Shakespeare in lingua originale all’Archivio Storico del Banco di Napoli
Il 19 e il 20 luglio The Hats Company presenta “Wrong play, my lord!”  
Mercoledì 19 e giovedì 20 luglio, alle ore 19, la The Hats Company, con la collaborazione di altradefinizione, metterà in scena “Wrong play, my lord!”, una performance teatrale in lingua inglese tratta dall’Amleto di William Shakespeare, nella cornice del cortile del cinquecentesco Palazzo Ricca, sede de ilCartastorie | Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli (via dei Tribunali, 214).
Una prova d’attore, recitata in inglese, ma con i ritmi della commedia all’italiana, in cui si gioca su tutto e il tutto per tutto: dai fraintendimenti lessicali, agli ostacoli scenici, attraversando il dramma e scivolando volentieri nella commedia, con la prontezza di saper cambiare in corsa ciò che è scritto. Ad ogni rappresentazione il pubblico assisterà a uno spettacolo sempre diverso che rispetta il testo originale ed allo stesso tempo lo rende fruibile ad un pubblico non necessariamente anglofono.
Tre gli attori, ad interpretare otto personaggi: Arturo Muselli, Alessio Sica e Margherita Romeo. La regia è di Ludovica Rambelli, con l’aiuto regia di Victoria De Campora e la collaborazione di Dora De Maio.
Per assistere allo spettacolo, che avrà una durata di 75 minuti, non è necessaria la prenotazione. Il biglietto ha il costo di 8 euro, e si potrà accedere fino ad esaurimento posti.
 Ufficio stampa: Antonio Vastarelli: 3389931208 – Alessia Esposito: 081450732

——————————————————————————-
Dal 14 al 16 LUGLIO AL MUSEO DELL’ARCHIVIO STORICO DEL BANCO DI NAPOLI
“MORA IL MALGOVERNO – SOGNI E RIVOLUZIONE TRA LE CARTE DEI BANCHI PUBBLICI”
MUSICA, TEATRO E MULTIMEDIALITÀ PER CELEBRARE I 370 ANNI DELLA RIVOLTA DI MASANIELLO
Dal 7 al 16 luglio ilCartastorie | Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli celebra i 370 anni della rivolta di Masaniello col ciclo di eventi “Mora il Malgoverno!” che accende i riflettori sull’ambiente culturale napoletano che fu protagonista delle aspirazioni della rivolta del 1647 e dell’effimera Serenissima Repubblica Napoletana che ne fu il risultato.
Protagonisti, insieme a Masaniello, sono le figure meno conosciute di Giuseppe Donzelli, Vincenzo d’Andrea e Francesco Scacciavento. Tutti i contorni dei personaggi e degli avvenimenti di quei giorni sono stati delineati grazie alle ricerche svolte nell’Archivio Storico del Banco di Napoli, il più imponente archivio storico bancario del mondo, seguendo i “conti” di coloro che ebbero ruoli importanti proprio all’interno di quel Banco dei Poveri in cui l’Archivio e il suo museo oggi hanno sede. Le dettagliate causali di pagamento, che vanno dalla metà del 1500 ad oggi, consentono infatti di ricostruire una storia dentro la storia, tanto che il sottotitolo della rassegna sarà “Sogni e rivoluzione tra le carte dei banchi pubblici”.
La rassegna inizierà venerdì 7 luglio alle ore 20 con il Popolo Vascio, gruppo di musica popolare tradizionale, per sottolineare la continuità e la presenza della musicalità e delle tradizioni popolari nel continuo divenire della cultura meridionale. La performance inizierà alle 21, preceduta dalla visita al percorso multimediale Kaleidos (dalle ore 20). Le melodie e le danze che accompagnarono gli eventi drammatici ed eroici di 370 anni fa sono gli stessi che risuoneranno all’interno del cortile dell’antico Banco dei Poveri, oggi sede della Fondazione Banco di Napoli (via dei Tribunali 213).
Il 9 e il 10 luglio, alle ore 11.30, sarà, invece, la volta della presentazione, nelle sale d’Archivio, di una nuova visita a tema – che arricchirà l’offerta permanente de ilCartastorie – realizzata con documenti originali e un video che narra le vicende di alcuni dei protagonisti di quei giorni; l’evento è a ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.
“Mora il Malgoverno!” continuerà, infine, con la visita teatralizzata “La Repubblica di Masaniello” realizzata dall’Associazione Culturale NarteA prevista per il 14 luglio dalle ore 20 e per il 16 luglio dalle 10.30 (prenotazioni 339 7020849 e al 333 3152415). Attraverso dei monologhi ispirati alle scritture dei banchi pubblici, i protagonisti meno noti di quelle lotte raccontano se stessi e il destino dei loro sforzi apparendo tra i volumi secenteschi che recano i loro nomi all’interno del percorso multimediale Kaleidos.
Maggiori informazioni su www.ilcartastorie.it
https://www.facebook.com/museoilcartastorie/
https://www.facebook.com/narteaeventi/
Ufficio stampa: Antonio Vastarelli: 3389931208 – Alessia Esposito: 081450732
antonio vastarelli


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.