FALANGHINA FELIX.
A S. Agata dei Goti la Falanghina e’ sempre piu’ “Felix”.
La quinta edizione chiude con un bilancio piu’ che positivo: a settembre l’assegnazione del ‘Premio Falanghina Felix 2006’, premio nato per segnalare e sostenere coloro che promuovono la conoscenza o difendono il patrimonio della viticoltura campana.

Calato il sipario su “Falanghina Felix”, rassegna regionale dei vini ottenuti da uve falanghina ospitata lo scorso week-end nel suggestivo centro storico di Sant’Agata dei Goti (Benevento).
“Ancora una volta – commenta soddisfatto il sindaco di S. Agata dei Goti, Alfonso Ciervo – l’incantevole borgo storico saticulino, con la struttura dei suoi palazzi settecenteschi, le caratteristiche piazze ed i labirintici vicoli, le splendide chiese e gli intimi chiostri, si è presentato come il luogo ideale per lo svolgimento dell’iniziativa che vuole coniugare una corretta comunicazione della biodiversità del vitigno falanghina e la capacità di attrazione a livello turistico”.
La quinta edizione della kermesse chiude con un bilancio estremamente positivo. Il ricco cartellone proposto con l’edizione 2006 è stato particolarmente apprezzato dagli enoappassionati e dai “viaggiatori del territorio”. A dimostrarlo è soprattutto l’affluenza, sostenuta ma ben disciplinata grazie all’impeccabile organizzazione, che si è registrata nel chiostro di Palazzo San Francesco dove era allestita l’enoteca espositiva delle 71 etichette in degustazione. Buona anche l’affluenza all’enoteca professionale, allestita nella sala consiliare dello stesso palazzo, dove gli addetti ai lavori hanno potuto assaporare al meglio le tipicità dei tanti calici protagonisti della rassegna. Questo bilancio positivo si coglie nel grado di soddisfazione dei veri protagonisti dell’evento, i rappresentanti delle 58 cantine che hanno aderito all’edizione 2006 di ‘Falanghina Felix’. Per quanto concerne gli altri eventi in programma (‘Racconti di Vite’ ed il ‘Teatro dei tipici’), va detto che le iniziative hanno visto il tutto esaurito già dalla giornata di sabato 24 giugno. Alto il numero dei partecipanti, con un totale di circa 300 persone che hanno seguito questi eventi. Fondamentale, per quanto concerne l’organizzazione degli spazi degustativi e degli altri eventi, l’apporto della sapiente collaborazione da parte dei 25 sommeliers e soprattutto dei 35 ragazzi e ragazze dello staff organizzativo.
Proprio a ‘Falanghina Felix’ c’è stato il primo banco di prova del cartellone ‘In@natura’, di cui è direttore artistico il giornalista Puccio Corona, che propone una ricca carrellata di eventi sanniti in programma fino al prossimo ottobre e che rappresenta uno dei ‘Grandi eventi… in Campania’ finanziati dalla Regione con lo scopo di incrementare la capacità attrattiva della provincia di Benevento, attraverso la creazione di un’integrazione sistemica tra risorse. Al punto informativo si è registrato un buon numero di prenotazioni per l’evento successivo proposto dal cartellone, ‘Le vie del grano e dei mulini ad acqua’.
Ma l’edizione 2006 di “Falanghina Felix” riserverà ancora una “sorpresa”, con un momento conclusivo rappresentato dalla novità inserita nel cartellone di quest’anno. Si dovrà attendere il mese di settembre, infatti, per conoscere gli esiti del ‘Premio Falanghina Felix 2006’, premio nato per segnalare e sostenere coloro che promuovono la conoscenza o difendono il patrimonio della viticoltura campana e che sarà assegnato a persone, enti, comunità o associazioni, quali custodi e interpreti dei valori legati alla coltivazione della vite.

Informazioni: mobile: 339.8762079 – web: www.falanghinafelix.it – e-mail: felix@falanghinafelix.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.