La collezione a/i 2008- 2009 Emilio Schuberth sfilerà sabato a Napoli ai Fashion Award 2008
Napoli 2 ottobre 2008.
Faille di seta, ratzmir, raffinati ricami e i giochi floreali: sono questi alcuni dei dettagli che saranno caratterizzano la collezione I/E 2008- 2009 di Emilio Schuberth che sfilerà sabato 4 ottobre a Napoli ai Fashion Award 2008 nel corso dei quali sarà premiata la direttrice creativa del marchio Elena Perrella. Il premio negli anni precedenti è stato dato personaggi della moda di origine napoletana come Fausto Sarli, Roccobarocco e Francesco Scognamiglio.
Il marchio storico degli anni ’50 torna a Napoli con una collezione nella quale sono presenti i tratti distintivi del tocco di Emilio Schuberth, a partire dai dettagli come i fiocchi, i ricami e le stampe che riprendono gli originali motivi delle storiche collezioni remixati grazie ad un lavoro attennto sui tagli, sui tessuti e sul tono stilistico.
La ragazza Schuberth che sfilerà sabato a Napoli sarà daily-chic, molto autoironica e di gran classe e veste abiti che le permettono di distinguersi in ogni momento del giorno e della sera. Ogni abito costituisce una parte essenziale del total look, ma è in sincronia con gli altri articoli in modo da dare la possibilità di definire un proprio unico stile. A chiusura della sfilata vi saranno poi due abiti da sposa, rielaborazioni contemporanee dell’estro creativo del couturier.
“I vestiti Emilio Schuberth, prodotti e realizzati totalmente in Italia, – dichiara Elena Perrella, direttore creativo dello storico marchio- non vivono di sensazionalismi ma di sensazioni ed emozioni che vogliamo far provare toccando i tessuti ed i preziosi ricami.
Abbiamo voluto dare una nuova interpretazione dello stile del celebre couturier italiano che rispetta ed esalta sempre più l’estro del “sarto pittore” proponendo abiti da giorno, da cerimonia, per la sera, per i gran gala curati nei minimi dettagli, preziosi alleati di un’eleganza esclusiva, lontana dalla massificazione di una moda uguale a se stessa.”
Ed è questa la mission di Schuberth articolato tra Napoli, terra natale dell’eccentrico couturier che vestiva le donne divine del dopoguerra italiano fino agli anni 70, e Milano, capitale della moda internazionale, centro strategico del fashion business dove la nuova proprietà dello storico marchio ha oggi la sua sede commerciale. Ufficio stampa: 3339064533 – 3470885233
http://www.emilioschuberth.net
emilioschuberth@emilioschuberth.it
Emilio Schuberth è stato uno dei pionieri della moda made in Italy. Dopo un trascorso da modista ha debuttato con le sue creazioni haute couture nel 1951 a Firenze con altri otto grandi nomi dell’alta sartoria, nella prima, storica, sfilata italiana organizzata a Palazzo Pitti per i buyer e la stampa americana da Giovan Battista Giorgini. Molto amato dalle star del cinema, da Silvana Mangano a Brigitte Bardot, passando per Gina Lollobrigida, Anna Magnani e Sophia Loren, fu molto amato dall’alta società internazionale. Nel suo atelier di via XX Settembre a Roma, tra stucchi, specchi e velluti, sono passate anche Soraya ex regina di Persia, Maria Pia di Savoia e anche il re Faruk d’Egitto che commissionava abiti per mogli e amanti.

Negli ultimi anni il marchio è stato rilanciato da una cordata di imprenditori italiani che ha affidato la direzione creativa ad Elena Perrella, ex commissario straordinario della Fondazione Mondragone e docente di comunicazione della moda all’Università Suor Orsola Benincasa.
Emilio Schuberth Ufficio Stampa [ufficiostampapress@gmail.com]

————————–
La nuova collezione p/e 2009 Emilio Schuberth sarà presentata nel corso della settimana della moda
Milano 16 settembre 2008.
Faille di seta, ratzmir e panama shantung: sono questi alcuni dei tessuti che saranno utilizzati nella nuova collezione P/E 2009 di Emilio Schuberth che sarà presentata a Milano nel corso della settimana della moda dal 20 al 27 settembre nello show room di corso Italia 22.

Il marchio storico degli anni ’50 torna a Milano con una collezione nella quale sono presenti i tratti distintivi del tocco di Emilio Schuberth, a partire dai dettagli come i fiocchi, i ricami e le stampe che riprendono gli originali motivi delle storiche collezioni remixati secondo l’ età attuale tramite un profondo e rinnovatore lavoro sui tagli, sui tessuti e sul tono stilistico.

La ragazza Schuberth sarà daily-chic, molto autoironica e di gran classe e veste abiti che le permettono di distinguersi in ogni momento del giorno e della sera. Ogni abito costituisce una parte essenziale del total look, ma è in sincronia con gli altri articoli in modo da dare la possibilità di definire un proprio unico stile.

“Quest’anno abbiamo deciso- dichiara il direttore creativo dello storico marchio- di ripartire dallo showroom e dal prodotto. I vestiti Emilio Schuberth, prodotti e realizzati totalmente in Italia, non vivono di sensazionalismi ma di sensazioni ed emozioni che vogliamo far provare toccando i tessuti ed i preziosi ricami.

Abbiamo voluto dare una nuova interpretazione dello stile del celebre couturier italiano che rispetta ed esalta sempre più l’estro del “sarto pittore” proponendo abiti da giorno, da cerimonia, per la sera, per i gran gala curati nei minimi dettagli, preziosi alleati di un’eleganza esclusiva, lontana dalla massificazione di una moda uguale a se stessa.”

E’ questa la mission di Schuberth articolato tra Napoli, terra natale dell’eccentrico couturier che vestiva le donne divine del dopoguerra italiano fino agli anni 70, e Milano, capitale della moda internazionale, centro strategico del fashion business dove la nuova proprietà dello storico marchio ha oggi la sua sede commerciale.

Emilio Schuberth è stato uno dei pionieri della moda made in Italy. Dopo un trascorso da modista ha debuttato con le sue creazioni haute couture nel 1951 a Firenze con altri otto grandi nomi dell’alta sartoria, nella prima, storica, sfilata italiana organizzata a Palazzo Pitti per i buyer e la stampa americana da Giovan Battista Giorgini. Molto amato dalle star del cinema, da Silvana Mangano a Brigitte Bardot, passando per Gina Lollobrigida, Anna Magnani e Sophia Loren, fu molto amato dall’alta società internazionale.

Nel suo atelier di via XX Settembre a Roma, tra stucchi, specchi e velluti, sono passate anche Soraya ex regina di Persia, Maria Pia di Savoia e anche il re Faruk d’Egitto che commissionava abiti per mogli e amanti.

INFO
La collezione sarà presentata presso lo show room EKF di Erika Farkas, corso Italia 22/A
Milano – Italia

Ufficio stampa: 3339064533 – 3470885233
http://www.emilioschuberth.net
emilioschuberth@emilioschuberth.it
+39 02 80 50 42 41
+39 392 22 56 726
da: Emilio Schuberth Ufficio Stampa [ufficiostampapress@gmail.com]

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.