RIFORMISMO E SVILUPPO DEL MEZZOGIORNO.

Verso la costituente socialista: una due giorni a Napoli all’hotel Ramada, 14 e 15 settembre.

Conferenza Programmatica Regionale dei Socialisti della Campania.

– venerdì 14 ore 16
– sabato 15, ore 10
Napoli,Hotel Ramada
via Galileo Ferraris

SABATO 15 ore 10

NAPOLI: DI LELLO, AMMINISTRAZIONE COMUNALE E’ SENZA REGOLE ‘CONTINUI BALLETTI TRA SINDACO E ASSESSORI, NESSUNO SI ASSUME SUE RESPONSABILITA” Napoli, 15 set. – (Adnkronos) – Una dura critica all’Amministrazione comunale di Napoli e’ venuta oggi dall’assessore regionale al turismo della Campania Marco Di Lello (nella foto).
Nel corso del suo intervento che ha concluso la seconda sessione della Conferenza Programmatica Regionale dei Socialisti a Napoli, Di Lello ha sferrato un attacco a sindaco e assessori:
“L’amministrazione comunale di Napoli e’ senza regole – ha affermato Di Lello – c’e’ bisogno di una guida forte e autorevole, e non del balletto tra il sindaco e gli assessori, con un continuo rimpallo di responsabilita’”. (Laf/Pn/Adnkronos) 15-SET-07 14:35 NNNN

SOCIALISTI: DI LELLO, COSTRUIREMO PARTITO FONDATO SUL MERITO E SENZA COMPROMESSI ‘AVREMO POSIZIONI CHIARE A DIFFERENZA DEL PD’ Napoli, 15 set. – (Adnkronos) – Sara’ un partito fondato sul merito, che lottera’ contro i privilegi della classe politica e di talune classi sociali, il Partito socialista che nascera’ dalla Conferenza programmatica del 5 e 6 ottobre prossimo a Roma.
Ad annunciarlo nel suo intervento alla sessione conclusiva della Conferenza Programmatica Regionale dei Socialisti a Napoli e’
l’assessore regionale al Turismo della Campania Marco Di Lello, che non ha risparmiato critiche al governo di centrosinistra e al Pd.
“Vogliamo dar vita a un partito fondato sul merito, che significa lotta ai privilegi di notai, farmacisti, ma soprattutto di banche, assicurazioni – ha affermato Di Lello – ma anche ai privilegi dei politici, perche’ barbieri gratis e buvette gratis sono difficili da spiegare agli italiani. Su questi temi terremo la conferenza programmatica del 5 e 6 ottobre prossimo, confrontandoci con esperienze economiche della Spagna, con quanto fatto dai laburisti inglesi nel campo della ricerca, su quanto ha prodotto la ‘flex security’ in Danimarca. Il nostro sara’ un partito che si contraddistinguera’ per chiarezza e nettezza per le proprie posizioni, contro la tendenza al compromesso oramai radicata nei partiti italiani”. “Non possiamo non sottolineare le contraddizioni del centrosinistra – ha affermato Di Lello – Di Pietro attacca Mussi sul 20 ottobre ma sostiene il V-day di Grillo in compagnia di Pecoraro che finge di stare alla Camera da oltre 15 anni. In questo scenario si pone la delusione del Partito democratico, in cui c’e’ tutto e il contrario di tutto: laicita’ e cilicio, eutanasia e accanimento terapeutico, Pacs, Dico e sacralita’ della famiglia, diritto all’aborto e integralismo antiabortsista. Noi vogliamo invece dar vita a un partito della liberta’: dalla rivoluzione francese e’ di sinistra la liberta’ di sposarsi, di curarsi, morire o divenire madre, ma anche la liberta’ in economia”. (segue) (Laf/Ct/Adnkronos) 15-SET-07 14:46 NNNN

SOCIALISTI: DI LELLO, COSTRUIREMO PARTITO FONDATO SUL MERITO E SENZA COMPROMESSI (2) (Adnkronos) – “E’ necessaria al piu’presto una
nuova programmazione dei fondi europei – ha proseguito l’assessore – che per la Campania ammontano a 14 miliardi. I fondi vanno necessariamente programmati insieme alle altre regioni del
Mezzogiorno: non ci puo’ essere lo sviluppo della Campania se non c’e’
sviluppo in Calabria, Puglia e nel resto del meridione. La proposta e’
di una cabina di regia tra le regioni del Mezzogiorno e lo Stato per avere una programmazione unitaria del Sud a cominciare dalle infrastrutture. D’altra parte anche Draghi ricorda che senza il Sud il Paese non decolla. Dinanzi ai trasferimenti dello stato, che hanno subito tagli dell’11% negli ultimi anni, abbiamo bisogno di un nuovo meridionalismo senza che cio’ significhi assistenzailismo”. “In questi anni i fondi europei sono stati sostitutivi di quelli dello Stato – ha spiegato Di Lello – mentre dovrebbero essere aggiuntivi. Certo, la credibilita’ della classe politica del Mezzogiorno va riconquistata, ma nessuno puo’ pensare di abbandonare il Mezzogiorno a se stesso.
Abbiamo colto la sfida del federalismo, accettando l’idea che si cominci a far rimanere sul posto le risorse raccolte dallo Stato, almeno in parte, ma nessuno si illude di risolvere i problemi abbandonando il Mezzogiorno a se stesso. Questa del nuovo meridionalismo e’ una delle sfide che attendono il Centrosinistra”.
(Laf/Ct/Adnkronos) 15-SET-07 15:07 NNNN

VENERDI’ 14, ore 16

PRIMA GIORNATA DELLA CONFERENZA PROGRAMMATICA REGIONALE VERSO LA COSTITUENTE SOCIALISTA

CORACE (SDI), DA COSTITUENTE NASCERA’ IL ‘PARTITO SOCIALISTA’
‘AGGREGHERA’ TUTTI COLORO CHE SI RICONOSCONO NEI VALORI DEL SOCIALISMO ITALIANO ED EUROPEO’

La due giorni della costituente socialista campana ha preso il via, ieri pomeriggio all’hotel Ramada di Napoli, con una affollatissima prima giornata della conferenza programmatica regionale dei socialisti. Il segretario regionale dello Sdi, Fausto Corace, ha aperto i lavori. “E’ una conferenza molto partecipata, il che ci fa sperare che questo processo costituente volge alla fine. Arriveremo fra non molto alla costituzione di una nuova forza politica socialista, il cui valore sta nel fatto che alla fine avra’ aggregato non solo pezzi sparsi del vecchio partito socialista, ma tutti coloro che oggi, guardando non al passato ma al domani, si riconoscono nei valori e nelle proposte del socialismo italiano ed europeo”. ha dichiarato il segretario regionale dello Sdi della Campania Fausto Corace. “Questa e’ la forza del nuovo partito che sta per nascere – prosegue Corace – il cui nome verra’ ufficializzato il 5 e 6 ottobre a Roma nella Conferenza programmatica nazionale: li’ registreremo tutte le presenze, daremo conto del risultato del processo costituente e annunceremo la base del nuovo progetto. Il nome sicuramente conterra’
il termine ‘partito’ e ‘socialista’. Sara’ il ‘Partito socialista’”.
Sono seguiti poi gli interventi di Davide Zarro, segretario regionale del Nuovo Psi, Antonio Demitry dei Socialisti di Craxi e Zavettieri, Carmelo Conte e Franco Iacono e rappresentanti delle Associazioni ‘Socialismo è Libertà’, ‘Luigi Buccico’, ‘Cultura e Lavoro’ e dei consiglieri regionali Gennaro Oliviero, Gennaro Mucciolo e Antonio Peluso.
I lavori della prima sessione sono stati conclusi dal senatore Roberto Barbieri.
La seconda sessione, sabato alle ore 10, prevederà domani una tavola rotonda alla quale parteciperanno l’economista, Mariano D’Antonio, l’imprenditore, Enzo Giustino ed il sottosegretario alle Infrastrutture, Tommaso Casillo.
I lavori saranno conclusi da Marco Di Lello, membro della segreteria nazionale dello Sdi.

SOCIALISTI: BARBIERI, COSTITUENTE PER PIU’ EQUITA’ E MERITO AL VIA PRIMARIE DELLE IDEE, NO A RIFORMISMO TENUE DEL PD

Roma, 14 set. – (Adnkronos) – ”L’Italia ha bisogno di maggiore crescita, piu’ competitivita’ e giustizia sociale”. A parlare e’ il senatore ex ds Roberto Barbieri, che quest’estate ha aderito alla ‘Costituente socialista’. In una intervista all’ADNKRONOS, il presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo di rifiuti spiega di ”essere da sempre una persona di sinistra” e di aver lasciato la Quercia per portare avanti la sua battaglia in nome di un Paese dove ci sia ”piu’ giustizia sociale” e ”faccia strada chi lo merita veramente”. Barbieri annuncia che alla Conferenza programmatica dei primi di ottobre lancera’ le ‘primarie delle idee’
su cui ci confrontarsi tutti insieme”.
”La ‘Costituente’ -assicura- e’ un grande progetto. Non si puo’
rinunciare al punto di vista socialista. In politica conta avere due
cose: un’ idea forte che abbia dimostrato di funzionare e contenuti seri. L’idea forte e’ il socialismo europeo” e i contenuti devono riguardare tre obiettivi: equita’, crescita e piu’ giustizia sociale.
”Servono sobrieta’ individuale e consistenza di contenuti”, ripete come un mantra il senatore . Non solo:”Occorre sollevare seriamente anche il problema della questione morale. Se ne e’ parlato cosi’
tanto, ma nessuno lo affronta concretamente”.
Barbieri boccia il nascente Pd: ”Non ne condivido l’humus politico”, basta con il ”suo riformismo tenue”. Poi indica la sua ricetta per riformare il welfare difronte a uno ”Stato sociale troppo iniquo”, proponendo ”un patto tra le generazioni. Da noi, il tasso di ingiustizia sociale e’ veramente insopportabile. Bisogna recuperare il senso della legge Biagi e completarla con gli ammortizzatori sociali.
Ad esempio, occorre fare effettivamente la previdenza integrativa”.
Cririche arrivano anche per il ‘pacchetto Bersani’: ”Basta con le liberalizzazioni finte. Quelle di Bersani sono cleenex, non
lenzuolate: e’ forte con i deboli e debole con i forti. Bisogna seguire l’esempio dei governi socialisti europei e passare dalla tutela del posto di lavoro alla tutela del lavoratore”. (segue)

(Vam/Ct/Adnkronos)

SOCIALISTI: BARBIERI, COSTITUENTE PER PIU’ EQUITA’ E MERITO (2) PD E’ FUSIONE TRA 2 AZIENDE CHE METTONO INSIEME IL PEGGIO DEL PATRIMONIO

(Adnkronos) – Nemmeno sul fisco Barbieri fa sconti: ”Dobbiamo abbassare la tassazione delle imprese in maniera selettiva e premiale, sul modello spagnolo. Il nostro obiettivo e’ passare da una struttura produttiva obsoleta a una piu’ competitiva. Il fisco puo’ aiutare in questo senso”.
Il senatore ex diesse spiega le ragioni della sua contrarieta’ al progetto di un soggetto unitario del centrosinistra: ”Non condivido l’humus politico.E’ come una fusione tra due aziende che decidono di mettere insieme il peggio del loro patrimonio. In questo caso, della loro cultura politica”. E ancora: ”Dico no al riformismo tenue del Pd. Non bastano le parole condivisibili, in alcuni casi, ma molto generiche di Veltroni. C’e’ chi vuole le coppie di fatto e chi no. Chi propone una riforma delle pensioni, e chi non e’ d’accordo. Insomma -conclude Barbieri- c’e’ tutto e il contrario di tutto. Abbiamo bisogno assolutamente di un partito dell’equita’ e della crescita”.
(Vam/Ct/Adnkronos)

LA NOTA
Il 14 e 15 settembre tappa campana a Napoli verso la Costituente Socialista con la Conferenza Programmatica Regionale dei Socialisti.

Il segretario regionale dello Sdi, Fausto Corace, apre domani i lavori alle ore 16 all’ hotel Ramada.

Seguono gli interventi di:
– Davide Zarro, segretario regionale del Nuovo Psi,
– Antonio Demitry dei Socialisti di Craxi e Zavettieri,
– Carmelo Conte e Franco Iacono e rappresentanti delle Associazioni
‘Socialismo è Libertà’, ‘Luigi Buccico’, ‘Cultura e Lavoro’.

Previsti, inoltre, gli interventi dei consiglieri regionali Gennaro Oliviero, Gennaro Mucciolo e Antonio Peluso.

I lavori della prima sessione sono conclusi dal senatore Roberto Barbieri.
La seconda sessione, sabato alle ore 10, prevede una tavola rotonda alla quale partecipano:
– l’economista, Mariano D’Antonio,
– l’imprenditore, Enzo Giustino
– il sottosegretario alle Infrastrutture, Tommaso Casillo.

I lavori sono conclusi da Marco Di Lello, membro della segreteria nazionale dello Sdi.


Elisabetta Donadono
Portavoce
Assessore al Turismo ed ai Beni Culturali della Campania Marco Di Lello

Da: Elisabetta Donadono [donadono@gmail.com]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.