NAPOLI. IL CIRCOLO DELLA VELA IL 19 SETTEMBRE IMPEGNA LE IMBARCAZIONI PER LA COPPA LYSISTRATA

———————————
Domenica, 19 settembre 2010
———————————
Il CRV Italia vince la 101.ma edizione della Coppa Lysistrata
Al lago Patria i rossoblù vincono sul Savoia. Al C.N. Posillipo la Coppa Romolo Galli, al C. Irno la Coppa Pattison ed alla Canottieri Napoli la Coppa Cappabianca
Lago Patria – L’equipaggio del Circolo del Remo e della Vela Italia si dimostra imbattibile anche in acqua dolce, vincendo la centunesima edizione della Coppa Lysistrata e portando a casa il trofeo per il terzo anno consecutivo.
L’otto yole allenato da Antonio Colamonici, rinforzato dagli atleti Nicolò Mornati e Romano Battisti, ha preceduto al traguardo i rivali del Savoia e del Posillipo.
Sulle acque del bacino naturale del lago Patria a venti chilometri da Napoli, sede scelta a causa delle avverse condizioni meteo marine che hanno impedito lo svolgimento della Lysistrata nel naturale campo di regata dell’evento a mare dinanzi il lungomare partenopeo, gli atleti si sono affrontati su imbarcazioni più tradizionali, con gli scalmi esterni, mentre gli equipaggi degli otto si sono misurati con le consuete imbarcazioni previste dall’evento: le yole in legno.

Un folto pubblico di affezionati, che non si è voluto perdere l’evento, ha accolto con entusiasmo, sulla sponda est del bacino giuglianese, la partenza della prova regina della manifestazione. Al momento del via della Coppa Lysistrata, riservata agli equipaggi degli otto, il silenzio è stato rotto da un tifo da stadio di calcio che ha accompagnato gli atleti in acqua lungo i mille metri di gara. La cavalcata trionfale dei rossoblù è partita dai primi metri, quando dalla loro posizione in acqua tre, controllavano sin dai primi colpi di pala i ritmo degli altri quattro avversari. Dopo duecentocinquanta metri, percorsi con ben 40 colpi al minuto, il team del Circolo Italia ha controllato la gara concedendo all’equipaggio del Savoia di avvicinarsi, ai cinquecento metri, con 38 colpi in acqua, l’Italia vedeva il risultato vincente del lavoro del suo timoniere Angelo Capuano. Il rush finale chiamato da timoniere, che chiedeva ed otteneva i 42 colpi nell’ultimo quarto di gara dai suoi compagni, stroncava ogni velleità avversaria del Savoia che subiva sul traguardo una lunghezza di distacco.

Nelle altre regate vittoria per il Posillipo nella Coppa Romolo Galli e nel Quattro Open Maschile, del Canottieri Irno nella Coppa Pattison e nel Canoino Open femminile, del Savoia nel Doppio Canoè Master e della Canottieri Napoli nella Coppa Cappabianca e nell’Otto Yole Master

COPPA PATTISON – quattro cat. Ragazzi
1° – C. IRNO 2° – C.N. POSILLIPO
OTTO YOLE MASTER
1° – C.C. NAPOLI 2° – C. IRNO
COPPA CAPPABIANCA – quattro Canoino cat. Ragazzi
1° – C.C. NAPOLI 2° – C. IRNO 3° – C.R.V. ITALIA
COPPA ROMOLO GALLI – quattro con cat. Juniores
1° – C.N. POSILLIPO 2° – C. IRNO 3° – C.R.V. ITALIA
DOPPIO CANOE’ MASTER
1° – R.Y.C.C. SAVOIA 2° – C. ILVA BAGNOLI (eq.A) 3° – C. ILVA BAGNOLI (eq.B)
CANOINO FEMMINILE OPEN
1° – C. IRNO 2° – R.Y.C.C. SAVOIA
QUATTRO OPEN MASCHILE
1° – C.N. POSILLIPO (Eq.A) 2° – C.N. POSILLIPO (Eq.B) 3° – C. ILVA BAGNOLI
COPPA LYSISTRATA OTTO YOLE
1° – C.R.V. ITALIA 2° – Y.R.C.C. SAVOIA 3° – C.N. POSILLIPO
—————————–
LE DICHIARAZIONI DEL CRV
—————————–
L’equipaggio vincente della 101.ma Coppa Lysistrata.
L’otto yole del Circolo del Remo e della Vela Italia trionfa al lago Patria e pensa già ai campionati italiani assoluti di Mantova in programma il prossimo fine settimana

Lago Patria – Quattro vittorie nelle ultime cinque edizioni della Coppa Lysistrata, le ultime tre consecutive e due tipi di campo di regata diversi, tra acqua salata a mare e dolce al lago, spingono l’equipaggio dell’otto del Circolo del Remo e della Vela Italia a ritenersi pronti per mirare anche ai titoli nazionali in vista dei prossimi campionati italiani, assoluti e junior, in programma a Mantova dal 24 al 26 settembre.

Gennaro Sansone, Antonio Vicino, Roberto Bianco, Leopoldo Sansone, Marco Santoro, Giuseppe Vicino, con gli “ospiti” Niccolò Mornati e Romano Battisti e il timoniere Angelo Caravano, sono i nove alfieri che hanno conquistato la vittoria della 101.ma edizione della Coppa Lysistrata. Ora il loro obiettivo è quello di ripetersi a Mantova dove saranno in palio i titoli nazionali del canottaggio, come afferma l’allenatore rossoblù Antonio Colamonici:
“Il gruppo è pronto per mirare in alto, abbiamo vinto per tre anni consecutivi la Lysistrata e quasi sempre con gli stessi atleti che, oltre le rispettive personali esperienze internazionali, possono guardare con fiducia al prossimo appuntamento di canottaggio di Mantova dove potrebbe arrivare qualche piacevole conferma. La gara odierna mi ha emozionato ho visto un gruppo forte e determinato che non si è fatto impressionare dagli attacchi del team del Savoia, ma ha controllato gli avversari imponendogli per due volte il proprio ritmo in acqua”.

Anche il campione del mondo Leopoldo Sansone gioisce e guarda con fiducia in avanti:
“Bella vittoria, sono contentissimo, vincere anche sul lago, dopo la bella vittoria dello scorso anno nel centenario della coppa, dimostra che il gruppo è solido. Abbiamo voluto fare una partenza forte per controllare la gara e i 40 colpi al minuto ci sono serviti per andare al comando, poi abbiamo controllato scendendo di ritmo (38 colpi, ndr) e quando ci siamo resi conto che l’otto del Savoia tentava l’aggancio abbiamo cambiato marcia e fatto gli ultimi 300 metri a 43 vogate al minuto. Per Mantova abbiamo una buona condizione fisico-mentale che ci lascia ben sperare”.

Presente nella sua veste di presidente del Comitato regionale di Canottaggio Davide Tizzano, che per l’occasione si è trasformato in ottimo speaker della manifestazione, ha così commentato la giornata di gara:
“Non era facile spostare la regata dal mare a lago Patria in sole 48 ore e per questo mi congratulo con gli organizzatori, anche se devo ammettere che questa Coppa Lysistrata ha necessità di disputarsi in mare. Mi dispiace per qualche assenza di tono, come quella dello Stabia, ciò nonostante il livello tecnico è stato alto e la vittoria dell’equipaggio del’Italia dimostra anche il buon lavoro tecnico svolto dal suo allenatore”.

Dopo la vittoria della 101.ma Coppa Lysistrata l’equipaggio rossoblù festeggia a colazione con i dirigenti al Circolo Italia.
Lago Patria – L’otto yole del Circolo del Remo e della Vela Italia vince, convince e viene invitato a tavola dai vertici del Circolo del Remo e della Vela Italia. Al termine della gara, che ha assegnato la Coppa Lysistrata per la 101.ma volta, tra pacche sulle spalle e complimenti, arriva l’invito a colazione dei dirigenti rossoblù.

Intanto i vertici del Circolo Italia, presidente in testa, hanno voluto esternare la loro soddisfazione e gioia per la vittoria conseguita dal proprio equipaggio. Il presidente del Circolo del Remo e della Vela Italia, Roberto Mottola di Amato, che nel suo secondo mandato festeggia per la quarta volta la vittoria della Coppa Lysistrata ha dichiarato al termine della regata:
“Sono felice ed orgoglioso per questo risultato e per aver portato a termine questa 101.ma edizione che già a maggio eravamo stati costretti a rinviare per condizioni meteo marine negative. Nonostante il rinvio da maggio a settembre siamo stati costretti a spostare tutto dal mare al lago Patria in pochissime ore e sono felice che l’organizzazione ha risposto a dovere. Certo vincere sul lungomare sarebbe stato ancora più bello, ma devo complimentarmi con i nostri ragazzi perché ci hanno messo oltre l’anima anche il cuore per vincere. Il tutto non può che fare bene all’intero movimento giovanile che ci segue, proprio qui sul lago Patria si svolge la nostra leva e molti dei nostri canottieri sono della zona di Giugliano”.

Anche Paolo Cappabianca, dirigente del settore canottaggio del CRV, si sofferma sul messaggio sociale che la Coppa Lysistrata ha portato al lago Patria:
“Vincere qui rappresenta un’iniezione di fiducia in tutti i 50 ragazzi che ogni anno prendono parte alla nostra leva di canottaggio e che vede una forte partecipazione, per oltre la metà, di ragazzi del territorio. Proprio dalla scuola media Don Salvatore Vitale di lago Patria arrivano il cinquanta per cento dei partecipanti ai corsi. Della vittoria odierna mi piace sottolineare un aspetto: il premio per il canottiere più giovane va per il secondo anno a Giuseppe Vicino, un ragazzo che, pur giovane, ha già vinto molto e che è cresciuto tra le nostre fila”.

Il dirigente al canottaggio del Circolo Italia, avvocato Pasquale Valentino, dopo aver gioito per il successo sottolinea:
“Una vittoria meritata in virtù degli sforzi e sacrifici compiuti sino ad oggi nel settore, ma che corona una stagione che ci ha visto già conquistare la medaglia di bronzo ai mondiali juniores che si sono svolti in Repubblica Ceca e la vittoria ai campionati europei con Vicino e Bianco, entrambi oggi presenti nell’otto yole che ci ha regalato la Coppa Lysistrata”.

—————————
18 settembre 2010
—————————-
La Coppa Lysistrata torna dopo 18 anni al lago Patria
La 101.ma edizione remiera domani si correrà in acqua dolce

Il maltempo previsto per la giornata di domani, domenica 19, costringe gli organizzatori del Circolo Italia al cambio di sede preferito alla prova indoor con i remoergometri
Napoli – Per la seconda volta quest’anno il maltempo condizione lo svolgimento della 101.ma edizione della Coppa Lysistrata, la regata più antica d’Italia, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia. Dopo il rinvio di maggio, dovuto a motivi meteo marini, che costrinsero il CRV Italia a spostare la regata remiera a settembre, ora il cambio di sede, dal mare al lago, per evitare le avverse condizioni del tempo e del mare previste per la giornata di gara.

Dunque la sede di gara non sarà più il tratto di mare antistante della passeggiata partenopea di via Caracciolo, ma il bacino naturale di acqua dolce del lago Patria. La decisione è stata presa di comune accordo tra il Comitato di Regata e gli organizzatori che, apprese le condizioni di mare mosso con onda di cinquanta centimetri e il vento di scirocco di 15-17 nodi da sud previste per domani, hanno deciso di spostare la regata in altra sede anziché adottare la formula indoor, prevista dal bando di gara, con i remoergometri.

Il presidente del Comitato di Regata, Michele Morace, ha così comunicato ai sodalizi iscritti, secondo i tempi e modalità previste dal regolamento, il trasferimento della 101.ma edizione della Coppa Lysistrata al lago Patria per la giornata di domenica 19 sempre con inizio delle gare alle ore 9.00

Nella storia della Coppa Lysistrata non è una novità per gli equipaggi correre in acqua dolce, proprio al lago Patria la manifestazione si è svolta per quasi un ventennio dal 1970 al 1988, poi si tornò al mare nel 1989 per volontà del Circolo Savoia, che per festeggiare il proprio centenario ricevette l’onore di organizzare l’evento riportandolo tra le onde marine di via Caracciolo.

La fortunata scelta, che divenne la soluzione finale tranne per il triennio 1990-1992 dove il maltempo influenzò la preferenza della sede, risultò vincente per la notorietà della manifestazione. La cornice di pubblico lungo la scogliera napoletana, con il suo tifo similcalcistico per gli equipaggi locali, trasformò la semplice regata in un evento che Napoli ed i napoletani hanno adottato ed atteso ogni anno.

La manifestazione, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia con il sostegno del Comune di Napoli e il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Napoli, si chiuderà con la premiazione prevista sulle terrazze del Circolo.
Questo il programma della 101.ma Coppa Lysistrata:
ore 9,00 Coppa Pattison categoria Ragazzi in quattro yole
ore 9,15 Regata categoria Master in otto yole
ore 9,30 Coppa Cappabianca categoria Juniores in canoino
ore 9,45 Coppa Romolo Galli categoria Juniores in quattro yole
ore 10,00 Regata categoria Master in doppio Canoè
ore 10,15 Regata Open Femminile in canoino
ore 10,30 Regata Open Maschile in quattro yole
ore 10.45 Coppa Lysistrata in otto yole
—————————
17 settembre 2010
—————————-
Domenica 19 la Coppa Lysistrata giunta alla 101.ma edizione.
La regata di canottaggio si svolgerà lungo via Caracciolo.

Venerdì 17 settembre 2010. Alla 101.ma edizione della Coppa Lysistrata presenti i circoli più blasonati della Campania.
Domenica 19 a Napoli, con inizio alle 9.00 lungo via Caracciolo, si recupera la regata di canottaggio più antica d’Italia che a maggio fu rinviata per le avverse condizioni meteo
Napoli – Domenica mattina al via la 101.ma edizione della Coppa Lysistrata, la regata più antica d’Italia, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia. Le gare avranno inizio alle ore 9.00 e si disputeranno lungo il tratto di mare antistante via Caracciolo, con partenza da Rotonda Diaz ed arrivo a Piazza della Vittoria, per un percorso che prevede 1.000 metri di lunghezza.
Saranno otto, in totale, le regate del programma della 101.mna Coppa Lysistrata, che si susseguiranno con un intervallo di 15 minuti tra una prova e l’altra. Quattro i trofei in gara: ad aprire la kermesse ci penseranno gli atleti della categoria Ragazzi in 4 yole, che tenteranno di aggiudicarsi l’ambita “Coppa Pattison”, istituita nel 1919 in onore del generale Alfredo Pattison. Alle 9.30, prenderà il via la finale Juniores in canoino per la “Coppa Cappabianca”, fondata in onore di Paolo Cappabianca, socio ed atleta della Canottieri Napoli, nonché vice presidente della federcanottaggio nel ’68 quando l’Italia, con Baran e Sambo, vinse l’oro alle Olimpiadi di Città del Messico. Seguirà, alle 9.45, la regata della categoria Juniores in quattro yole che assegnerà la “Coppa Romolo Galli”, ambito trofeo che porta il nome di un socio storico del CRVI, che vinse ben quattro volte la Coppa Lysistrata come timoniere. Dopo una breve pausa prenderà il via la regata regina in otto yole, che decreterà il vincitore dell’ambita “Coppa Lysistrata 2010”, donata nel 1909 al Circolo Italia dal magnate dell’editoria americana Gordon Bennet Jr.
Alla regata della Coppa Lysistrata figurano già iscritti gli equipaggi dei circoli più blasonati della regione: Il CN Posillipo, l’Irno, il Savoia, la Canottieri Napoli e l’Italia. Rispetto alle edizioni precedenti una variazione di regolamento, consentirà di schierare nell’equipaggio in gara due atleti provenienti da sodalizi esterni.
Due i circoli che al momento hanno beneficiato della nuova regola: il circolo Savoia, che schiererà in organico l’ex azzurro Alessio Sartori, categoria Master e Simone Venier, categoria Senior, rispettivamente medaglia d’oro nel 2000 nei quattro di coppia e argento olimpico a Pechino’08 nella stessa categoria e il CRV Italia. I rossoblù, che tenteranno di portarsi a casa la terza vittoria consecutiva, saranno infatti rinforzati dalle presenze di Nicolò Mornati, nella categoria Master e Romano Battisti, nella categoria Senior, che trionfò ai mondiali 2007/08 conquistando la medaglia d’oro insieme a Leopoldo Sansone, già atleta del Circolo del Remo e della Vela Italia.
La manifestazione, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia con il sostegno del Comune di Napoli e il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Napoli, si chiuderà con la premiazione prevista sulle terrazze del Circolo.

Questo il programma della 101.ma Coppa Lysistrata:

ore 9,00 Coppa Pattison categoria Ragazzi in quattro yole

ore 9,15 Regata categoria Master in otto yole

ore 9,30 Coppa Cappabianca categoria Juniores in canoino

ore 9,45 Coppa Romolo Galli categoria Juniores in quattro yole

ore 10,00 Regata categoria Master in doppio Canoè

ore 10,15 Regata Open Femminile in canoino

ore 10,30 Regata Open Maschile in quattro yole

ore 10.45 Coppa Lysistrata in otto yole

Ufficio Stampa:
Kühne & Kühne Associati – Tel. 081 761.42.23 – Skype: Kuhneufficistampa – Email: kuhnepress@tin.it
—————————
15 settembre 2010.
—————————
A maggio la manifestazione saltò per cattivo tempo, l’organizzazione del CRV Italia ha già pronta una soluzione innovativa, al coperto, che però è prevista dai regolamenti federali

Napoli – Ai nastri di partenza l’edizione numero 101 della Coppa Lysistrata, la manifestazione remiera più antica d’Italia, che si terrà domenica 19 settembre nel Golfo di Napoli, lungo il waterfront cittadino. La regata, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia, si tiene ogni anno nella prima decade di maggio, ma quest’anno è stata rinviata a settembre a causa del maltempo, che non ne ha permesso lo svolgimento, quattro mesi fa.

Le regate, che avranno come campo di gara il tratto di mare lungo via Caracciolo, tra la rotonda Diaz e piazza Vittoria, si disputeranno a partire dalle 9.00 sulle jole, antiche imbarcazioni in legno che vantano ben due secoli di storia e che saranno messe a disposizione, dal Circolo Italia, agli equipaggi dei sodalizi che ne saranno sprovvisti.

L’organizzazione, nel caso in cui malauguratamente dovessero ripresentarsi condizioni meteo-marine sfavorevoli allo svolgimento della gara, ha già previsto, attraverso una clausola inserita nel bando di concorso, che la competizione venga effettuata con i remoergometri, con le stesse modalità e attrezzature previste dal regolamento per il regolare svolgimento dei campionati indoor. In tale circostanza, a vincere la gara, sarà l’equipaggio che conseguirà il tempo medio migliore sulla distanza dei 1.000 metri previsti come lunghezza del percorso.

Dopo la vittoria nelle ultime due edizioni, e tre negli ultimi quattro anni, il CRV Italia, domenica proverà a conquistare l’ambito trofeo cercando così anche di superare il suo record di successi consecutivi. La coppa Lysistrata, donata nel 1909 al Circolo dal magnate dell’editoria Gordon Bennet Jr. viene assegnata al migliore equipaggio composto da due atleti della categoria Ragazzi, due Juniores, due Seniores e due Master.
A tentare di portargli via il titolo, gli atleti dei più importanti circoli remieri campani: la Canottieri Napoli, che detiene il maggior numero di vittorie (28), ma anche il Posillipo e lo Stabia, e di quelli laziali del Canottieri Lazio e dell’Aniene Roma, per un totale di circa 400 sportivi, tra uomini e donne.
In palio anche il trofeo Pattison riservato alla categoria ragazzi in 4 jole, la Coppa Cappabianca (juniores canoino) la coppa Romolo Valli (juniores 4 jole)

La manifestazione, è organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia con il sostegno del Comune di Napoli ed il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Napoli.
Mercoledì 15 settembre 2010

INFO
Ufficio Stampa:
Kühne & Kühne Associati – Tel. 081 761.42.23 – Skype: Kuhneufficistampa – Email: kuhnepress@tin.it

Categorie: Mare e Pesca

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.