Gli spazi urbani del futuro? Li progettano studenti e neolaureati campani

Bando di concorso “Nuovi spazi verdi per la Città” promosso da Comune di Napoli e Arfacid (associazione di promozione culturale per la ricerca di base su cancro, invecchiamento e malattie degenerative)

Dopo le riflessioni dell’Arfacid sulle eccellenze partenopee, entra nel vivo il programma biennale messo a punto dai professionisti e docenti universitari che ne fanno parte.
E così se il convegno sulla realtà napoletana, le sue risorse inespresse e il futuro, ha avuto un enorme successo di pubblico e ha visto la partecipazione di illustri esperti come:
– il maestro Renzo Arbore (testimonianza videoregistrata),
– il critico d’arte Giorgio Agnisola,
– il fisico Antonio Barone, la preside Alida Labella,
– il critico cinematografico Valerio Caprara,
– il filosofo Aldo Masullo
– l’assessore regionale alla Ricerca, Guido Trombetta,

la prossima iniziativa è indirizzata ai giovani delle università campane e ai neolaureati.
“Napoli il verde e la città”, le sfide per nuovi stili di vita a tutela dell’ambiente e della salute è il tema centrale su cui l’Arfacid svilupperà i propri programmi, in collaborazione con il Comune di Napoli. In tale ambito è stato promosso un concorso finalizzato ad ottenere proposte per il recupero ambientale e urbanistico della città rivolto agli iscritti agli ultimi due anni delle facoltà di Architettura, Ingegneria e Agraria della regione e a giovani architetti o ingegneri e agronomi, laureati in Campania da massimo tre anni (con laurea quinquennale) e non ancora iscritti agli ordini professionali.
I gruppi progettuali devono essere misti, composti da architetti o ingegneri e laureati in agraria.
Si potranno preparare tavole, piante e disegni per spazi di aggregazione, aree verdi, privilegiando le aree cittadine interessate dal ‘punteruolo rosso’ delle palme.
Il montepremi del bando, suddiviso in diversi riconoscimenti, è di 5mila euro. Coordinatori del concorso sono il professor Lucio Morrica, esperto in progettazione e rappresentante dell’Arfacid e l’architetto Maria Luisa Margiotta, esperta in progettazione ambientale e del verde.
—————————–
IL BANDO DI CONCORSO 2010
—————————–
Art. 1 – Partecipazione
Il concorso è riservato a studenti iscritti agli ultimi due anni delle facoltà di Architettura, di Ingegneria e Agraria delle Università della Regione Campania, ed
a giovani architetti o ingegneri e agronomi laureati in Campania da massimo 3 anni (con laurea quinquennale), non ancora iscritti agli Ordini Professionali.
Il concorso è finalizzato ad ottenere proposte integrate, non soltanto sotto l’aspetto progettuale, ma anche sotto quello urbanistico, storico e vegetazionale.
E’ necessaria la composizione di gruppi di progettazione integrati ove sia presente almeno uno studente o laureato in agraria .
Il concorso non è anonimo.
Ciascun gruppo dovrà essere rappresentato da un capo gruppo responsabile che resterà unico interlocutore con l’Ente Banditore del concorso.
Art. 2 – Temi
I partecipanti proporranno, nel quadro del recupero ambientale e urbanistico della città di Napoli, idee progetto per la realizzazione di spazi di aggregazione all’aperto e spazi verdi aperti al pubblico, con proposta di interventi di piccole dimensioni, pur nella libertà della scelta funzionale ed architettonica in aree da essi indicate.
Particolare attenzione potrà essere posta al recupero di spazi verdi già interessati dall’attacco del coleottero Rhynchophorus ferrugineus o “PUNTERUOLO
ROSSO delle palme”.
Art. 3 – Elaborati richiesti
Relazione tecnico illustrativa in due copie formato A4 con descrizione dei criteri metodologici che giustifichino le scelte operate (max 2 cartelle), riportanti anche i dati dimensionali e funzionali della proposta progettuale.
Tavole del formato 70 x 100 cm (in verticale), in bianco e nero o a colori, nel numero massimo di due, poste su supporto rigido leggero, che comprendono i seguenti elaborati grafici:
a) Disegni: planimetria generale, pianta, sezioni e prospetti nella scala più opportuna;
b) Prospettive,assonometrie e qualsiasi altra tecnica di rappresentazione tridimensionale anche a colori per esprimere al meglio la propria idea di progetto;
Su ogni tavola dovrà figurare in una fascia continua di cm 5 x 100 sul margine alto, l’intestazione – Concorso Regionale: Nuovi spazi verdi per la città di Napoli 2010-ARFACID NAPOLI – ed il nome dei partecipanti e di eventuali consulenti responsabili.
Oltre alle tavole su supporto rigido dovranno essere consegnate due copie ridotte in formato A3 delle tavole di progetto in bianco e nero o a colori e della relazione e relativo supporto magnetico/informatico.
Art. 4 – La Commissione
I progetti saranno giudicati da una commissione così composta:
• Rappresentante del Comune di Napoli
• Rappresentante dell’ARFACID Napoli esperto in progettazione – Prof. arch. Lucio Morrica
• Rappresentante esperto paesaggista. (AIAPP).
• Rappresentante esperto in progettazione ambientale e del verde (arch. M.L. Margiotta)
• Rappresentante esperto nominato dalla Facoltà di Agraria di Napoli
• Segretario della Commissione, senza diritto di voto, sarà un funzionario ARFACID (Napoli).
– Le sedute di Commissione saranno valide se presenti i 4/6 dei componenti.
– Il giudizio della Commissione è insindacabile.
Art. 5 – Premi
Il Concorso è dotato di un montepremi di euro 5.000,00 così distribuiti:
– Primo premio euro 2.500,00
– Tre rimborsi spese di euro 500
– Un premio euro 1.000,00 per il tema: “Area verde interessata dall’attacco del coleottero Rhynchophorus ferrugineus o “PUNTERUOLO ROSSO delle palme”.
Sono previste “menzioni di merito“ e attestati di partecipazione a tutti i concorrenti.
Tutti i progetti vincitori, meritevoli e menzionati, daranno corso a una mostra appositamente allestita. L’organizzazione si riserva la facoltà di pubblicare un catalogo dei progetti premiati e menzionati.
Art. 6 – Scadenze e modalità
I partecipanti (singoli o gruppi) dovranno inviare l’autocertificazione dei requisiti di partecipazione richiesti, con l’indicazione dei dati anagrafici, la designazione
ed il recapito del capogruppo, insieme agli elaborati di cui all’art.3, in un plico sigillato riportante all’esterno l’intestazione: Concorso Regionale di Nuovi Spazi verdi per la città di Napoli 2010-ARFACID NAPOLI
Il plico dovrà pervenire al Dipartimento dei Beni Culturali ed Ambientali della Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli – Via Toledo n. 402
scala A – 3° piano (attenzione Sig. Iervolino) entro e non oltre le ore12,00 del giorno 10 novembre 2010.
La partecipazione al concorso implica l’autorizzazione agli organizzatori di utilizzare il materiale inviato per la divulgazione dell’iniziativa rinunciando a qualsiasi
forma di compenso.
A chiusura della mostra le opere vincitrici,meritevoli e menzionate, entreranno a far parte del fondo di documentazione dell’ARFACID. Gli altri progetti concorrenti
dovranno essere ritirati entro 30 giorni dalla mostra. Scaduto tale termine, l’Ente banditore declina ogni responsabilità.
Qualora il Comune di Napoli si dichiarasse interessato a rendere attuativo uno o più progetti (in tutto o in parte), l’autore o gli autori potranno eventualmente essere invitati a collaborare con gli uffici preposti alla relativa progettazione preliminare.
La partecipazione al concorso implica l’accettazione incondizionata di tutti gli articoli e le relative clausole del presente regolamento.
Eventuali richieste di informazioni o precisazioni potranno essere inoltrate all’email l.morrica@unina.it
Coordinatori del concorso:
Prof. Lucio Morrica – Architetto Maria Luisa Margiotta.
Napoli, 14 giugno 2010
ENTE BANDITORE ARFACID – NAPOLI
IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI NAPOLI
TEMA: NAPOLI NUOVI SPAZI VERDI PER LA CITTÀ

Info sul bando: l.morrica@unina.it
Il allegato il testo del bando (scadenza 10 novembre 2010).

INFO
Sede operativa Arfacid: Hermitage Capodimonte Napoli – Via Cupa delle Tozzole, 2 – 80131 Napoli
Relazioni esterne: DSL Comunicazione +39 0817641316

Ufficio Stampa
DSL Comunicazione
Via G. Fiorelli 12 – 80121 Napoli
Tel. +39.081.7641316 – +39.081.19303461
Fax +39.081.19303464
www.dslcomunicazione.com
Emanuela Sorrentino

da: emanuela.sorrentino@dslcomunicazione.com


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.