AGRICOLTURA, COZZOLINO: “PER TORNARE A CRESCERE E’ NECESSARIO CHE I FONDI NAZIONALI SOSTENGANO LA PROGRAMMAZIONE 2007-2013”
Lo sviluppo e la crescita nel Mezzogiorno possono ripartire soltanto se c’è una forte azione di convergenza tra fondi europei e risorse nazionali, altrimenti c’è il rischio che anche nel ciclo 2007-2013 si ripropongano i limiti della precedente programmazione”, ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura e alle Attività Produttive Andrea Cozzolino, intervenendo questa mattina a Napoli al convegno ‘L’esperienza della programmazione integrata in ambito rurale’.
“La Campania – ha detto Cozzolino – è la stata la prima regione dell’obiettivo convergenza ad aver ottenuto da Bruxelles l’approvazione del Piano Strategico Rurale 2007-2013, a testimonianza del grande e proficuo lavoro svolto in sede di programmazione e organizzazione da parte delle nostre strutture tecniche. Entro poche settimane partiranno i primi bandi per l’erogazione dei fondi del nuovo ciclo. É necessario che i nuovi progetti siano cofinanziati da risorse nazionali se vogliamo fare in modo che l’economia riparta in maniera vigorosa, confermando quanto di positivo è già stato fatto nel periodo 2000-2006, in particolare nel settore dell’agricoltura.”
“Nonostante, infatti, la crisi dei rifiuti – ha ricordato Cozzolino – e la bolla mediatica sulla mozzarella di bufala, nei primi tre mesi di quest’anno, l’export agroalimentare campano è cresciuto come in nessun’altra regione italiana. Dobbiamo ripartire proprio da questo grande bagaglio di competenze, capacità ed esperienze, valorizzando i risultati ottenuti dai Gruppi d’Azione Locale (Gal) e il lavoro di programmazione fatto sui parchi per tornare a crescere. Per questo motivo, abbiamo scommesso sul grande progetto di promozione della ruralità mediterranea che vede le realtà agricole campane protagoniste indiscusse. Il nostro obiettivo è far convergere le politiche rurali con gli altri settori strategici dell’economia, a partire dall’industria e dall’energia. Su questo terreno, possiamo realizzare un nuovo e originale modello di sviluppo”.
REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 4 LUGLIO 2008

———————–
“L’esperienza della programmazione integrata in ambito rurale”
Napoli,3-4 luglio 2008
Grand Hotel Vesuvio – sala Scarlatti

REGIONE CAMPANIA: ESPERIENZE E PROPOSTE DI SVILUPPO A CONFRONTO NELLA DUE GIORNI SULLA PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA IN AGRICOLTURA.

NAPOLI. “L’esperienza della programmazione integrata in ambito rurale” è il titolo del convegno che si terrà giovedì 3 e venerdì 4 luglio prossimi presso la sala Scarlatti del Grand Hotel Vesuvio, in via Partenope a Napoli.
La due giorni, organizzata dall’Assessorato all’Agricoltura e alle Attività Produttive della Regione Campania, rappresenta un momento di incontro tra i diversi soggetti attuatori della programmazione negoziata in agricoltura, per consentire lo scambio delle informazioni tra i Partenariati dei Progetti Integrati Rurali e i Gruppi di Azione Locale.
Un momento che assume un rilievo ancora maggiore in considerazione dell’avvio in Campania del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013, con particolare riguardo ad azioni “best practices” e all’Asse 4.
Al centro del dibattito ci saranno, infatti, i temi dello sviluppo integrato, partecipato e concertato, un vero e proprio patrimonio a disposizione degli attori istituzionali e dagli operatori privati locali.
In particolare sarà presentato il contributo che i Gruppi di Azione Locale stanno apportando alla definizione di percorsi di sviluppo rurale.
La sessione della mattina della prima giornata dei lavori, il 3 luglio, verterà sulle esperienze maturate in Campania nell’ambito del “Programma Comunitario Leader plus” e della misura 4.24 (Progetti integrati rurali – PIR).
Presiederà e coordinerà i lavori Federico Rossi, direttore generale del Nucleo di Valutazione degli investimenti pubblici;
mentre quali relatori interverranno:
– Giuseppe Allocca, Coordinatore dell’Area Generale di Coordinamento del Settore Primario,
– il professor Giuseppe Marotta, docente di Economia Agraria presso l’Università del Sannio.
Nel corso della sessione pomeridiana, invece, ci saranno interventi curati dai GAL (Gruppi di Azione Locale) e dai Capofila dei PIR (Progetti Integrati Rurali), che presenteranno alcune iniziative da loro realizzate e risultate particolarmente interessanti.
Nella mattina del 4 luglio tema centrale del convegno sarà “La progettazione integrata rurale nella programmazione 2007-2013”.
Presiederà e coordinerà i lavori Giuseppe Serino, Ispettore Capo dell’Ispettorato Centrale per il Controllo della Qualità dei Prodotti Agroalimentari del MIPAF.
Sono previsti gli interventi di
– Michele Pasca Raymondo, Direttore Generale aggiunto per la politica Regionale della UE; – Piero Mora, responsabile dei servizi in Agricoltura della Commissione Europea;
– Giuseppe Blasi, Direttore Generale dello Sviluppo Rurale, Infrastrutture e Servizi del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali;
– Fabrizio Manduca, Vice Capo di Gabinetto dell’Ufficio della Presidenza della Regione Campania.
Nella sessione pomeridiana sarà illustrato l’approccio Leader nel PSR Campania, con l’intervento del responsabile d’attuazione del programma Leader plus Campania, Alfredo Bruno.
A concludere la due giorni di dibattito sarà l’Assessore all’Agricoltura e alle Attività Produttive della Regione Campania, Andrea Cozzolino.
spotzone 30.06.2008

INFO
Giuliano Iacolare
Espedito Pistone
da: info spotzone [info@spotzone.it]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.