La città impresa di tutti noi: come sviluppare il turismo ed il commercio attraverso progetti innovativi e contributi.

Presentato al teatro Delle Palme il progetto del nuovo waterfront regalato alla città dall’associazione PIN.
La situazione del commercio secondo un’analisi di Confcommercio.
Novanta minuti per spiegare le soluzioni possibili che possano aiutare la città di Napoli a uscire dall’impasse in cui si trova grazie allo sviluppo del turismo e del commercio.
Un orologio digitale proiettato sullo sfondo del teatro Delle Palme gremito di folla, scandisce il countdown degli interventi di tecnici e addetti ai lavori che raccontano una città che Napoli potrebbe essere.
L’idea è di Raffaele di Monda presidente dell’associazione PIN Programma Innovazione Napoli che sviluppa il progetto annunciato nel libro P.I.N. pubblicato nel 2007. L’associazione “regala” alla città un progetto architettonico che prevede la ristrutturazione del waterfront da Castel dell’Ovo a Mergellina e che è stato presentato dagli autori, gli architetti Maria Grazia Pirri e Maria Cristina Majello con un video in 3D.
La rivalutazione di un lungomare che “sfrutta” la risorsa Mare per sostenere lo sviluppo del turismo.
Un progetto supportato da un’analisi per il reperimento dei fondi strutturali e dei finanziamenti dell’Unione Europea, che spesso vengono sprecati, studiata e illustrata da Antonio Zanzi, consulente del Ministero per le Infrastrutture per la gestione dei fondi EU di 10 regioni italiane (tra cui la Campania).
Un piano attuabile attraverso una programmazione attenta e coordinata, come ha sostenuto anche il presidente della FIAVET Campania, Ettore Cucari.
L’analisi della situazione del commercio è stata affidata alla Confcommercio Campania che ha rilevato che le aziende commerciali e turistiche rappresentano, nella nostra regione, l’80% delle imprese con, addirittura, oltre il 65% degli occupati sul totale complessivo.
“Tra le agevolazioni per il commercio regolamentate dalla Regione Campania, – ha comunicato in una nota Maurizio Maddaloni, vice presidente nazionale di Confcommercio – esiste il credito d’imposta, ma dovrebbe essere finalizzato con maggiore attenzione a sostegno dello sviluppo delle aggregazioni di imprese e della relativa promozione ed al mantenimento dei posti di lavoro per le imprese al di sotto dei 15 dipendenti, che non godono di ammortizzatori sociali”.
Presenti alla conferenza l’assessore all’urbanistica della Provincia di Napoli Aniello Palumbo, il presidente dei Giovani imprenditori ASCOM Napoli, on Marcello Di Caterina, e il presidente CONFIMEA Roberto Nardella.

INVITO
La S.V. è invitata alla
Conferenza Programmatica dell’associazione Ego di Napoli
sul tema:Napoli impresa di tutti noi”
Turismo, Cultura e Commercio volàno dello sviluppo
Lunedì 5 ottobre 2009, ore 18.30
Teatro Delle Palme
Napoli
Seguendo il progetto annunciato nel annunciato nel libro P.I.N. programma innovazione Napoli, pubblicato nel 2007 dall’associazione Ego di Napoli, si procede, con questa conferenza a delineare i reali e concreti modi per rivalutare la città di Napoli.
Tra i vari argomenti affrontati e analizzati nella pubblicazione in quest’ occasione si è scelto di affrontare due temi fondamentali per la rinascita e lo sviluppo economico della nostra città: Turismo e Commercio.
Sarà presentato il progetto in 3D del waterfront, da Castel dell’Ovo a Mergellina, illustrando i vantaggi per il turismo e per l’economia di un riassetto urbanistico della zona di Mergellina, famosa in tutto il mondo. Nel contempo verranno analizzate le opportunità ricavate dai fondi dell’UE che possono essere indirizzati nel settore del turismo , ma anche del commercio. Nuovi progetti e investimenti che passano attraverso la rivalutazione di imprese storiche e la creazione di attività consortili di tipo artigianale.
Interverranno, introdotti dal presidente dell’Ego di Napoli, avv. Raffaele di Monda:
Gli architetti e progettisti del Waterfront M.Grazia Pirri e M.Cristina Majello;
l’assessore all’urbanistica dellla Provincia di Napoli Aniello Palumbo;
il presidente della FIAVET Campania Ettore Cucari;
il vice presidente nazionale di Confcommercio Maurizio Maddaloni;
l’amministratore nazionale Confcommercio Giovanni Bort;
l’imprenditore Carlo Pane;
il presidente dei Giovani imprenditori ASCOM Napoli Marcello Di Caterina;
il presidente CINFIMEA Roberto Nardella;
l’ex consigliere della Banca Europea Investimenti Luciano Rotondi;
concluderà Antonio Zanzi, consulente gestione finanziamenti a fondi strutturali di 10 regioni italiane.

Kühne & Kühne Ass.ti – Tel. 081-761.42.23 – Cell. 339 83.83.413 –kuhnepress@tin.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.