena, primo straniero ad ottenere questa nomina.
È stato ospite di prestigiosi festival tra cui il Festival del Maggio Musicale Fiorentino, Festival Verdi di Parma e prossimamente Ravello Festival e Ravenna Festival.
George Pehlivanian il 18 marzo al Teatro San Carlo di Napoli dirigerà il capolavoro di Hector Berlioz La damnation de Faust del 1846 (debutto a Parigi in versione concerto), un’opera per orchestra, voci e coro il cui libretto fu scritto dallo stesso compositore partendo dal Faust di Goethe.
L’ultimo incontro del programma “Incontri con i Protagonisti dell’Arte” – strutturato in quattro conversazioni con personaggi di rilevanza internazionale – è mercoledì 15 aprile con don Angelo CASATI, poeta e parroco della Chiesa di San Giovanni in Laterano a Milano, il quale parlerà de “Il volto dell’altro”.
La partecipazione agli Incontri è aperta a tutti.
Per ulteriori informazioni, interviste, richiesta di accredito, invio di materiale mediatico è possibile contattare l’Ufficio Stampa, telefonando o inviando una mail ai recapiti sottostanti.
INFO
PONTIFICIA FACOLTÀ TEOLOGICA DELL’ITALIA MERIDIONALE
sezione SAN LUIGI – via Petrarca 115, NAPOLI
Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia
www.aloisianalibri.it/protagonistiarte – www.pftim.it/sluigi – www.laiciegesuiti.it
segreteria sig.ra Adriana Lenzi tel. 081.2460224
comunicazione e ufficio stampa Mary Attento m.atten@tin.it 340.7676184

——————————-
CONVEGNO, CONCERTO-SPETTACOLO, MOSTRA, VISITE GUIDATE, CONCORSO E PREMIAZIONE, PUBBLICAZIONI PER UN’INIZIATIVA DESTINATA AL RILANCIO DELLA REALTÀ SOCIO-CULTURALE DEL TERRITORIO.
“La persona nella città: per un nuovo progetto di convivenza”.
Prima fase: bando per giovani artisti in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli.
È impegnativo e coinvolgente il progetto a cui sta lavorando da tempo la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale. Si intitola “La persona nella città: per un nuovo progetto di convivenza” ed è articolato in una serie di iniziative culturali volte a un unico sostanziale obiettivo: attraverso l’integrazione e l’interazione tra saperi e discipline, giungere a una visione più critica della realtà in modo da sollecitare un’azione più incisiva sul territorio in cui viviamo e operiamo.
Nucleo dell’intero progetto è il Convegno di studio, che si svolgerà il 22 e 23 aprile nell’Aula Magna Storica dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e che avrà come momento clou il concerto-spettacolo nel Duomo di Napoli la sera del 22 aprile.
Saranno poi offerti agli studiosi e alla cittadinanza altri eventi culturali, in grado di fornire ulteriori approfondimenti delle tematiche esaminate in chiave artistica: una mostra di opere d’arte prodotte da giovani artisti, visite guidate a musei cittadini, un concorso.
Quest’ultimo, anzi, rappresenta la prima fase del progetto: la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (PFTIM), infatti, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli, ha bandito un concorso per giovani artisti che scade il 20 marzo. Le opere d’arte potranno essere prodotte nelle seguenti quattro arti espressive: fotografia, pittura, scultura, grafica. Il 28 aprile si terrà la cerimonia di premiazione dei lavori artistici preparati sul tema del progetto, che proseguirà fino a dicembre 2009 con una tavola rotonda conclusiva (“Prospettive per la persona nella città”) – che si propone di raccogliere le idee e gli spunti prospettici emersi durante il convegno e la successiva ricerca – e con la pubblicazione degli atti del convegno.
“Muovendo da un’analisi critica della situazione di degrado che caratterizza la vita delle persone nella nostra città, come in molte altre città del Mezzogiorno, il progetto intende elaborare le linee di una nuova e più umana convivenza, avvalendosi dell’apporto e dell’interazione di molteplici discipline e di particolari esperienze artistiche”, sottolinea il preside della Pontificia Facoltà Teologica, padre Carlo Greco, S.J.
Sullo status quaestionis interviene don Gaetano Castello, uno dei relatori del Convegno, docente di teologia biblica e decano della Sezione San Tommaso della Facoltà: “La ricerca si propone di mettere a fuoco tematiche critiche, attraverso diversi approcci, per delineare le cause dell’attuale situazione e le possibili vie per un suo riscatto: la persona umana (genealogia e biografia); la città dell’uomo (società, ambiente); la visione delle scienze (scoperte, invenzioni, tecnologie); creatività e memoria (storia, lingue, letteratura, arti).
Il percorso mira ad integrare in modo proficuo e competente culture e saperi diversi”.
Napoli, 4 marzo 2009
INFO
Per ulteriori informazioni, interviste, richiesta di accredito, invio di materiale mediatico è possibile contattare l’Ufficio Stampa, telefonando o inviando una e-mail ai recapiti sottostanti.

INFO: PONTIFICIA FACOLTÀ TEOLOGICA DELL’ITALIA MERIDIONALE www.pftim.it
Segreteria Convegno: Adriana Lenzi – via F. Petrarca 115, NAPOLI – tel/fax 081.5757980 – segreteria.convegno@pftim.it
Comunicazione e Ufficio stampa: Mary Attento – cell. 340.7676184 -da: m.atten@tin.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *