FIRMATO IN REGIONE L’ACCORDO PER L’ORGANIZZAZIONE A NAPOLI NEL 2012 DEL 63ESIMO CONGRESSO MONDIALE DELL’ASTRONAUTICA.
Oggi, venerdì 2 luglio 2010, presso la sala giunta della Regione Campania, alla presenza dell’assessore ai Trasporti e alle Attività Produttive Sergio Vetrella, il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) Enrico Saggese e il presidente dell’International Astronautical Federation (IAF) Berndt Feuerbacher hanno firmato il contratto preliminare per l’organizzazione del 63esimo congresso mondiale dell’Astronautica, che si terrà a Napoli nel 2012.
L’assegnazione a Napoli della più importante manifestazione mondiale del settore è avvenuta lo scorso 16 ottobre 2009 nell’ambito dell’International Astronautical Congress (IAC) tenutosi a Daejon (Corea del Sud), a seguito di una gara internazionale nella quale il capoluogo della Campania si è imposto sulle città di Parigi, Lisbona, Vienna e Bruxelles.
Il congresso mondiale dell’astronautica coinvolge ogni anno più di 4.000 persone provenienti da tutto il mondo tra scienziati, industriali e operatori nel comparto spaziale.
La kermesse di Napoli, in particolare, che avrà una durata complessiva di 7 giorni a partire dal 10 ottobre del 2012, prevede di organizzare la parte tecnica e scientifica presso la Mostra d’Oltremare e di coinvolgere i più importanti palazzi storici della città (Castel dell’Ovo, Teatro San Carlo, Palazzo Reale, Maschio Angioino) per gli eventi sociali e di natura strategica.
Inoltre, con l’obiettivo di coinvolgere anche la cittadinanza in un’iniziativa “unica” nel suo genere, si prevede di organizzare mostre tematiche e di installare presso le principali aree del centro storico e della zona industriale di Napoli Est, importanti “facilities” del settore spaziale quali razzi, sonde, capsule di rientro.
“Questo importante risultato – dichiara l’assessore regionale ai Trasporti e alle Attività produttive, Sergio Vetrella – è stato reso possibile anche per il ruolo centrale che le realtà campane della ricerca e dell’impresa hanno avuto e hanno nello sviluppo, a livello mondiale, del settore aerospaziale”.
“Una grande opportunità per Napoli e per tutta la Campania – aggiunge il presidente dell’Agenzia spaziale italiana, Enrico Saggese – per la valorizzazione e la promozione del suo comparto spaziale che conta eccellenze internazionali quali ad esempio il CIRA di Capua”.
REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 2 LUGLIO 2010

——————————-
IL 2 LUGLIO NELLA SEDE DELLA REGIONE LA FIRMA PER L’ORGANIZZAZIONE A NAPOLI NEL 2012 DEL 63ESIMO CONGRESSO MONDIALE DELL’ASTRONAUTICA
Domani, venerdì 2 luglio 2010, alle 15, presso la sala giunta della Regione Campania, sarà firmato il contratto preliminare per l’organizzazione del 63esimo congresso mondiale dell’Astronautica, che si terrà a Napoli nel 2012.
Saranno presenti l’assessore ai Trasporti e alle Attività Produttive Sergio Vetrella, il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) Enrico Saggese, e il presidente dell’International Astronautical Federation (IAF) Berndt Feuerbacher.
L’assegnazione a Napoli della più importante manifestazione mondiale del settore è avvenuta lo scorso 16 ottobre 2009 nell’ambito dell’International Astronautical Congress (IAC) tenutosi a Daejon (Corea del Sud), a seguito di una gara internazionale nella quale il capoluogo della Campania si è imposto sulle città di Parigi, Lisbona, Vienna e Bruxelles.
REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 1° LUGLIO 2010


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.