COLLEGAMENTI NEL GOLFO DI NAPOLI: DA SABATO 7 GIUGNO BIGLIETTO UNICO PER TUTTE LE COMPAGNIE PRIVATE. E NEI PROSSIMI GIORNI IN ARRIVO ANCHE UN CALL CENTER CENTRALIZZATO.

Si è tenuto oggi al Centro Direzionale di Napoli, presso la sede dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Campania, un incontro tra l’assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta, i rappresentanti dei Comuni delle isole di Capri, Ischia e Procida, i rappresentanti delle Capitanerie di Porto competenti, dell’Autorità portuale di Napoli, della Caremar e delle società armatoriali private operanti nel golfo di Napoli.
Dopo aver ampiamente valutato le problematiche derivanti dai primi giorni della stagione estiva e al fine di ottimizzare e razionalizzare i collegamenti previsti dal Piano regionale triennale, su proposta dell’Assessore Cascetta si è stabilito quanto segue:

– Istituzione (già a partire dal prossimo sabato, 7 giugno) del biglietto e dell’abbonamento unico valevole per qualunque corsa e società private di trasporto, sul modello del ticket “Unicocampania”, in vigore su tutti i mezzi di trasporto pubblico terrestre: un’iniziativa richiesta da pendolari e turisti e dalle comunità territoriali, e resa possibile ora che le società armatoriali private si sono finalmente riunite in un apposito consorzio. Grazie al biglietto unico, dunque, i viaggiatori potranno utilizzare il primo mezzo disponibile in partenza, senza dover attendere quello di una specifica compagnia e dunque risparmiando tempo, e in più con il vantaggio di ridurre i problemi di sovraffollamento sulle banchine, distribuendo meglio i flussi tra le diverse corse;

– Istituzione successiva di un call center unico per tutte le compagnie, che darà informazioni agli utenti sull’utilizzo del biglietto unico e sulle corse, in modo da fornire un infopoint centralizzato, in grado di soddisfare ogni richiesta degli utenti in merito al piano orario complessivo del sistema, compresa la possibilità di effettuare in anticipo e a distanza le prenotazioni;

– Flessibilizzazione del Piano orario triennale, in modo da assicurare una migliore gestione dei costi di esercizio (enormemente cresciuti negli ultimi tempi a causa dei continui incrementi dei prezzi dei carburanti) e una maggiore sostenibilità ambientale, modulando l’offerta di servizi in base alle richieste e alle esigenze, fermo restando ovviamente le corse che garantiscono la continuità territoriale per i pendolari e i residenti delle isole.

Le tre iniziative saranno definite nei dettagli nei prossimi giorni attraverso un apposito tavolo tecnico tra Regione, Comuni e Capitanerie di Porto.
L’assessore Cascetta ha infine chiesto la convocazione di un tavolo con l’Autorità portuale di Napoli per risolvere le problematiche relative al nuovo approdo dei traghetti di Calata Porta di Massa, in particolare per migliorarne l’accesso e la mobilità al suo interno.
“E’ stata una riunione molto proficua – dice l’assessore ai Trasporti della Regione Campania, Ennio Cascetta – svoltasi in un clima di grande collaborazione istituzionale – per la quale voglio ringraziare tutti i soggetti interessati – che ci ha consentito di ottenere già alcuni importanti risultati, a cominciare dall’istituzione del biglietto unico e del call center centralizzato. Continua lo sviluppo del sistema integrato di collegamenti marittimi per il quale ci stiamo battendo dal 2002, da quando cioè lo Stato ha trasferito le proprie competenze nel settore alle Regioni; dapprima con l’istituzione del Piano triennale di tutte le corse e dei servizi minimi in particolare, con obblighi e tariffe che si vogliono rendere sempre più certi e sotto controllo, e poi con l’avvio di un grande programma di potenziamento e adeguamento infrastrutturale dei porti minori. Certo, c’è ancora tanto da fare, e mi riferisco ad esempio alla risoluzione dei problemi di congestionamento sulle banchine di alcuni scali; e proprio per Pozzuoli e Capri, ad esempio, dopo anni sono in corso importanti progetti di adeguamento che in un prossimo futuro consentiranno di migliorare definitivamente la situazione”.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 3 GIUGNO 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.