FESTEGGIATI AL TEATRO AUGUSTEO GLI OTTANTA ANNI DELLA LILT NAPOLI

Il ricavato, oltre 100mila euro, finanzierà l’assistenza domiciliare oncologica gratuita della Lilt. Assegnato a Gianni Carità il “Premio Giovanni D’Errico” Edizione 2009

Oltre 1200 presenze ieri sera al Teatro Augusteo di Napoli per festeggiare gli ottanta anni compiuti dalla sezione napoletana della Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, presieduta dal professor Adolfo Gallipoli D’Errico.
In scena, per la regia di Bruno Garofano, il musical “900 Napoletano” con Gennaro Cannavacciuolo, Rosaria De Cicco, Ciro Capano, Franco Pastiglia, Susy Sebastiano.
Nel corso della serata, condotta da Serena Albano e resa possibile grazie alla generosità della famiglia Caccavale, è stato intanto assegnato il “Premio Giovanni D’Errico”, edizione 2008. A riceverlo è stato Gianni Carità. Questa la motivazione: “Legati da sincera amicizia e dallo stesso amore per questa meravigliosa città”.
La serata, il cui bilancio provvisorio si aggira intorno ai 100mila euro, finanzierà l’assistenza domiciliare oncologica gratuita 2009.

“Festeggiamo gli ottanta anni della Lilt napoletana – ha detto ieri a margine dell’evento il presidente Adolfo Gallipoli D’Errico – registrando un bilancio estremamente positivo che ci ha visto crescere nel corso degli anni in maniera straordinaria consentendoci un’attività sempre più impegnativa e proficua tanto in termini di ricerca e assistenza quanto di beneficenza. Il che ci rende particolarmente gratificati”.

“Ma entriamo nell’ottantunesimo anno – ha aggiunto il presidente Gallipoli D’Errico – forse con ancor maggiore gratificazione. Ci apprestiamo infatti a donare all’Istituto che porta il nome del fondatore della Lilt Napoli, Giovanni Pascale, due importanti apparecchiature diagnostiche, e , grazie alla generosità di un istituto bancario e della compianta Valeria Carità, inaugureremo, sempre al Pascale, la ristrutturazione di Radiologia II. L’ottantunesimo anno della Lilt Napoli vedrà, inoltre, l’apertura del primo Centro di Prevenzione Oncologica Lilt che sorgerà a Napoli, in via Santa Teresa degli Scalzi, su due piani di uno storico edifico Vanvitelliano. Tutto questo grazie ad una città che malgrado le evidenti difficoltà resta ancora oggi un punto di riferimento centrale di quella cultura della solidarietà di cui si sente sempre un gran bisogno”.
_________________
Roberto Aiello
roberto-aiello@libero.it
mobile +39 347 2327270
mobile +39 329 0546239
da: roberto-aiello@libero.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.