LE NEWS DA CONFAGRICOLTURA CAMPANIA

Confagricoltura Campania soddisfatta per l’imminente approvazione in giunta regionale dei bandi relativi alle Misure del PSR 2007-20013.
Napoli, 30 luglio 2008 – Confagricoltura Campania esprime la sua soddisfazione per l’imminente approvazione in giunta regionale dei bandi relativi alle Misure del PSR 2007-20013:
“I bandi rivolti agli agricoltori per accedere ai finanziamenti garantiti dai nuovi fondi comunitari, presentati oggi dal presidente della Regione Bassolino e dall’assessore alle Attività Produttive e all’Agricoltura Cozzolino, rappresentano il termine di un percorso avviato oltre un anno fa e reso più complicato dalle novità introdotte dalle normative comunitarie.
I bandi, che mettono a disposizione delle aziende circa un miliardo ed ottocento milioni di euro, sono il frutto di un confronto serrato tra assessorato ed organizzazioni professionali, che ha prodotto risultati in linea con le attese delle aziende agricole.
Diamo atto all’assessore Cozzolino e alla sua struttura di aver svolto un lavoro che,siamo sicuri,avrà ricadute positive sull’agricoltura campana. Siamo consapevoli che il PSR rappresenti l’ultima opportunità per le imprese agricole di ristrutturare le proprie aziende per acquisire maggiore competitività su un mercato sempre più globalizzato.”

————————-
Confagricoltura Campania:
“Irresponsabili i gruppi di maggioranza che non hanno permesso l’approvazione della nuova legge regionale sui consorzi di bonifica”.
Il presidente Micillo:
“I dipendenti non percepiscono lo stipendio da mesi e si rischia il blocco dell’irrigazione delle campagne”.
Confagricoltura Campania esprime una dura condanna per la mancata approvazione, da parte del Consiglio Regionale, delle nuove norme per la gestione dei consorzi di bonifica, in sostituzione della norma introdotta con la legge finanziaria 2008, che, oltre a presentare vizi di costituzionalità, ha ridotto alla paralisi gli stessi consorzi.
“I contrasti che stanno minando la tenuta della maggioranza hanno ridotto all’immobilismo il Consiglio Regionale, creando un grave danno a settori dell’economia regionale che invece dovrebbero essere rappresentati, tutelati, promossi. – Afferma il presidente di Confagricoltura Campania Pietro Micillo – Siamo stanchi di continuare a vedere l’irresponsabilità di una classe dirigente completamente ripiegata su sé stessa e che non si cura del rischio concreto che venga bloccata l’irrigazione in un momento particolare della campagna agraria e del fatto che i dipendenti dei consorzi non percepiscono gli stipendi da mesi. Denunciamo con forza il comportamento di alcuni gruppi politici di maggioranza che hanno fatto mancare il numero legale nell’ultima seduta del Consiglio Regionale prima della pausa estiva. Chiediamo alla presidente Lonardo una nuova convocazione ad horas del Consiglio Regionale per porre rimedio ad una situazione che potrebbe provocare, nelle prossime settimane, problemi anche di ordine pubblico.”
(Comun. del 30 luglio 2008)

———————
PSR, saranno riconosciute eleggibili le spese sostenute dalle aziende agricole campane anche prima del decreto di concessione regionale.
L’accordo chiuso da Confagricoltura e dall’assessore regionale Andrea Cozzolino.
Le spese sostenute dalle aziende agricole anche prima del provvedimento di concessione dei finanziamenti a valere sul PSR 2007/2013 saranno riconosciute eleggibili dalla Regione Campania.
E’ quanto è stato concordato durante un incontro tra una delegazione di Confagricoltura Campania, guidata dal presidente regionale Campania, Pietro Micillo, e l’assessore regionale all’Agricoltura ed alle Attività Produttive Andrea Cozzolino. I dettagli saranno approfonditi da un apposito tavolo tecnico.
“La programmazione aziendale di centinaia di imprese agricole rischiava di essere stravolta.” dichiara Micillo “Molti degli investimenti in agricoltura devono essere realizzati in determinati momenti dell’anno, specialmente nel periodo estivo. Ad esempio, una serra deve necessariamente essere realizzata d’estate, mentre un arboreto va impiantato per forza d’inverno. Il mancato riconoscimento di queste spese avrebbe messo gli agricoltori dinanzi ad una scelta difficile: rinviare di un anno l’investimento o rinunciare al contributo comunitario. L’accordo raggiunto consentirà alle aziende interessate di programmare con serenità il futuro”.
Micillo ha espresso all’assessore Cozzolino l’apprezzamento di Confagricoltura Campania “per i risultati fin qui raggiunti, anche grazie ad una concertazione puntuale e non episodica che, sono certo, continuerà anche nella fase di attuazione del nuovo PSR.”
(Comun. del 25 luglio 2008)

INFO
Per comunicazioni:
Michele M. Ippolito
Responsabile Comunicazione Confagricoltura Campania – 3403008340

da: Michele M. Ippolito [michele.ippolito@fastwebnet.it]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.