ESTATE IN COSTIERA ANALFITANA. A MINORI(SA) UNO O PIU’ EVENTI OGNI SERA.

Dal 3 al 4 settembre ritorna il GustaMinori

Il 4 settembre, a Minori la finale del Premio di Letteratura Enogastronomica.

Dopo i riconoscimenti a Carlin Petrini e Massimo Montanari la giuria presieduta da Tullio Gregory nominerà il vincitore della IX edizione

In mattinata Minori paese fiorito, premia le aziende che, gratuitamente,hanno abbellito i giardini, le aiuole e gli angoli del paese

Il vincitore è già stato deciso ieri nel corso dell’ultima riunione. Ma l’annuncio ufficiale sarà dato domani sera nel corso della serata finale del GustaMinori.
In quest’ambito, il Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica, saluterà il trionfatore della IX edizione della rassegna che ieri sera ha accolto con straordinario calore il presidente di Slow Food, Carlin Petrini, al quale è stato conferito quest’anno il Premio Internazionale. “Un uomo che con la sola forza delle idee ha rivoluzionato il mondo” ha detto il giornalista Giuseppe Liuccio, ideatore della rassegna e segretario della giuria del premio, presieduta da Tullio Gregory e composta da Andrea Di Porto, Ezio Falcone, Oberdan Forlenza, Gualtiero Marchesi, Luca Maroni, Maria Concetta Mattei, Antonio Porpora, Lidia Ravera e Andrea Reale.

Tra i riconoscimenti assegnati ieri sera anche quello alla carriera assegnato a Massimo Montanari, docente ordinario di storia medievale, storia economica e sociale del medioevo e storia dell’alimentazione presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna e presso l’Università di Scienze Gastronomiche. Durante la prima serata, nella piazzetta Cantilena, si inoltre svolta la cerimonia di consegna degli attestati di riconoscimento alla Camera di Commercio di Grosseto, a nome e per conto di tutte le aziende del grossetano, nella persona del presidente Giovanni Lamioni, ed all’Enoteca Provinciale di Salerno, nella persona del presidente Fernando Cappuccio.
Domani, la serata clou, con la nomina del vincitore scelto dalla terna finalista composta da Paolo Massobrio con “I giorni del vino” (Einaudi), Giuseppe Barbieri con “Dejeuner sur l’herbe con Giorgione” (Terra Ferma) e Egi Volterrani con “Frattaglie” (Blu edizioni). In quell’occasione il prefetto di Salerno, Sabatino Marchione, consegnerà al sindaco di Minori, Andrea Reale, ed al Presidente dell’Associazione Gusta Minori Corporation, Antonio Porpora, la medaglia di bronzo che il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha voluto destinare alla manifestazione Gusta Minori ed al Premio di Letteratura. A seguire, la giuria conferirà altri due riconoscimenti: il premio per il giornalismo a Marcello Masi, vicedirettore del Tg2 e curatore della rubrica Eat Parade e il premio per il miglior servizio tv su Minori che andrà a Rai News24.
In mattinata, al termine del dibattito sulle intolleranze alimentari, si svolgerà la cerimonia di consegna dei premi “Fiori e Sapori”, organizzato nel più ampio progetto dei Comuni Fioriti d’Italia. Il sindaco di Minori premierà le aziende, provenienti da ogni parte d’Italia, che gratuitamente hanno adornato giardini, aiuole e angoli del paese. Le vie dell’arte e del palato animeranno poi la serata conclusiva dell’evento. Migliaia i visitatori che hanno partecipato alla prima serata affollando i ristornati e le vie del paese per la degustazione dei menù e per assistere gratuitamente agli spettacoli di Lucia Amato e Gerardo Buonocore allestiti nelle quattro location. Infine, sarà festa, ancora per una notte sull’arena del mare, al ritmo delle intramontabili melodie degli Anni Sessanta.
——————————-
Il 3 settembre,
——————————-
ritorna il GustaMinori.
Fino a sabato la rassegna riscriverà la storia degli anni Sessanta.
Per due notti rivive a Minori il mito degli anni Sessanta
e del jet internazionale tra musiche, balli, ‘ndunderi e scialatielli
Per il Premio di Letteratura Enogastronomica
Massobrio, Barbieri e Volterrani sono i tre finalisti
Dal 3 al 4 settembre Minori diventa però capitale dei sapori nel Mediterraneo rievocando, attraverso le sue “vie del palato”, le pietanze che hanno fatto la storia della gastronomia amalfitana: dai tempi delle tavole ducali fino ai mitici scialatielli, invenzione a ridosso degli anni Sessanta. Un omaggio alle tradizioni della gastronomia che va avanti ormai da oltre un decennio e che si arricchisce per questa edizione di nuove particolarità. Il GustaMinori, kermesse artistica e gastronomica che anima a settembre la cittadina Costiera riscriverà la storia della cucina amalfitana attraverso i suoi ristoranti che quest’anno ritornano ad essere i veri protagonisti dell’evento.
In una provincia che detiene il primato dell’archeologia gastronomica, Minori ripropone un mix di ricette che compongono i menù dei quattro ristoranti del paese. Piatti della tradizione quali ‘ndunderi (pietanza tipica minorese), scialatielli (nati proprio tra gli anni Sessanta e Settanta) e lasagnette, totani e patate, pesce gratinato su foglie di limone. Ma anche alici farcite, parmigianine di pesce bandiera e l’immancabile riccio minorese con ragù di totani. Completano gli assaggi (per un menù light spiccano invece gli sfizi di pub e paninoteche) dolci e semifreddi delle pasticcerie del paese.
La competizione tra gli chef caratterizzerà l’evento gastronomico che non si affiderà più agli stand sul lungomare ma alla creatività delle cucine dei ristoranti. Qui si serviranno le pietanze della tradizione attraverso un menù fisso dal costo di 30 euro (baby menù 10 euro) comprensivi di acqua e vino. Nuova formula, dunque, per il GustaMinori organizzata dall’Associazione GMC in sinergia con l’Amministrazione Comunale di Minori e con il contributo di Regione Campania e Provincia di Salerno. Ma anche nuove date e nuovi gli orari. Ma soprattutto eventi che si rincorrono per l’intera giornata cercando di raggiungere diverse tipologie di avventori. Tra questi, spicca la prima edizione dell’Expo del Gusto, la grande esposizione della tipicità agroalimentare della Provincia di Salerno, in collaborazione con la Coldiretti di Salerno.
Grande attesa, per l’itinerario “Le Vie dell’Arte” che si annuncia scoppiettante con quella sua tela di teatro e musica. Per la regia di Lucia Amato e la direzione artistica di Gerardo Buonocore il percorso artistico prevede quattro location in cui si alterneranno musiche, piéce teatrali e balli (Piazza Cantilena, Via Lama, Corso Vittorio Emanuele e Piazza Umberto I). Qui, decine di attori, comparse e musicisti daranno vita a altrettante scene denominate “Mille Bolle Blu”, Bandiera Gialla, “I Have a Dream” e “Da Da Umpa”. Gran finale poi all’Arena del Mare per la conclusione con la discoteca all’aperto.
All’interno del GustaMinori, la IX edizione del Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica i cui finalisti sono Paolo Massobrio con “I giorni del vino” (Einaudi), Giuseppe Barbieri con “Dejeuner sur l’herbe con Giorgione” (Terra Ferma) e Egi Volterrani con “Frattaglie” (Blu edizioni). Sono stati selezionati dalla giuria presieduta da Tullio Gregory e composta da Andrea Di Porto, Ezio Falcone, Oberdan Forlenza, Giuseppe Liuccio, Gualtiero Marchesi, Luca Maroni, Maria Concetta Mattei, Antonio Porpora, Lidia Ravera e Andrea Reale. La premiazione del vincitore è in programma sabato sera 4 settembre in Piazza Cantilena.
————————————
STORIA DELLA REPUBLICA D’AMALFI
————————————
La rassegna riscriverà la storia della Repubblica di Amalfi attraverso la gastronomia e i piatti della tradizione
Competizione tra gli chef dei ristoranti a cui è affidata la “via del palato”
Il percorso artistico tra vicoli, slarghi e piazze del paese
Rievoca quest’anno con musiche e spettacoli i mitici anni Sessanta
—————————————
Presentato il XIV GustaMinori.
—————————————
Il 3 e 4 settembre, la rassegna riscriverà la storia degli anni Sessanta.
Per due notti rivivono a Minori note, balli sulla spiaggia e il mito del jet internazionale: da Jacqueline Kennedy a Sophia Loren

Per il Premio di Letteratura Enogastronomica annunciata la terna finalista

Rivivono per due notti a Minori i mitici anni sessanta. Dai balli sulle spiagge, ai falò, ma anche ai ricordi del jet set internazionale che consacrò la Divina, dopo il Grand Tour, meta del turismo internazionale. E allora, come dimenticare l’immarcescibile Sophia Loren ai tempi in cui con Carlo Ponti frequentava la villa di Conca dei Marini. O la first lady più amata dagli States: Jacqueline Kennedy che proprio in Costiera, tra Ravello, Amalfi e Conca dei Marini, visse momenti felici prima dell’omicidio del marito.

Dal 3 al 4 settembre Minori diventa però capitale dei sapori nel Mediterraneo rievocando, attraverso le sue “vie del palato”, le pietanze che hanno fatto la storia della gastronomia amalfitana: dai tempi delle tavole ducali fino ai mitici scialatielli, invenzione a ridosso degli anni Sessanta. Un omaggio alle tradizioni della gastronomia che va avanti ormai da oltre un decennio e che si arricchisce per questa edizione di nuove particolarità. Il GustaMinori, kermesse artistica e gastronomica che anima a settembre la cittadina Costiera riscriverà la storia della cucina amalfitana attraverso i suoi ristoranti che quest’anno ritornano ad essere i veri protagonisti dell’evento.

Nell’ambito del programma del GustaMinori, presentato presso la Provincia di Salerno dall’Assessore all’Agricoltura Mario Miano, dal sindaco di Minori Andrea Reale, dal presidente del GustaMinori, Antonio Porpora, dal consulente culturale Giuseppe Liuccio e dal consigliere provinciale, Matteo Bottone, anche la IX edizione del Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica i cui finalisti sono Paolo Massobrio con “I giorni del vino” (Einaudi), Giuseppe Barbieri con “Dejeuner sur l’herbe con Giorgione” (Terra Ferma) e Egi Volterrani con “Frattaglie” (Blu edizioni).

Il programma 2010 dell’evento è stato illustrato dal presidente del GustaMinori, Antonio Porpora che ha parlato delle novità di quest’anno, mentre l’assessore Miano ha sottolineato l’importanza delle sinergie. E dopo aver portato a Venezia il fico bianco igp del Cilento, pensa alla Mostra Internazionale del Cinema come vetrina per il GustaMinori già dal prossimo anno. “Come è noto abbiamo tagliato i contributi alle sagre puntando sulla qualità e in particolare sulle filiere- ha detto l’assessore Mario Miano –Questa è una iniziativa che intendiamo potenziare mettendola in sinergia con altri eventi del territorio in modo da renderla viva per l’intero arco dell’anno. Comunque la manifestazione resta una vetrina importante per l’intera filiera agroalimentare”.

“Esperimenti del genere – ha detto poi il sindaco Andrea Reale – sono già stati compiuti in passato. E penso alla collaborazione con il carnevale di Putignano e con i pastai di Gragnano. Dietro questa’evento c’è un’esperienza ultradecennale che a differenza delle altre manifestazioni, spesso vetrine di grandi artisti, ha una sua produzione artistica e musicale. Il tema degli Anni Sessanta di quest’anno si sposa con il tentativo che Minori a fatto di ricostruire la sana movida notturna in Costiera. Con la scomparsa dei locali notturni, e penso a quelli storici che ospitavano chansonnier del calibro di Bongusto o Di capri, Minori ha creato questa terrazza sul mare dove è stato restituito il piacere di vivere la notte e il sano divertimento a suon di musica”.

“IL premio di Letteratura Enogastronomica è il fiore all’occhiello dell’iniziativa – ha detto invece il giornalista Giuseppe Liuccio – nella consapevolezza che questo segmento rappresenta un settore strategico per promuovere la qualità da Sapri a Positano. Quest’anno, oltre a ospitare personaggi di spicco quale Carlin Petrini, che merita il Premio Nobel per aver portato avanti un progetto che ha rivoluzionato il mondo con la sola forza delle idee, ci siamo anche sprovincializzati creando una sinergia con la Maremma Grossetana. In prospettiva pensiamo, invece, a lanciare nuove sezioni come l’enogastronomia nell’arte e nel cinema”.

Infine lo storico Ezio Falcone, sottolineando come la Provincia di Salerno detiene il primato dell’archeologia gastronomica ha presentato i menù che prevedono ricette della tradizione quali ‘ndunderi (piatto tipico minorese), scialatielli (nati proprio tra gli anni Sessanta e Settanta) e lasagnette, totani e patate, pesce gratinato su foglie di limone. Ma anche alici farcite, parmigianine di pesce bandiera e l’immancabile riccio minorese con ragù di totani. Completano gli assaggi (per un menù light spiccano invece gli sfizi di pub e paninoteche) dolci e semifreddi delle pasticcerie del paese.

La competizione tra gli chef contraddistinguerà l’evento gastronomico che non si affiderà più agli stand sul lungomare ma alla creatività delle cucine dei ristoranti. Qui si serviranno le pietanze della tradizione attraverso un menù fisso dal costo di 30 euro (baby menù 10 euro) comprensivi di acqua e vino. Nuova formula, dunque, per il GustaMinori edizione 2010. Ma anche nuove date e nuovi gli orari. Ma soprattutto eventi che si rincorrono per l’intera giornata cercando di raggiungere diverse tipologie di avventori. Tra questi, spicca la prima edizione dell’Expo del Gusto, la grande esposizione della tipicità agroalimentare della Provincia di Salerno, in collaborazione con la Coldiretti di Salerno e a seguire il taglio del nastro della XIV edizione della kermesse enogastronomico-spettacolare, organizzata dall’Associazione Gusta Minori Corporation in sinergia con l’Amministrazione Comunale di Minori e con il contributo di Regione Campania e Provincia di Salerno.

Unico in Italia nel suo genere, Il Premio di Letteratura Enogastronomica si rivolge a autori nazionali ed internazionali che nelle loro opere hanno trattato le argomentazioni legate alla enogastronomia, alla enologia, alla storia, alla socioantropologia, all’economia, alla scienza, alla tecnologia, al turismo, sempre ché legati al tema portante dell’enogastronomia. Da quest’anno anche per il Premio letterario sono state previste delle novità come i riconoscimenti conferiti a Carlo Petrini, presidente internazionale di Slow Food (premio internazionale), Massimo Montanari, docente all’Università di Bologna (premio alla carriera) e Marcello Masi, vicedirettore del Tg2 e curatore della rubrica Eat Parade (premio giornalismo). Premio anche a Rai News 24 per un ampio servizio su Minori, alla Camera di Commercio di Grosseto e all’Enoteca Provinciale di Salerno.

I salotti letterari del Premio precederanno per due sere l’apertura de “Le vie dell’arte e del palato”, percorso artistico e gastronomico all’insegna dei fantastici Anni 60, per la regia di Lucia Amato e la direzione artistica di Gerardo Buonocore. Quattro le location individuate in cui si alterneranno, musiche, piéce teatrali e balli (Piazza Cantilena, Via Lama, Corso Vittorio Emanuele e Piazza Umberto I) dove decine di attori, comparse e musicisti daranno vita a altrettante scene denominate “Mille Bolle Blu”, Bandiera Gialla, “I Have a Dream” e “Da Da Umpa”. Gran finale poi all’Arena del Mare per la conclusione con la discoteca all’aperto.

Grande attesa per l’itinerario “Le Vie dell’Arte” che si annuncia scoppiettante con quella sua tela di teatro e musica animata da cantanti, attori e ballerini che metteranno in scena il meccanismo del ricordo, la traccia della spensieratezza, l’icona della solarità di quegli Anni d’oro in cui il “sapore di sale” rappresenta ancora lo specchio nostalgico dell’allegria fugace tra Vespe, ombrelloni e falò in riva al mare.
da: Gustaminori Costa d’Amalfi – Ufficio Stampa
———————————–
martedì 31 agosto (ore 11,30)
———————————–
conferenza stampa di presentazione
presso la sala Giunta della Provincia di Salerno.La giuria annuncerà la terna finalista del Premio.

Ritornano i giorni del GustaMinori e con esso arte, gastronomia e tradizione. Ma soprattutto l’interessante rassegna letteraria dedicata al settore dell’enogastronomia e che ogni attira centinaia di scrittori. Gli eventi che accenderanno i riflettori sulla cittadina della Costa d’Amalfi dove si faceva turismo già nel I secolo d.C. saranno presentati domani, martedì 31 Agosto (ore 11,30) presso la Sala Giunta della Provincia di Salerno.
Nel corso della Conferenza Stampa, a cui parteciperanno il Presidente della Provincia, Edmondo Cirielli, e l’Assessore all’Agricoltura, Mario Miano, saranno annunciati i finalisti della IX edizione del Premio di Letteratura enogastronomica Minori – Costa d’Amalfi. La terna finalista è stata selezionata nel corso dell’ultima riunione, svoltasi qualche giorno fa a Roma, dall’autorevole giuria del Premio presieduta da Tullio Gregory e composta tra gli altri da Lidia Ravera, Maria Concetta Mattei, Gualtiero Marchesi,
Ad annunciare i finalisti sarà il segretario del Premio,il giornalista Giuseppe Liuccio, mentre lo storico Ezio Falcone illustrerà le novità gastronomiche dell’edizione 2010 del GustaMinori. Alla Conferenza Stampa parteciperanno, inoltre, il sindaco di Minori, Andrea Reale, e il presidente del GustaMinori, Antonio Porpora, che spiegherà i mitici Anni Sessanta (tema dell’edizione 2010 del GustaMinori) rievocati attraverso il percorso artistico e musicale ideato da Lucia amato e Gerardo Buonocore.
Nel corso della conferenza stampa verrà inoltre presentata la nuova formula del GustaMinori e con essa le nuove date e i nuovi gli orari. Ma soprattutto gli eventi che si rincorreranno in ogni momento delle due giornate cercando di raggiungere diverse tipologie di visitatori. Anche quest’anno, il GustaMinori (l’evento, sostenuto da Regione Campania e Provincia di Salerno, gode quest’anno anche di importanti sponsor quali San Paolo Banco di Napoli, La Tramontina e Cartesar) si appresta ad ospitare migliaia di persone che come sempre affolleranno le vie del centro dove si svolgeranno le scene dell’evento artistico. Quattro in tutte le location (Piazza Cantilena,Via Lama,Corso Vittorio Emanuele e Piazza Umberto I) in cui si svolgeranno gli spettacoli che culmineranno presso l’arena del Mare con una “festa dance Annisessanta” a partire dalla mezzanotte.
————————-
20 agosto 2010
————————–
Dal 3 al 4 settembre Minori diventa capitale dei sapori nel Mediterraneo rievocando, attraverso le sue “vie del palato”, le pietanze delle tavole ducali dell’antica repubblica marinara di Amalfi. Un omaggio alle tradizioni della gastronomia che va avanti ormai da oltre un decennio e che si arricchisce per questa edizione di nuove particolarità. Il GustaMinori, kermesse artistica e gastronomica che anima a settembre la cittadina Costiera (l’evento sarà presentato alla stampa nel corso di una conferenza in programma martedì 31 agosto alle ore 11,30 presso la Provincia di Salerno) riscriverà la storia della cucina amalfitana attraverso i suoi ristoranti che quest’anno ritornano ad essere i veri protagonisti dell’evento.

La competizione tra gli chef contraddistinguerà l’evento gastronomico che non si affiderà più agli stand sul lungomare ma alla creatività delle cucine dei ristoranti. Qui si serviranno le pietanze della tradizione attraverso un menù fisso dal costo di 30 euro. Nuova formula, dunque, per il GustaMinori edizione 2010. Ma anche nuove date e nuovi gli orari. Ma soprattutto eventi che si rincorrono per l’intera giornata cercando di raggiungere diverse tipologie di avventori. Si parte il 3 mattina con la prima edizione dell’Expo del Gusto, la grande esposizione della tipicità agroalimentare della Provincia di Salerno, in collaborazione con la Coldiretti di Salerno e a seguire il taglio del nastro della XIV edizione della kermesse enogastronomico-spettacolare, organizzata dall’Associazione Gusta Minori Corporation in sinergia con l’Amministrazione Comunale di Minori e con il contributo di Regione Campania e Provincia di Salerno.

Nell’ambito del programma del Gustaminoeri anche la IX edizione del Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica. Unico in Italia nel suo genere, l’evento premia autori nazionali ed internazionali che nelle loro opere hanno trattato le argomentazioni legate alla enogastronomia, alla enologia, alla storia, alla socioantropologia, all’economia, alla scienza, alla tecnologia, al turismo, sempre ché legati al tema portante dell’enogastronomia.

Da quest’anno anche per il Premio letterario sono state previste delle novità come i riconoscimenti conferiti a Carlo Petrini, presidente internazionale di Slow Food (premio internazionale), Massimo Montanari, docente all’Università di Bologna (premio alla carriera) e Marcello Masi, vicedirettore del Tg2 e curatore della rubrica Eat Parade (premio giornalismo).

In serata taglio del nastro de “Le vie dell’arte e del palato”, percorso artistico e gastronomico all’insegna dei fantastici Anni 60, per la regia di Lucia Amato e la direzione artistica di Gerardo Buonocore. Infatti, l’itinerario “Le Vie dell’Arte” sarà una tela di teatro e musica con cantanti, attori e ballerini che metteranno in scena il meccanismo del ricordo, la traccia della spensieratezza, l’icona della solarità di quegli Anni d’Oro in cui il “sapore di sale” è lo specchio nostalgico dell’allegria fugace tra Vespe, ombrelloni e falò in riva al mare.
da: Costa d’Amalfi – Gustaminori [gustaminori@gmail.com]
——————————-
19 agosto 2010
——————————-
Minori “capitale” del Gusto nel meridione d’Italia.
Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano assegna al GustaMinori e al Premio di Letteratura Enogastronomica
la medaglia di Bronzo del Quirinale.
Dopo il patrocino della Presidenza della Repubblica, il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, conferisce al GustaMinori e al Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica la medaglia di Bronzo.
Il riconoscimento, che giunge a pochi mesi di distanza dalla visita in Costiera del Capo dello Stato, al quale il presidente del GustaMinori Corporation, Antonio Porpora, consegnò l’attestato attraverso cui si riconosceva a Giorgio Napolitano la presidenza onoraria della giuria del premio, peraltro guidata da Tullio Gregory, è stato annunciato qualche giorno fa dal Prefetto di Salerno, Sabatino Marchione(nella foto con la medaglia) agli organizzatori delle due manifestazioni che contraddistinguono sempre più la cittadina della Costa d’Amalfi quale capitale del Gusto nel meridione d’Italia.
“Il riconoscimento ci riempie di gioia – afferma il presidente del GustaMinori Corporation, Antonio Porpora – e premia gli sforzi profusi in questi anni per accreditare sempre di più la Città di Minori quale polo di attrazione di intellettuali e scrittori e appassionati del gusto e delle tradizioni gastronomiche. Un fenomeno, la riscoperta dei sapori, anche per il tramite delle fatiche letterarie di centinaia di scrittori che ogni anno partecipano al bando del Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica, che Minori è riuscita con lungimiranza a sposare in pieno dichiarandosi Città del Gusto nel 2002 e candidandosi a diventare “capitale” delle tradizioni e dei sapori mediterranei nel Mezzogiorno d’Italia.
La consegna dell’ambito riconoscimento avverrà nel corso dell’edizione del GustaMinori in programma dal 2 al 4 settembre. La manifestazione che quest’anno ripercorrerà i mitici anni Sessanta attraverso il suo percorso artistico per le caratteristiche strade interne del paese, ospiterà come sempre il Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica Minori – Costa d’Amalfi la cui giuria, presieduta dal filosofo Tullio Gregory, decreterà i vincitori della VIII edizione. La kermesse settembrina, quest’anno cambierà inoltre la propria formula: il percorso gastronomico non verrà più allestito presso il Lungomare ma sarà gestito direttamente dai ristoranti del paese che offriranno, a un prezzo fisso, le pietanze del menù della tradizione gastronomica della Costa d’Amalfi.
———————————
IL CARTELLONE DEGLI EVENTI
———————————
Minori(Sa). Si apre nel segno dell’otium il cartellone di appuntamenti estivi spalmato su sei sezioni e altrettante location. Oltre al grande jazz che ritorna all’arena del mare spiccano i nomi di Nicola Piovani, Katia Ricciarelli, Eugenio Bennato e Alexia
Sarà l’orchestra da camera del Teatro San Carlo ad aprire a Minori l’ 8 luglio (ore 21), gli “Appuntamenti d’estate 2010”.
Una serie di eventi spalmati da luglio a settembre e divisi in sei sezioni che vanno dall’arte degli oziosi, con location proprio negli scavi archeologici della domus risalente al I secolo d.C., alla movida e al teatro.
La grande ouverture del cartellone di eventi allestito dal Comune di Minori con la supervisione del consigliere delegato agli spettacoli, Gerardo Buonocore, sarà preceduta da un incontro pubblico, nel quale saranno illustrate le tappe del programma (ore 20) , e da una degustazione di vini campani organizzata dall’enoteca provinciale con assaggi delle tipicità locali (ore 20,30).
Una formula, quella dell’arte dell’enogastronomia, già sperimentata durante l’inverno attraverso il Winter Festival grazie al quale la Villa Romana marittima ritornò a splendere anche nelle ore notturne.
E così, Minori “Città del Gusto”, anche quest’estate si propone come punto di interesse per gli spettacoli di musica e prosa previsti da luglio a settembre attraverso un significativo mosaico di arte cultura e folklore nei quali non manca l’attenzione per la movida e la vita notturna a cui sono dedicati una serie di appuntamenti musicali presso il Tetro del Mare con inizio a mezzanotte.
I segmenti attraverso cui si sviluppa il programma hanno come asse portante la sezione denominata L’Arte degli Oziosi (Scavi Villa Romana ore 21,00) che oltre all’orchestra del Teatro San Carlo ospiterà
————————
8 luglio 2010
————————
Dopo 25 anni ritorna la grande musica negli scavi della Villa Romana di Minori: giovedì 8 luglio, ouverture con l’orchestra da camera del Teatro San Carlo (violoncello solista Giovanni Sollima) e degustazione di vini campani
————————–
17 e 23 luglio 2010
————————–
Lello Petrarca e Enrico Del Gaudio & Bande Rumorose il 17 luglio,
Teresa Salgueiro eI Solis String Quartet (23 luglio) e Nicola Piovani con un Concerto In Quintetto il 31 luglio.
——————————
Sezione Musica ed Eventi
——————————
in programma presso il Teatro del Mare con inizio alle ore 21,30) figurano, oltre agli appuntamenti di Jazz on the Coast, gli eventi con
– Eugenio Bennato e dell’Orchestra Popolare Del Sud (1 agosto),
– la Compagnia Scenidea con la Commedia di Euripide “Le Troiane” (3 agosto),
– l’Orchestra Popolare Campana (6 agosto),
– il Musical di Bruno Garofalo “900 Napoletano” (20 agosto)
– il Festival Nazionale Di Musica Pop “Canzoni Dal Mondo 2010” (28 agosto)
– Katia Ricciarelli con l’orchestra di ritmi moderni Novecento Big Band (29 agosto).
—————————
Sezione Cinema e Prosa
—————————
Sotto le Stelle (in programma presso l’atrio dell’Istituto Comprensivo – ore 21,30) saranno invece protagonisti
– la Compagnia del Teatro Comico Salernitano con la commedia di Eduardo De Filippo “Ditegli sempre di si” (15 luglio);
– Casa Babylon Theatre con “Senza rete”, commedia liberamente tratta da “Pericolosamente” di Eduardo De Filippo (21 luglio);
– Warton Center New York School Musical Show (25 luglio);
– Associazione Interlunium con “Pulcinella si Innamora” farsa di A. Petito (26 luglio);
– Compagnia Sipario Aragonese con “Sogno di una notte di mezza sbornia” commedia di Eduardo De Filippo (29 luglio);
– Compagnia “Salernoride in tour” con spettacolo di varietà e cabaret (18 agosto).
Nella stessa sezione dal 18 luglio al 25 agosto cinema sotto le stelle con film in prima visione.
—————————–
Per Arte in Corso
—————————–
(la location è stata individuata lungo il Corso Vittorio Emanuele e l’nizio degli spettacoli è fissato per le ore 21,30) è il quarto percorso artistico previsto in cartellone, all’interno del quale figurano una serie di incontri musicali e artistici. Ad aprire sarà
– la Compagnia Animazione 90 con “Il varietà napoletano” (22 luglio),
– due concerti di “Classica in Corso” (28 e 30 luglio),
– l’orchestra I Mozartini (29 luglio),
– Vittorio Frattini Swing Quartet (4 agosto),
– la musica popolare dei Discede col concerto “Acqua, Cielo e Terra” (9 agosto),
– “Basso Cuba” caraibico live band (13 agosto),
– varietà con Pietro Quirino e Laura Lazzari in “Cafe’ chantant e…” (19 agosto) e infine
– concerto della Banda di Minori il 25 agosto.
————————–
Per Movida e Oltre,
————————–
la sezione giovane del palinsesto che prevede appuntamenti a partire dalla mezzanotte si partirà con:
– Spettacolo di Danza il 10 luglio presso il Teatro del Mare (ore 21,00),
– Platinette con la sua band animerà il 17 luglio, a partire dalla mezzanotte, il teatro del mare.
– Musica Rediviva di Budapest (18 luglio concerto presso il Campanile dell’Annunziata con inizio alle ore 21,00),
– Sagi Rey in concerto (24 luglio)
– Alessia Fabiani live (7 agosto) sempre al teatro del mare con inizio a mezzanotte.
– 8 agosto, presso il Villaggio Villamena, serata musicale (ore 21,00) “Ballando sull’Aia”
– 17 agosto: Federico Salvatore infiammerà la platea dell’Arena del Mare
– 21 agosto Alexia concerto live presso il teatro del mare ancora con inizio a mezzanotte.
– 27 agosto (teatro del mare ore 21,00) finale Miss Terme 2010.
——————————
Momenti Culturali,
——————————
segmento nel quale figurano un Convivio di BenEssere con
– il Premio Xeniart 2010 dal 7 al 9 luglio,
– le serate di premiazione della rassegna letteraria incostieramalfitana.it (dal 19 al 24 luglio)
– il Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica giunto alla IX edizione e in programma il 3 settembre.
“Il calendario degli eventi si innova offrendo un programma di maggior prestigio a livello internazionale, tutto incentrato sul concetto di “otium romano”, sull’arte del vivere in maniera meditativa e culturale ma anche rigeneratrice e ricreativa – spiega Gerardo Buonocore – “L’otium” rappresenta un elemento caratterizzante della libertà personale, è lo spazio dell’anima e il luogo dei piaceri del corpo.
La massima aspirazione per un uomo, per la sua dimensione intellettuale ma anche per il suo divertimento”.
Da qui, l’idea di dar vita a incontri artistici e culturali all’insegna della creatività e della ricercatezza ma anche di movida e animazione serale.
Il tutto impreziosito dagli stupendi scenari che faranno da cornice agli eventi come appunto il Viridarium della Villa Marittima Romana, il teatro del Mare allestito sulla spiaggia, i pittoreschi vicoli e le graziose piazzette.
Per l’occasione si trasformano in veri e suggestivi palcoscenici garantendo l’unione di bellezza artistica e naturale, di tradizione enogastronomica e gusto per l’ospitalità.

da: Mario Amodio
Costa d’Amalfi – Gustaminori
gustaminori@gmail.com


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.