UN’ESTATE DA RE IN COMPAGNIA DI SITI REALI. GLI APPUNTAMENTI DI LUGLIO

NAPOLI – Prosegue il fitto ed emozionante programma di eventi promosso dall’Associazione ONLUS “Siti Reali” nei luoghi della storia e dell’arte del periodo borbonico e non solo.
Così come per il mese di giugno, infatti, anche a luglio, accanto a itinerari e percorsi dedicati agli adulti, verranno proposte attività specifiche per i bambini, al fine di avvicinarli in compagnia delle loro famiglie,al patrimonio artistico e culturale della Campania e alle tematiche ambientali in modo divertente e creativo: ecco quindi che alla visita all’Eremo dei Camaldoli o alla chiesa di Piedigrotta con il Parco Vergiliano, si alterneranno percorsi nell’Orto Botanico di Portici o nell’Acquario di Napoli e cacce al tesoro in Villa Floridiana! Si riportano gli appuntamenti previsti per il primo week-end del mese.

———————————–
Napoli: Sabato 3
———————————–
UN POMERIGGIO ALL’EREMO
I Camaldoli: uno scrigno di arte e spiritualità
Sabato 3 luglio l’Associazione Siti Reali Onlus è lieta di invitare i suoi soci, e chiunque volesse partecipare, in un emozionante percorso guidato alla scoperta dell’Eremo dei Camaldoli.
L’Eremo, che diede praticamente il nome alla collina, fu costruito per la Congregazione Camaldolese nel 1585 dall’erede di una delle più illustri famiglie napoletane, Giovanni D’Avalos, figlio di Alfonso, marchese del Vasto, e di Maria D’Aragona, nipote del defunto re di Napoli Ferdinando I d’Aragona, al posto delle rovine di una ben più antica cappella.
Nel XVII secolo, periodo di maggior rigoglio per l’ordine camaldolese, l’Eremo fu molto ampliato tanto da diventare il più grande e importante dell’Italia meridionale.
La sua splendida collocazione a quota 458 metri consente una magnifica visione del golfo di Napoli e della penisola sorrentina fino a Punta Campanella. Per questa caratteristica ben nota già nel XVI secolo, l’Eremo veniva denominato San Salvatore a Prospetto, dove per “prospetto” si intendeva veduta.
Il complesso, durante l’arco della sua storia, è stato soppresso due volte: la prima per volere di Napoleone nel 1807 e la seconda per volere dei Savoia nel 1866. Nel 1885, L’eremo ritornò ad essere gestito dai Benedettini Camaldolesi. Dal 1998 ai frati subentra una comunità di suore dell’ordine di Santa Brigida che, in concomitanza con l’anno del giubileo, restaurano completamente il complesso conventuale.
Dal punto di vista artistco-architettonico, il complesso conventuale si rifà ai canoni cinquecenteschi del tardo Rinascimento ed è attribuito all’architetto Domenico Fontana.
In particolare, la splendida chiesa barocca, a una navata, è impreziosita da dipinti e affreschi di illustri artisti del XVII secolo: Luca Giordano, G.B. Azzolino, Massimo Stanzione.
Nel corso della visita, per intrattenere i più piccoli, sono previsti giochi all’aperto organizzati dagli animatori dell’Associazione.
L’appuntamento con gli operatori Siti Reali è alle ore 17.00 all’ingresso dell’Eremo (via Eremo 87-Camaldoli, Na). Le prenotazioni vanno effettuate entro venerdì 2 luglio. E’ previsto un contributo organizzativo.

——————————
Napoli: Domenica 4 luglio:
——————————
L’ACQUARIO IN VILLA: ECCO A VOI GLI ABITANTI DEL MARE
visita guidata per bambini e giochi di animazione in Villa Comunale
Si ripete per il mese di luglio l’appuntamento destinato ai più piccoli e alle loro famiglie alla Stazione Zoologica Anton Dohrn e alla Villa Comunale.
Unica testimonianza globale di acquario ottocentesco, quello di Napoli offre ai suoi visitatori uno spettacolo di straordinaria bellezza, attraverso l’esposizione dei numerosi esemplari marini provenienti esclusivamente dal Golfo omonimo che, nonostante l’incidenza dell’inquinamento è ancora una delle aree più ricche di forme viventi.
Il popolamento è costituito sia da specie comuni, la cui acclimatazione in mezzo confinato non genera eccessivi problemi, sia da specie considerate delicate e preziose in quanto, di regola, non sopportano a lungo la cattività o perché ritenute in via di rarefazione.
Fu proprio la particolare varietà faunistica del Golfo di Napoli ad indurre, nel 1873, il naturalista tedesco Anton Dohrn, a scegliere il capoluogo partenopeo come luogo più idoneo per la fondazione della Stazione Zoologica, importante centro di ricerca sulla biologia marina, di cui l’acquario costituisce parte integrante.
La visita condurrà i bambini alla scoperta di questo affascinante universo e, al termine del percorso guidato, essi saranno intrattenuti dagli animatori dell’Associazione con divertenti giochi all’aperto, da svolgersi nel verde della Villa comunale.
L’appuntamento con gli operatori Siti Reali è alle ore 16.45 all’ingresso della Stazione Zoologica Anton Dohrn, nella Villa Comunale. Le prenotazioni vanno effettuate entro sabato 3 luglio. E’ previsto un contributo organizzativo.

INFO
Associazione per i siti reali
e le residenze borboniche

ufficio formazione e didattica
Sig.ra Susetta LANZANO
tel/fax +39 081/263250
tel +39 081/6336763
mobile +39 347/0131795
scuola@sitireali.it
www.scuoleinrete.wordpress.com

sede legale
74, Via Lago Lucrino
80147 – Napoli (ITALY)

sede operativa
293, Corso Umberto, I
80138 – Napoli (ITALY)
info@sitireali.it
www.sitireali.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.