Tajani: politica europea trasporti e sviluppo sostenibile
I trasporti generano oggi il 7% del Prodotto interno lordo dell’Unione europea e impiegano il 5% dell’intera forza lavoro UE, ma allo stesso tempo contribuiscono all’incremento delle emissioni di gas a effetto serra. In questo settore si concentrano, dunque, le principali sfide sul fronte dello sviluppo sostenibile: la competitività economica, la coesione sociale e il rispetto dell’ambiente. Non esiste, infatti, economia competitiva senza trasporti affidabili, efficienti e sicuri: sia che si tratti di trasporto dei passeggeri o di continuità della linea logistica, il sistema dei trasporti permette la libera circolazione delle persone e delle merci, ovvero le libertà fondamentali dell’Europa economica sin dal 1958. “Sviluppo sostenibile”, “competitività economica”… A quasi dieci anni dalla definizione della Strategia di Lisbona, la politica delle Reti transeuropee di trasporto (TEN-T) giocherà un ruolo fondamentale nell’economia europea, e di conseguenza sull’equilibrio economico globale.

Di recente la questione delle infrastrutture è balzata in primo piano sulla scena politica europea, allorché si è trattato di decidere gli strumenti per il rilancio dell’economia. Il rallentamento economico ha inciso gravemente sui trasporti europei e, in particolare, sul trasporto merci, con un calo del relativo volume compreso fra il 30 e il 40%, a seconda dei modi di trasporto e degli operatori del settore. L’Unione europea ha appena contribuito, dalla Conferenza che si è appena tenuta a Napoli, con 500 milioni di euro allo sforzo di ripresa economica, sostenendo grandi progetti di infrastrutture come parte essenziale della risposta alla crisi economica. Ho fimato a Napoli le decisioni che riguardano il primo gruppo di progetti finanziati. Si tratta di un ammontare di circa 250 milioni di euro, che coinvolge undici Paesi dell’Unione e copre tutte le modalità di trasporto. Nel lungo termine, dobbiamo, inoltre, potenziare la qualità delle nostre infrastrutture. Saremo così pronti quando la ripresa economica inizierà a dispiegare i suoi effetti positivi.

Quanto al futuro, la Commissione europea ha già formulato delle proposte con il Libro verde sul futuro delle Reti transeuropee dei trasporti (TEN-T). Questa strategia si inscrive in una visione più ampia e globale sul futuro della politica dei Trasporti su cui la Commissione ha in previsione di adottare un libro bianco entro la fine del 2010. Gli assi chiave saranno il controllo dell’impatto ambientale, l’integrazione delle reti e le tecnologie al servizio della riduzione del consumo energetico, della fluidità del traffico e della sicurezza.

Per quanto riguarda il primo punto, Il Presidente Barroso ha recentemente indicato come uno degli obiettivi della prossima Commissione la ‘decarbonizzazione’ dei trasporti. Quest’obiettivo richiede una migliore articolazione fra sviluppo economico e controllo dell’impatto ambientale. Occorre adottare una politica per i trasporti che miri all’integrazione modale sia dal punto di vista infrastrutturale che tecnologico. Per realizzare questo obiettivo trasversale abbiamo bisogno, in primo luogo, di reti più integrate. In passato ogni modo di trasporto ha visto la propria rete svilupparsi senza tenere conto degli altri modi. Oggi è indispensabile invertire questa tendenza. Per questo dobbiamo ottimizzare l’impiego dei vari modi di trasporto – stradale, ferroviario, aereo, marittimo, vie navigabili interne – per trovare un equilibrio intermodale.

I trasporti del futuro devono integrare le nuove tecnologie, mettendole al servizio del rendimento energetico, della fluidità e della sicurezza del traffico. I punti essenziali sono i seguenti.

Carburanti puliti e tecnologie a minore consumo di energia: Attualmente i trasporti dipendono per circa il 95% dai combustibili fossili. Per questo l’efficienza energetica è una sfida chiave dei trasporti europei del futuro, che può essere vinta mediante un maggiore utilizzo dell’elettricità o dei biocarburanti, ma anche facendo ricorso a tecniche che consentono un minore consumo di energia.

ITS e Galileo: Per quanto riguarda la fluidità, i Sistemi intelligenti di trasporto (ITS) offrono enormi opportunità di migliorare l’efficienza dei nostri trasporti. Progetti come Galileo contribuiranno a superare il problema.

ERTMS e SESAR: La tecnologia deve servire anche per la sicurezza. Aprire le reti transeuropee a un traffico più intenso nel quadro di un mercato aperto presuppone una gestione ottimale dei flussi. La Commissione dà un sostegno a numerosi progetti finalizzati a questo obiettivo, ad esempio SESAR per il trasporto aereo e ERTMS per quello ferroviario.

Da oltre quindici anni, la politica delle TEN-T si è sviluppata essenzialmente all’interno dell’Unione europea. Nel quadro della realizzazione del mercato interno, costituiva una priorità legittima. Forte degli importanti successi ottenuti, essa ha ormai raggiunto un grado di maturità tale che ci consente di metterla a disposizione dei nostri vicini. Ci apprestiamo a firmare con i Ministri dei trasporti della Federazione russa e degli Stati baltici un protocollo d’intesa sull’estensione delle Reti TEN-T verso Nord. A Napoli è stata anche inaugurata la prima edizione del Forum euro-africano sui trasporti. Gli assi della cooperazione dell’Unione europea con l’Africa sono già stati discussi, in particolare in occasione del vertice dei capi di Stato e di governo dell’Unione africana tenutosi nel febbraio scorso ad Addis Abeba. Un piano d’azione su reti trans africane, accordi quadro nel settore dell’aviazione, sicurezza, finanziamenti e scambi di buone pratiche è in fase di elaborazione. Infine, si dovrà definire il modo migliore per includere nell’estensione delle TEN-T i Balcani, la Turchia e il Mediterraneo occidentale.
Antonio Tajani
Vicepresidente della Commissione europea responsabile per i trasporti
29 ottobre 2009

da: Asterisco Informazioni [info@asterisconet.it]
————————————–
COMUNICATO STAMPA DEL 22 OTTOBRE 2009
VERTICE EUROMEDITERRANEO SUI TRASPORTI, L’ASSESSORE CASCETTA: “LA NAPOLI-BARI ENTRA UFFICIALMENTE NELLA RETE DEI CORRIDOI EUROPEI”
“La linea ferroviaria ad alta capacità Napoli-Bari entra ufficialmente nella rete dei trasporti transeuropea, diventando la parte terminale verso ovest del corridoio numero VIII Bari-Varna. Un altro importante passo avanti per questo collegamento strategico per la Campania, la Puglia e il Mezzogiorno, che per la prima volta saranno collegati direttamente ai Balcani fino al Mar Nero”.

E’ quanto dichiara oggi l’assessore ai Trasporti della Regione Campania, Ennio Cascetta, commentando le conclusioni della Conferenza internazionale sulle reti di trasporto trans-europee, “Ten-T Days 2009”, organizzata al palazzo Reale di Napoli dalla Commissione Europea e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

“Oltre a questo importante riconoscimento – aggiunge Cascetta – la Conferenza ha approvato altri tre punti da noi fortemente sostenuti: il primo riguarda la decisione di rendere permanente questi incontri con cadenza annuale, e noi auspichiamo che Napoli sia la sede o una delle sedi del vertice; il secondo punto è quello di verificare la possibilità di escludere gli investimenti sui corridoi europei dal patto di stabilità (che noi chiediamo sia poi estesa anche alle infrastrutture regionali); infine, la necessità di promuovere e privilegiare i modi di trasporti e le tecnologie più sostenibili per l’ambiente come ferrovie, metropolitane e autostrade del mare, che non a caso proprio qui in Campania stiamo valorizzando da anni, e i collegamenti con le regioni africane del bacino mediterraneo.

“Un bilancio dunque ampiamente positivo – conclude Cascetta – per il quale voglio ringraziare il vicepresidente della Commissione europea Tajani e il ministro Matteoli, che hanno voluto qui questa vetrina internazionale di altissimo livello, e che rappresenta l’ennesimo riconoscimento del ruolo che la Campania sta svolgendo nel campo delle infrastrutture”.

Alla conferenza hanno partecipato 47 ministri dei Paesi europei, africani e dell’area del Mediterraneo, interessati alla realizzazione delle grandi vie di trasporto europee.

——————————-
DOMANI 21 OTTOBRE AL VIA LA DUE GIORNI DEI MINISTRI DEI TRASPORTI EUROPEI E DEL MEDITERRANEO. CASCETTA: “NAPOLI SIA LA SEDE PERMANENTE DELLA CONFERENZA”
Domani 21 e dopodomani 22 ottobre, il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, e l’assessore ai Trasporti, Ennio Cascetta, parteciperanno a “Ten-T Days 2009”, la Conferenza internazionale sulle reti di trasporto trans-europee, organizzata dalla Commissione Europea e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al Palazzo Reale di Napoli.
Alla conferenza parteciperanno 47 ministri dei Paesi europei, africani e dell’area del Mediterraneo, interessati alla realizzazione delle grandi vie di trasporto europee che interagiranno con i Paesi del bacino del Mediterraneo, del Continente africano e del Nord Europa. Tra i presenti, il presidente di turno del Consiglio Ue dei Trasporti, Asa Torstensson, il vicepresidente della Commissione europea con delega ai Trasporti, Antonio Tajani, e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli.
Il presidente Bassolino darà il benvenuto agli ospiti domani, mercoledì 21 ottobre, alle 14, mentre l’assessore Cascetta interverrà giovedì 22 ottobre, dalle 9.30 alle 12, al workshop: “Towards an integrated multimodal transport network” (“Verso una rete multimodale integrata di trasporto”) (vedi programma allegato).
“E’ un’occasione molto importante per Napoli – dice Cascetta – che si candida a sede permanente degli incontri tra Ministri dei Trasporti dell’Europa e del Mediterraneo. Una vetrina internazionale di altissimo livello, che rappresenta l’ennesimo riconoscimento del ruolo che la Campania sta svolgendo nel campo delle infrastrutture e che – se confermata anche per i prossimi anni come ci auguriamo e proponiamo – potrà avere effetti positivi a lungo termine sull’economia e il turismo. Nel corso della conferenza si discuterà dei corridoi europei e delle autostrade del mare. In particolare, per noi sarà l’occasione per ribadire l’importanza del completamento dell’alta velocità-capacità ferroviaria del corridoio n. I Berlino-Palermo oltre Salerno, e soprattutto della realizzazione della linea Napoli-Bari come collegamento tra il corridoio I e quello n. VIII Bari-Varna, che proprio in questa sede dovrebbe avere il riconoscimento ufficiale anche da parte dell’Unione europea”.

———————————
NAPLES 21–22 OCTOBER 2009
———————————
Programme
Building bridges between Europe and
its neighbours
TEN-T Days 2009:
The future of Trans-European
Transport Networks
TEN-T Days 2009:
The future of Trans-European
Transport Networks
Programme October 21st
14:00–14:15 WELCOME ADDRESS
WORKING LANGUAGES: IT-FR-EN-DE-ES-RUS + AR-SE PASSIVE
Mrs. Rosa Russo Jervolino, Mayor of Naples
Mr. Antonio Bassolino, President of the Campania Region
OPENING OF THE CONFERENCE
Mr. Altero Matteoli, Minister of Transport of Italy
14:15–15:45 ROUND TABLE:
What main challenges for the future TEN-T Policy?
WORKING LANGUAGES: IT-FR-EN-DE-ES-RUS + AR-SE PASSIVE
Chaired by Mr. Antonio Tajani, Vice-President of the European Commission
Mr. Abdoulaye Wade, President of the Republic of Senegal
Mrs. Åsa Torstensson, Minister of Transport of Sweden
Mr. Brian Simpson, President of the Transport Committee of the European Parliament
CHANGE OF ROOMS
NO COFFEE BREAK*
16:00–18:00 WORKSHOP 1:
High Speed Rail
WORKING LANGUAGES: EN-FR-ES-PT
Chaired by Mr. Carlo Secchi, EU Coordinator for Priority Projects nº 3 and nº 19
Mr. José Blanco Lopez, Minister of Transport of Spain
Mr. Dominique Bussereau, Minister of Transport of France
Mr. Mario Lino, Minister of Transport of Portugal
Mr. Mauro Moretti, CEO Ferrovie dello Stato
WORKSHOP 2:
Waterborne Freight Transport –
Motorways of the Sea, Ports, Inland waterways
WORKING LANGUAGES: EN-IT
Chaired by Mrs. Karla Peijs, EU Coordinator for Priority Project n° 18 and n° 30
Chaired by Mr. Luis Valente de Oliveira, EU Coordinator for Motorways of the Sea
Mr. Nicos Nicolaides, Minister of Transport of Cyprus
Mr. Péter Hónig, Minister of Transport of Hungary
Mr. Mark Van Peel, President of Antwerp Port Authority
Mr. Nigel Pusey, CEO Container Inland Service (Maersk Group)
Mr. Tommaso Affi nita, CEO of RAM (Rete Autostrade del Mare)
WORKSHOP 3:
Crossing natural barriers
WORKING LANGUAGES: IT-FR-DE
Chaired by Mr. Laurens Jan Brinkhorst, EU Coordinator for Priority Project n° 6
Mrs. Doris Bures, Minister of Transport of Austria
Mr. Patrick Vlacic, Minister of Transport of Slovenia
Mr. Mario Virano, Commissario straordinario del Governo Dell’Asse Ferroviario Torino Leone
* Coff ee and refreshments will be available at all time outside the working rooms
Three seminars will take place in the morning of October 21st in the Palazzo Reale to prepare the Euro-African Transport Forum.
The titles of the three seminars are the following ones: Europe-Africa Rail Transport Seminar, Europe-Africa Transport Infrastructure
and Services Seminar, Europe-Africa Maritime Transport Seminar.
WORKSHOP 4:
TEN-T North and East: the challenges
of co-modality and interoperability.
WORKING LANGUAGES: EN-RUS
Chaired by Mr. Eligijus Masiulis, Minister of Transport of Lithuania
Mrs. Åsa Torstensson, Minister of Transport of Sweden
Mrs. Liv Signe Navarsete, Minister of Transport of Norway
Mr. Cezary Grabarczyk, Minister of Transport of Poland
Mr. Igor Levitin, Minister of Transport of Russia
WORKSHOP 5:
Integrating the TEN-T: the challenge of enlargement
WORKING LANGUAGE: EN
Chaired by Mr. Elio Catania, Rail Facilitator for the Western Balkans
Mr. Aleksandar Tsvetkov, Minister of Transport of Bulgaria
Mr. Sokol Olldashi, Minister of Transport of Albania
Mr. Božidar Kalmeta, Minister of Transport of Croatia
Mr. Mile Janakieski, Minister of Transport of former Yugoslav Republic of Macedonia
Mr. Fatmir Limaj, Minister of Transport of Kosovo*
Mr. Andrija Lompar, Minister of Transport of Montenegro
Mr. Binali Yildirim, Minister of Transport of Turkey
WORKSHOP 6:
The Mediterranean and North-African
Dimension: Link between Europe and Africa
WORKING LANGUAGES: IT-FR OR EN-AR PASSIVE
Chaired by Mr. Roberto Castelli, Vice-Minister of Transport of Italy
Mr. José Blanco Lopez, Minister of Transport of Spain
Mr. Karim Ghellab, Minister of Transport of Morocco
Mr. Mohamed Younes Mansour Lotfy, Minister of Transport of Egypt – tbc
Mr. Ben Yahia, Secretary General of UMA
Mrs. Mahmoud Ahmed Ibrahim, Commissioner for Infrastructure and Energy of the
African Union Commission
18:15–19:15 ROUND TABLE:
TEN-T Policy review: key recommendations
from the public consultation
WORKING LANGUAGE: EN
Chaired by Mr. Antonio Preto, Head of Cabinet of Vice-President Antonio Tajani
Mrs. Eva Lichtenberger, Member of the European Parliament
Mr. Gustav Slamecka, Minister of Transport of Czech Republic
Mr. Paolo Costa, President Venice Port Authority
ROUND TABLE:
Funding beyond EU borders
WORKING LANGUAGE: EN
Chaired by Mr. Dario Scannapieco, Vice-President of the European Investment Bank
Mr. Dominique Bussereau, Minister of Transport of France
Mr. Karim Ghellab, Minister of Transport of Morocco
Mr. Binali Yildirim, Minister of Transport of Turkey
Mr. Harro Pitkanen, Senior Director, Deputy Head of Lending, Nordic Investment Bank
20:30 MINISTERIAL DINNER
* under UNSCR 1244/99
TEN-T Days 2009:
The future of Trans-European
Transport Networks
9:00–12:15 «EURO-AFRICAN TRANSPORT FORUM»
Towards a new transport partnership
WORKING LANGUAGES: FR-EN + AR PASSIVE
Chaired by Mrs. Mahmoud Ahmed Ibrahim, Commissioner for Infrastructure and Energy
of the African Union Commission
Chaired by Mr. Antonio Tajani, Vice-President of the European Commission
Key note speech by Mr. Abdoulaye Wade, President of the Republic of Senegal
Mr. Altero Matteoli, Minister of Transport of Italy
Mr. Karim Ghellab, Minister of Transport of Morocco
10:30–12:15 CLOSED MINISTERIAL TEN-T SESSION
WORKING LANGUAGES: IT-FR-EN-DE-ES-RUS + AR-SE PASSIVE
Presentation of the Progress Report on the implementation of Priority Projects by Mr. Matthias Ruete,
Director General of Directorate General for Energy and Transport
12:15 «FAMILY» PHOTO SESSION FOR MINISTERS
AND HEADS OF DELEGATION
9:30–12:00 WORKSHOP 7:
Towards an integrated multimodal transport network
WORKING LANGUAGE: EN
Chaired by Mr. Georg Jarzembowski, European Transport Advisor
Mr. Karel Vinck, EU Coordinator for ERTMS
Mr. Roel Gans, Director for International Aff airs and Strategy, the Netherlands, Ministry of Transport,
Public Works and Water Management
Mr. Marcelino Iglesias Ricou, Chair of the TEN-T Group of CRPM
Mr. Ennio Cascetta, Regional Councillor for Transport of Campania Region
Mr. Jan Sundling, Chairman of the Association of Swedish Railway Operating Companies
Mr. Peder Jensen, Head of the Energy and Transport Group, European Environment Agency
Mr. Pietro Ciucci, President of ANAS
WORKSHOP 8:
Funding TEN-T projects
WORKING LANGUAGE: EN
Chaired by Mr. Carlo Secchi, EU Coordinator for Priority projects n°18 and n° 30
Mr. Moritz Leuenberger, Minister of Transport of Switzerland
Mr. Dario Scannapieco, Vice-President of the European Investment Bank
Mr. Gerassimos Thomas, Director in the Economic and Financial Aff airs Directorate General of the Commission
Mrs. Luisa Todini, President of the Ad-hoc Group TENs, European Construction Industry Federation
Mr. Giovanni Castellucci, Vice-President AISCAT
WORKSHOP 9:
TEN-T incorporating the External Dimension
in the TEN-T policy review
WORKING LANGUAGES: EN-IT-FR-RUS
Chaired by Mr. Jas Gawronski, Special Advisor to Vice President Tajani
Mr. Ercole Incalza, Head of the Technical Unit of the Cabinet of the Ministry of Transport of Italy
Mr. Elio Catania, Rapporteur for Workshop 5
Mr. Roberto Castelli, Rapporteur for Workshop 6
Rapporteur for Workshop 4 – tba
Mr. Mikhail Goncharov, Adviser to the President JSC Russian Railways
TEN-T Days 2009:
The future of Trans-European
Transport Networks
Programme October 22nd
TEN-T Days 2009:
The future of Trans-European
Transport Networks
12:30–13:30 CLOSING SESSION
WORKING LANGUAGES: IT-FR-EN-DE-ES-RUS + AR-SE PASSIVE
Mrs. Åsa Torstensson, Minister of Transport of Sweden
Mr. Altero Matteoli, Minister of Transport of Italy
Mr. Antonio Tajani, Vice-President of the European Commission
13:30 PRESS CONFERENCE
14:00 BUFFET LUNCH FOR ALL PARTICIPANTS

da: alessandrocrocetta@gmail.com]
Inviato: martedì 20 ottobre 2009 17.15
a: Ufficio Stampa Giunta regionale della Campania


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.