Il 14 maggio alla Biblioteca Nazionale di Napoli vanno in scena “I Vini dei Vulcani”.
Il Consorzio di Tutela Vini dei Campi Flegrei è lieto di invitarLa all’evento:
I Vini dei Vulcani

15 maggio 2010.
I VINI DEI VULCANI
Sono i terreni vulcanici napoletani, per la loro consistenza diversificata, a dar vita ad un patrimonio vitivinicolo eccezionale: le produzioni dei Campi Flegrei, di Ischia, Capri e dell’Area Vesuviana, una ricchezza da difendere e da valorizzare.
Lo hanno ribadito esperti e rappresentanti delle istituzioni intervenuti al convegno“Vino e Memoria” tenutosi presso la Biblioteca Nazionale di Napoli (venerdì 14 maggio).
Michele Farro, Presidente Consorzio Vini dei Campi Flegrei, promotore dell’iniziativa, ha messo l’accento sull’importanza di una sinergia tra le associazioni dei produttori e le istituzioni; l’invito è stato raccolto da Rosario Lopa – in rappresentanza del Presidente Regione Campania Stefano Caldoro -, Lucio Tisi, Segretario Generale Camera di Commercio Napoli, Nello Palumbo, Assessore Attività Produttive della Provincia di Napoli e Andrea d’Ambra, presidente del Campania Wine Group.
Il vino rappresenta un volano turistico e culturale fondamentale per il territorio già da diversi secoli: delle particolari consistenze minerali dei suoli e delle varietà di uve, diffusamente hanno parlato Fabio Terribile, Ordinario Università Federico II, e Antonella Monaco, Facoltà Agraria di Portici.
Il vino dona emozioni e racconta la storia e Mauro Giancaspro, direttore Biblioteca Nazionale di Napoli, ha sottolineato come il vino sia un piacere pari alla lettura, da cogliere e da apprezzare.
Splendidi calendari miniati a mano di epoca medievale, il manoscritto del Rusticano di Pietro De Crescenzi , il primo e il più citato dei trattati di agricoltura, altri preziosi e rari testi antichi riccamente illustrati, cartografie sui vitigni e le aree vinicole della provincia di Napoli hanno fatto da cornice all’importante incontro.
Grande successo ed affluenza di pubblico sulle terrazze della Biblioteca Nazionale di Napoli , per la degustazione dei vini, un percorso sensoriale, curato dall’AIS Campania, alla scoperta delle differenti caratteristiche con la partecipazione delle Strade del Vino Campi Flegrei, del Consorzio di Tutela Vini del Vesuvio e dei produttori delle isole di Ischia e di Capri.
UFFICIO STAMPA
LAURA GAMBACORTA
—————————–
Venerdì 14 maggio
—————————–
dalle 11,00 alle 18,00
Palazzo Reale Biblioteca Nazionale di Napoli
Ingresso libero
Vini di qualità e cultura in un palcoscenico di eccezione nel salotto di Napoli.
Vino e cultura protagonisti dell’evento “I Vini dei Vulcani”, organizzato dal Consorzio di Tutela Vini dei Campi Flegrei presieduto da Michele Farro, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale di Napoli.
L’evento rientra nel programma del Mese del Vino in Campania e, per la sua connotazione culturale, è inserito anche nel programma del Maggio dei Monumenti:
– venerdì 14 maggio,
infatti, dalle ore 11,00 alle 18,00, nelle splendide sale della Biblioteca Nazionale di Napoli (all’interno di Palazzo Reale), accanto a momenti di degustazione dei vini provenienti dalle diverse aree vulcaniche della provincia di Napoli, troveranno spazio anche l’approfondimento scientifico e quello storico – culturale.
Apertura della kermesse alle ore 11,00 con un convegno a carattere scientifico sul tema “Vino e Memoria” a cui interverranno noti esperti del settore.
Dalle ore 12,00 alle 18,00, poi, spazio alla cultura nella sala Rari e nella sala Leopardi, dove saranno esposti, rispettivamente, dei manoscritti antichi di valore inestimabile e delle cartografie sui vitigni e le aree vinicole della provincia di Napoli;
sempre dalle ore 12,00 alle 18,00, sulla terrazza della Biblioteca, con la partecipazione delle Strade del Vino Campi Flegrei, del Consorzio di Tutela Vini del Vesuvio e dei produttori delle isole di Ischia e di Capri, via libera al percorso sensoriale, curato dall’AIS Campania, alla scoperta delle differenti caratteristiche che i vini da suolo vulcanico assumono nei vari territori in base alla natura dei terreni.
INFO
Per informazioni:
Laura Gambacorta
349/2886327 – 338/5720300
laugam@libero.it
————————————–
…E DALLA BIBLIOTECA I DETTAGLI
————————————–
Happening tra espressioni sensoriali scientifiche e storico-culturali nella splendida cornice della Biblioteca Nazionale di Napoli, venerdì 14 Maggio 2010 , “I Vini dei Vulcani“ un percorso nel mondo del vino e il patrimonio di conoscenze ad esso legato.
Il meeting prende il via alle ore 11.00 con il convegno “Vino e Memoria” a cui interverranno con noti esperti del settore:
Stefano Caldoro, Presidente Regione Campania,
Lucio Tisi,Segretario Generale Camera di Commercio Napoli,
Nello Palumbo, Assessore Attività Produttive Provincia di Napoli,
Michele Farro, Presidente Consorzio Vini dei Campi Flegrei,
Fabio Terribile, Ordinario Università Federico II,
Antonella Monaco, Facoltà Agraria di Portici,
Mauro Giancaspro.Direttore Biblioteca Nazionale di Napoli.

Per sottolineare l’interesse intellettivo emozionale che si rinnova da secoli saranno esposti, nella Sala Rari e nella Sala Leopardi, manoscritti antichi di valore inestimabile come il Rusticano , un trattato quattrocentesco di agricoltura di Pietro De Crescenzi, preziosi e rari saggi scientifici sul vino e l’agricoltura del 400 e 500, riccamente illustrati, alcuni anche a mano, opere del seicento, per finire al dramma pastorale “Gli Orti Esperidi ” di Pietro Metastasio (1721) proveniente, insieme ad altri testi antichi dal Fondo Brancacciano, una delle raccolte più antiche della Biblioteca nazionale di Napoli , infine cartografie sui vitigni e le aree vinicole della provincia di Napoli .
Dalle ore 11.00 alle 18.00, sarà possibile degustare i vini provenienti dalle diverse aree vulcaniche della provincia di Napoli.
L’evento – organizzato dal Consorzio di Tutela Vini dei Campi Flegrei, presieduto da Michele Farro, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale di Napoli,allo scopo di evidenziare integrare il mondo del vino con quello della cultura ad esso legata – si inserisce nel programma di due eventi di più ampia portata: il Maggio dei Monumenti e il Mese del Vino inCampania. LT

BNNUFFiCiOSTAMPA
lydia tarsitano 081 7819381
bn-na.ufficiostampa@beniculturali.it

La Biblioteca Nazionale di Napoli ha sede presso il Palazzo Reale di Napoli. Si accede attraverso l’ingresso di piazza Trieste e Trento.

Categorie: Libri

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.