Mimmo Ragozzino: Turismo, Napoli punta sul mercato inglese e si va a proporre a Londra dal 9 al 17
Camera di Commercio di Napoli e COM.TUR ospitano delegazione inglese per promuovere la Penisola Sorrentina
Puntare sul turismo inglese che, nonostante la crisi europea, sta dando segnali positivi per Napoli attraverso la promozione di un’immagine “integrata” (intesa come arte, cultura, tradizioni e sapori) della Penisola Sorrentina nel Regno Unito.
E’ stato questo, in sintesi, lo scopo dell’ “educational tour”, organizzato dalla Camera di Commercio di Napoli e della sua Azienda speciale COM.TUR in Penisola Sorrentina per un gruppo di 16 persone, cinque giornalisti e undici responsabili di vendita di alcune agenzie di viaggio britanniche, a cui è stata offerta una “vacanza – lavoro” al fine di stimolare il loro interesse a vendere il prodotto “Penisola Sorrentina”, inteso come bellezze naturali e paesaggistiche, enogastronomia e cultura.
“L’iniziativa – ha detto il presidente di COM.TUR., Pasquale Gentile – proseguira’ con due importanti presenze a Londra delle localita’ turistiche provinciali: la prima, dal 9 al 13 novembre, in occasione del Country Living Magazine Christmas Fair, e la seconda, dal 14 al 17 novembre, in occasione del World Travel Market, dove promuoveremo il prodotto turistico, assieme al prodotto artigianale e gastronomico. Porteremo il limoncello dell’area sorrentina, i nostri dolci e quanto c’è di bello nella nostra località”.
Alla delegazione inglese e’ stata riservata una full immersion di quattro giorni, ricca di piacevoli sorprese: la Costiera Sorrentina, Capri, Pompei e visite ai laboratori di intarsio, alle fabbriche di limoncello e di treccia sorrentina. Un percorso che si e’ concluso con una cena di gala presso il “Ristorante Don Alfonso” a Sant’Agata sui Due Golfi.
Sottolineando la riuscita della “vacanza-lavoro” per la delegazione inglese, Gentile ha poi aggiunto: “I giornalisti saranno utili per promuovere la bella immagine della nostra zona. L’addetto alle vendite e’ invece colui che potra’ orientare il cliente e, conoscendo il territorio, potra’ indirizzarlo direttamente. Riteniamo che in un momento come questo vadano adottate politiche di marketing territoriale ben individuate. Nello specifico, il mercato inglese ha bisogno di un’attenzione particolare, perché sta rispondendo bene nonostante la crisi europea. Le presenze che abbiamo registrato nel 2005, seppur in piccola flessione rispetto agli anni precedenti, ci danno notevole soddisfazione e i segnali ci fanno ben sperare affinché il turista inglese possa continuare a scegliere le nostre località”.
“Ritengo che la Camera di Commercio di Napoli e la COM. TUR. – ha concluso Gentile – stiano dando delle risposte concrete nel campo del turismo e in questo momento di particolare crisi economica per la nostra località, il turismo rappresenta una risorsa fondamentale”.

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.