CONVIVENZA CON IL VESUVIO: IL VULCANOLOGO GIUSEPPE LUONGO HA INCONTRATO I RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA MASSAIA

San Giorgio a Cremano (NA), 12 giugno 2008 – Si è concluso il percorso annuale di educazione alla convivenza con il Vesuvio messo in atto dal Comune con il supporto del Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine.
Nelle scorse ore il professor Giuseppe Luongo, vulcanologo di fama internazionale, ha incontrato, presso villa Falanga, i ragazzi della scuola media Massaia che hanno realizzato un progetto lungo un anno, che li ha portati ad ascoltare delle lezioni di scienze naturali in diversi punti del Vesuvio. Il programma educativo è stato realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università Federico II di Napoli. Gli allievi hanno presentato un proprio lavoro di gruppo, che ha ricapitolato i punti salienti delle escursioni e delle lezioni del professor Luongo.
San Giorgio a Cremano si prepara, attraverso progetti come questo, a diventare una delle sedi principali del Parco Scolastico del Mezzogiorno, unico luogo in tutto il sud in cui professori delle scuole di ogni ordine e grado ed allievi potranno trovare una formazione permanente sulle tematiche della convivenza con il vulcano. Il progetto, finanziato dalla Regione Campania e dalla Bi-Med, sarà operativo entro il 2008 e vede San Giorgio come unica città coinvolta in tutta la provincia di Napoli.
Secondo l’assessore alla Scuola e all’Infanzia Luigi Bellocchio “i ragazzi hanno vissuto un’esperienza altamente formativa, avendo anche l’occasione di visitare luoghi che generalmente sono esclusi dai circuiti turistici ma che, non per questo, hanno un minor valore storico ed ambientale. Iniziative come questa qualificano l’offerta didattica delle scuole del nostro territorio, a cui il Comune è lieto di contribuire.”

—————————–
I CITTADINI DI SAN GIORGIO A CREMANO PROTAGONISTI NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI

Ai nastri di partenza nel Comune vesuviano il progetto per l’avvio della raccolta differenziata dei cartoni per alimenti.
Tetra Pak, produttore degli imballaggi, al fianco dell’amministrazione locale per porre fine all’emergenza rifiuti.

S. GIORGIO A CREMANO (NA), 11 giugno 2008 – Tetra Pak Italia ha “adottato” la città di San Giorgio a Cremano per rafforzare il servizio della raccolta differenziata, dando particolare attenzione a quella dei contenitori per alimenti insieme a carta e cartone. Con 11.600 abitanti per chilometro quadrato, la città è fra le più densamente popolate del mondo ed è stata fra le più attive nel dare risposte concrete durante l’emergenza rifiuti in Campania.
San Giorgio a Cremano è l’unico comune della provincia di Napoli scelto da Tetra Pak per un’iniziativa di così grande respiro.
Il progetto è stato presentato stamane in villa Bruno nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte il sindaco di San Giorgio Mimmo Giorgiano, l’assessore all’Ambiente Fulvio Fortunati, il direttore generale del Comune Alfonso Raho, l’environmental manager di Tetrapak Italia Fernanda Novellino ed il consulente di Tetrapak Pasquale Lepore.
Dopo la firma dell’accordo fra il Comune e Tetra Pak, la fase sperimentale del progetto, che partirà con il ritiro porta-a-porta dei rifiuti, durerà fino a dicembre 2008.
Tetra Pak si occuperà della stesura del piano industriale per la raccolta dei rifiuti in città, immaginando soluzioni diverse a seconda delle zone del territorio (porta a porta, raccolta con i cassonetti, sistema misto), valutando la differente conurbazione delle singole strade. Inoltre Tetra Pak si occuperà della formazione del personale addetto alla comunicazione dell’iniziativa, uno staff di circa 20 persone che dovrà incontrare singolarmente tutte le quasi ventimila famiglie sangiorgesi.
Il progetto è a costo zero per le casse della Città di San Giorgio a Cremano.
Questo progetto è stato sviluppato grazie alla volontà espressa dai massimi esponenti del Comune, a partire dal Sindaco Mimmo Giorgiano, che dichiara:
“La nostra città è diventata nota nel mondo per la “monnezza”, ma abbiamo già invertito la tendenza e siamo pronti a diventare un territorio modello per la raccolta differenziata: si è accorto dei nostri sforzi anche il prestigioso settimanale inglese “The Economist”, che ha lodato il nostro nuovo sistema di raccolta basato su sedici eco-piazzole. Già adesso San Giorgio è molto più pulita della quasi totalità dei Comuni della zona, anche grazie al fatto che nel giro di poche settimane – conclude il Sindaco – siamo passati da una differenziata pari a zero a sfondare la quota del 30%. A breve disinfetteremo tutte le strade cittadine e posizioneremo nuovi cassonetti, oltre a rilanciare la raccolta di legno, pile esauste, farmaci scaduti, materiale informatico. Grazie a Tetra Pak Italia e all’impegno dei miei concittadini raggiungeremo cifre ancora più alte”.
“Con quest’iniziativa intendiamo dare una risposta concreta al problema della gestione dei rifiuti in Campania – commenta Fernanda Novellino, environmental manager di Tetra Pak Italia. – Il nostro obiettivo è creare una modalità operativa che sia applicabile anche in altri Comuni italiani ed in cui la comunicazione ai cittadini e l’educazione nelle scuole abbiano sempre un ruolo centrale”.
Rispetto al Tetra Pak, materiale presente in tutte le case, si prevede la sua differenziazione insieme a carta e cartone. Il conferimento alla piattaforma di smaltimento rifiuti avverrà attraverso la raccolta “porta-a-porta”. La piattaforma provvederà quindi ad inviare i cartoni per alimenti in cartiera, dove la cellulosa, componente preponderante di queste confezioni alimentari, sarà separata dai sottilissimi strati di polietilene e alluminio attraverso un procedimento meccanico, il “pulper”, che usa soltanto la forza motrice dell’acqua. Non sono utilizzate colle, infatti, per unire i materiali di cui sono composte queste confezioni.
I prodotti ottenuti dal riciclo dei cartoni per alimenti
Nel 2007 oltre il 50% dei contenitori Tetra Pak è stato recuperato. Si tratta di 2 miliardi e mezzo di contenitori sottratti alla discarica in Italia (tutte le informazioni sul sito internet www.tiriciclo.it). Dal riciclo della cellulosa delle confezioni per il latte si ottiene Cartalatte™, mentre dalle confezioni dei succhi nasce Cartafrutta™. Con queste carte riciclate si producono sacchetti della spesa, quaderni, giornali, bilanci aziendali. Polielitene e alluminio, componenti residuali dei cartoni, sono riutizzati invece per creare oggetti vari, dai vasi da fiori alle penne ed altri articoli di cancelleria. Questo nuovo materiale plastico si chiama EcoAllene®. L’intero “ciclo di vita” dei cartoni per alimenti, dalla produzione al riciclo, è illustrato nelle scuole, coinvolte dai laboratori didattici promossi dai Comuni e sostenuti da Tetra Pak.
La situazione al Sud Italia
In Campania, a Salerno, Avellino e Benevento, il servizio di raccolta differenziata dei contenitori Tetra Pak è già attivo e sarà esteso nell’arco dell’anno ai Comuni delle rispettive Province. In particolare, nel salernitano circa 400mila abitanti sono già operativi con il servizio, che è partito di recente anche nei Comuni di Scafati, Angri, Nocera Inferiore e Cava dei Tirreni. Avellino è servita sia come città sia nella Provincia, con 200mila abitanti già impegnati nella raccolta differenziata dei contenitori Tetra Pak.
In Puglia la raccolta differenziata dei contenitori Tetra Pak sarà avviata entro l’anno nel comprensorio del barese, includendo oltre alla città di Bari anche i comuni limitrofi (Bitonto, Altamura, Molfetta, Andria, Barletta, Trani, Modugno, Corato), per circa 1,5 milioni d’abitanti.

INFO
Possibili interlocutori per i media
Comune di S. Giorgio a Cremano
Sindaco: Dr. Domenico Giorgiano
Assessore all’Ambiente: dr. Fulvio Fortunati
Direttore Generale: Avv. Alfonso Raho
Dirigente Settore Ambiente: Dr. Giovanni Vitale
Da contattare tramite il capo ufficio stampa della Città di San Giorgio a Cremano, Michele M. Ippolito ai numeri 0815654462, 3403008340 e all’e-mail michele.ippolito@e-cremano.it
Tetra Pak Italia
Michele Mastrobuono, Direttore Ambiente e Relazioni Esterne
+39 0522 26 37 89, ambiente.tpi@tetrapak.it

INFORMAZIONI SU TETRA PAK
Tetra Pak è la multinazionale leader nel confezionamento e trattamento dei prodotti alimentari.
Il motto di Tetra Pak è “Tetra Pak protegge la bontà™” e riflette la filosofia dell’azienda volta a rendere gli alimenti sicuri e disponibili ovunque nel mondo. Tetra Pak è presente in 165 paesi al mondo, con oltre 20.000 dipendenti. L’obiettivo strategico di Tetra Pak è mantenere la leadership responsabile nel settore, creando una crescita proficua combinata con impegno sociale (“corporate citizenship”) e con la sostenibilità dell’ambiente. In stretta collaborazione con i nostri fornitori e clienti, lavoriamo su soluzioni di trattamento e confezionamento in grado di offrire a milioni di persone in tutto il mondo prodotti convenienti, innovativi e sostenibili dal punto di vista ambientale. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.tetrapak.it

MARCHI COMMERCIALI
Tetra Pak, il disegno del logo, il logo combinato con la scritta “protegge la bontà” sono marchi commerciali o marchi registrati di Tetra Pak. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.

CONTATTI PER I MEDIA
Michele Mastrobuono, Maria Grazia Attianese Direttore Ambiente e Relazioni Esterne Homina PDC per Tetra Pak +39 0522 26 37 89
+39 051 26 47 44
ambiente.tpi@tetrapak.it
mariagrazia.attianese@homina.it
Michele M. Ippolito
Capo Ufficio Stampa della
Città di San Giorgio a Cremano
3403008340
__._,_.___

da: Michele M. Ippolito [michele.ippolito@e-cremano.it]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.