Mary Attento: Caserta, giovedì 11 il via alle attività seminariali del Centro st. F.Daniele.
Le attività seminariali del Centro Studi “Francesco Daniele” avranno inizio giovedì 11 novembre 2004, nella sala della biblioteca di via Renella n. 58 a Caserta, con il primo incontro del ciclo di conferenze e seminari di aggiornamento per i docenti dedicati alla “Storia di genere ed insegnamento della storia”, organizzati in collaborazione con l’ICSR “Vera Lombardi”. Terrà la lezione introduttiva la dirigente scolastica Aurora del Monaco, presidente del LANDIS (Laboratorio nazionale di didattica della storia) di Bologna, dal titolo “L’insegnamento, la storie e le donne”. Il corso, che è diretto da Ida Alborino del Liceo classico “Pietro Giannone” di Caserta, prevede altri quattro incontri nei quali ad una parte introduttiva, tenuta da un esperto, seguiranno le attività seminariali, al cui coordinamento parteciperà Liliana Vastano del Centro Daniele. Mercoledì 17 novembre, alle ore 16, Laura Capobianco, dell’ICSR, terrà una lezione su “L’uso delle fonti nella storia di genere”; quindi, mercoledì 24 novembre, sempre alle 16, sarà la volta di Emilia Taglialatela, del Liceo “Cuoco” di Napoli, che terrà una relazione su “Le donne e le guerre”. Seguirà, mercoledì 1 dicembre, Maria Antonietta Selvaggio, del Liceo “Labriola” di Napoli, con una lezione su “La storia di genere nella prospettiva europea”. Il corso si concluderà nel pomeriggio di giovedì 9 dicembre con un incontro a più voci su “Esperienze didattiche sulla storia di genere” al quale parteciperanno le proff. Ida Alborino, Adele Cozzella, Marisa Mattiello, Mariella Scaravilli, Liliana Vastano. Al corso, che è segnalato presso il MIUR come attività di aggiornamento accreditata e che è aperto anche al pubblico, potranno iscriversi gli insegnanti che ne facciano richiesta alla segreteria del Centro Studi Daniele (via Renella, 60 – 81100 Caserta, telefax 0823.456422, 339.8516541 e-mail centrodaniele@libero.it)
CENTRO STUDI “FRANCESCO DANIELE”
in collaborazione con I.C.S.R.
“VERA LOMBARDI”
Storia di genere ed insegnamento della storia
Corso di aggiornamento per i docenti e ciclo di incontri periodici
Sala della Biblioteca della Sede di via Renella, 58 – Caserta
Programma:
Giovedì 11 novembre:
ore 17.00: presentazione del corso e adempimenti d’ingresso ed organizzativi a cura di Ida Alborino e Liliana Vastano
ore 17.30: Aurora del Monaco (presidente del LANDIS, Laboratorio Naz. di Didattica
della Storia – Bologna): L’insegnamento, la storia e le donne
Mercoledì 17 novembre:
ore 16.00: Laura Capobianco (ICSR “ Vera Lombardi” – Napoli): L’uso delle fonti nella storia di genere
ore 18.00: Attività seminariali: confronto e dibattito
Mercoledì 24 novembre:
ore 16.00: Emilia Taglialatela (Liceo “Cuoco” – Napoli): Le donne e le guerre
ore 18.00: Attività seminariali: confronto-dibattito e verifica “in itinere” del lavoro
Mercoledì 1 dicembre:
ore 16.00: M. Antonietta Selvaggio ( Liceo “Labriola” Napoli): La storia di genere nella prospettiva europea
ore 18.00: Attività seminariali: confronto e dibattito
Giovedì 9 dicembre :
ore 16.00: Ida Alborino (Liceo “Giannone” – Caserta), Adele Cozzella, (VI C.D. Caserta), Marisa Mattiello (ISISS “Novelli” – Marcianise) Mariella Scaravilli (Istit. “Manzoni” – Caserta), Liliana Vastano (Centro Daniele): Esperienze didattiche sulla storia di genere
ore 18.00: Attività seminariali: dibattito conclusivo e compilazione della scheda di
autovalutazione del corso
Il Corso è diretto da Ida Alborino (Centro Daniele – Liceo Classico “Giannone”);
Le attività seminariali sono coordinate da Ida Alborino e Liliana Vastano (Centro Daniele)
Le iscrizioni potranno effettuarsi presso la segreteria del Centro Daniele, via Renella, 60 – 81100 Caserta, telefax 0823.456422, 339.8516541 e-mail centrodaniele@libero.it
COMUNICATI STAMPA DELL’11 NOVEMBRE
LA PICCOLA INDUSTRIA:
“Lo sciopero dei lavoratori di Alenia Aeronautica non è solo una legittima forma di protesta, ma è anche una contestazione più che giustificata rispetto ai programmi dell’azienda di localizzare la costruzione dei componenti del super Boeing 7E7 in Puglia”. Lo ha affermato Alfonso Petrillo, presidente del Gruppo Piccola Industria dell’Unione degli industriali della provincia di Napoli. “Intendo esrpimere la mia solidarietà ai dipendenti Alenia – ha detto Petrillo commentando il presidio dei lavoratori svoltosi in Piazza dei Martiri –, perché questo è un tipico caso in cui gli interessi dei lavoratori e la posizione degli industriali di Napoli convergono, anzi coincidono. Bisogna fare tutto il possibile per arrestare il processo di deindustrializzazione in atto nel territorio partenopeo. Assistere inerti al suo progressivo impoverimento è una grave responsabilità per chiunque direttamente se l’assume o indirettamente l’avalla”.
La posizione del Gruppo Piccola Industria dell’Unione sul caso super Boeing 7E7 è nota. La promessa di Alenia di mantenere a Pomigliano il centro direzionale del progetto, assumendo trecento ingegneri, non sta alla pari – a parere di Petrillo – con il rischio, che corrono tremila addetti Alenia di veder sfumare il posto di lavoro lasciando che la Campania perda un’altra opportunità di sviluppo. Fra gli esponenti della classe imprenditoriale napoletana, Petrillo è colui che più si è speso per suggerire una soluzione praticabile, allo scopo di evitare il trasferimento del progetto super Boeing in Puglia, tra Foggia e Grottaglie. Ancor prima che gli aeroporti di Capodichino, Grazzanise e capua fossero indicati tra i quindici scali italiani che passeranno dal Demanio Difesa all’Aviazione Civile (quindi dalla gestione militare a quella civile), il presidente del Gruppo Piccola Industria dell’Unione partenopea aveva indicato la possibilità di utilizzare una delle piste di Grazzanise per imbarcare fusoliera e coda del Boeing 7E7 sul Jumbo che trasporterà le parti del super-aereo negli Stati Uniti. “Non è compito mio – aggiunge Petrillo – verificare se a Capodichino sussistono i presupposti per ospitare il volo. A me risulta che una pista sufficientemente capiente a Grazzanise ci sia già. Ora, con il passaggio all’uso civile dell’aeroporto Grazzanise a seguito del protocollo d’intesa tra Enac e i ministeri delle Infrastrutture e dell’Economia, tutto diventa più semplice, se si vuole”. Viceversa trasferire tutto a Grottaglie appare solo quel che è: una decisione che genera sperpero. “I lavoratori hanno ragione – conclude Petrillo -, non ha senso separare la mente che progetta, lasciandola in Campania come promette Alenia, e il braccio che costruisce, che dovrebbe sorgere in Puglia. L’intesa tra ministeri ed Enac permette di fare a Grazzanise tutto quanto si può e si deve per mantenere il progetto Alenia su suolo campano”.
LA REGIONE CAMPANIA:
COMUNICATI STAMPA DEL 11 NOVEMBRE 2004
BASSOLINO: “ARAFAT, SCOMPARE SIMBOLO DELLA DIGNITÀ E DEI DIRITTI DEL POPOLO PALESTINESE”.
“Con Yasser Arafat scompare l’uomo che ha incarnato per tutta la vita una causa giusta: quella della dignità e dei diritti del popolo Palestinese.
Arafat, primo Presidente dell’Autorità Palestinese, resterà comunque nella storia, pur con i suoi limiti e i suoi errori, per aver indicato la strada della convivenza pacifica di due popoli e due stati, come attesta il conferimento del Nobel per la Pace.
Arafat è morto senza poter realizzare il sogno di tutta la vita e di un intero popolo.
La sua scomparsa lascia un vuoto. Per colmarlo è necessario intensificare gli sforzi, da parte di tutti, a favore della costruzione di uno Stato palestinese che conviva in una pace giusta e durevole con lo Stato israeliano, così come previsto dalla Road Map.”
ASSESSORA BUFFARDI: “SOLIDARIETÀ E CORDOGLIO AL POPOLO PALESTINESE PER LA MORTE DI ARAFAT”.
L’Assessora Adriana Buffardi, appena dopo aver appreso della morte del Presidente Yasser Arafat, ha inviato un telegramma di vicinanza sia al Delegato Generale Palestina per la Repubblica Italiana, Alì Rashid; che all’Associazione Comunità Palestinesi in Campania. Ecco il testo: “Condivido con solidarietà il vostro dolore per la morte di Yasser Arafat la cui azione resta fondamentale per l’identità e la libertà della Palestina e un punto di riferimento per la liberazione dei popoli. Mi auguro che non sia lontano il momento per il popolo palestinese di recuperare Pace, Libertà e Democrazia, obiettivo per il quale riconfermo il mio impegno”.
DELL’ACCORDO PER LA CIRCUMVALLAZIONE ESTERNA SANT’ARPINO-VILLA LITERNO
Domani, 12 novembre 2004, alle ore 12, presso la Sala Convegni del Palazzo Ducale di Sant’Arpino in piazza Umberto I, verrà sottoscritto l’Accordo di Programma per la realizzazione della Circumvallazione Esterna Sant’Arpino-Villa Literno (Asse di supporto Nola-Villa Literno) – I° Lotto. All’incontro parteciperanno l’Assessore Regionale ai Trasporti e Viabilità, Ennio Cascetta, il Sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Savoia, e l’Assessore comunale alle Politiche del Territorio, Roberto Iavarone.
Alla firma dell’accordo saranno presenti anche i rappresentanti delle Province di Napoli e Caserta e dei Comuni di Cesa, Sant’Antimo, Succivo, Orta di Atella, Grumo Nevano e Gricignano di Aversa, i cui territori saranno coinvolti dalla costruzione della nuova importante arteria viaria che potenzierà i collegamenti con le aree industriali del settore tessile-conciario che rientrano nel Distretto n° 5 Grumo Nevano-Aversa.
La Regione Campania finanzia dieci borse di studio all’università di Nassiriya.
L’assessore Luigi Nicolais e il Rettore dell’Università di Nassiriya, Reyadh Sh. Jabur hanno sottoscritto, oggi in sala Giunta, l’accordo tra la Regione Campania e l’Università di Nassirya per l’istituzione di dieci borse di studio destinate a dottorandi irakeni.
L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività di internazionalizzazione e sostegno allo sviluppo avviate lo scorso Marzo dalla Regione Campania con l’ESCWA, l’organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo del mondo arabo, di cui fanno parte 13 paesi della Lega Araba (Libano, Siria, Iraq, Palestina, Emirati Arabi Uniti, Bahrein, Arabia Saudita, Egitto, Yemen, Qatar, Giordania, Kuwait, Oman).
L’accordo prevede:
· borse di studio,
· formazione a distanza,
· progettazione, creazione ed amministrazione di nuove forme istituzionali congiunte tra cui incubatori tecnologici,
· centri di eccellenza,
· centri di ricerca virtuali, sviluppo e realizzazione di nuove tecnologie miranti alla promozione delle imprese, alla creazione di nuova occupazione ed alla riduzione della povertà
Per l’università di Nassiriya, in particolare, la Regione ha gia avviato un programma di assistenza tecnica e di sostegno tecnico-scientico che coinvolge l’università Federico II, il Secondo Ateneo, l’università L’Orientale.
Tra le azioni previste l’utilizzo di un sistema di insegnamento a distanza per le aree biomediche, linguistiche e agrarie e la condivisione delle risorse documentali, bibliografiche e scientifiche possedute dalle biblioteche e dai laboratori dei tre atenei, la redazione di uno studio di fattibilità per la realizzazione della Facoltà di Agraria, detta delle Paludi perché orientata alla valorizzazione delle risorse idrogeologiche della provincia di Dhi Quar, Irak del Sud.
L’università di Nassiriya è stata istituita nel 2000, ha 150 docenti e 5000 studenti. Le facoltà attive sono sei: Biologia, Matematica, Inglese, Storia, Arabo e Informatica. Nel corso del 2005 saranno avviate anche grazie a questi accordi internazionali quattro nuove facoltà.
«L’impegno che assumiamo oggi con l’università di Nassiriya – ha dichiarato l’assessore Nicolais – è un primo passo per costruire una rete, solida e solidale, fra la nostra Regione e una terra martoriata dalla guerra. I saperi e la cultura sono strumenti non invasivi capaci di costruire nello stesso tempo e ovunque pace, democrazia, sviluppo.
L’ASSESSORE CASCETTA ALL’INAUGURAZIONE DEL SALONE INTERNAZIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE DI RIMINI
“Entro la fine del mese erogheremo 11 milioni di euro a Comuni e Province per finanziare 30 nuovi progetti sulla sicurezza stradale”.
E’ quanto ha annunciato oggi a Rimini l’Assessore ai Trasporti della Regione Campania, Ennio Cascetta, durante la cerimonia di inaugurazione del Salone Internazionale della Sicurezza stradale organizzato dall’ACI.
Oltre a Cascetta – intervenuto anche in qualità di Presidente di Federmobilità, l’organismo che riunisce gli Assessorati ai Trasporti e alla Mobilità di tutt’Italia – all’incontro hanno partecipato Alberto Ravaioli, Sindaco di Rimini, Ferdinando Fabbri, Presidente della Provincia di Rimini, Vasco Errani, Presidente della Regione Emilia-Romagna, Mauro Fabris, Presidente del Comitato scientifico Fondazione per la sicurezza stradale, Rosario Alessi, Presidente della Fia Foundation (l’Associazione mondiale degli Automobil club), David Ward, Direttore generale della Fia, Max Mosley, Presidente Fia, Franco Lucchesi, Presidente nazionale ACI, Mario Tassone, Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Nell’occasione, l’Assessore Cascetta ha anche illustrato il programma della Regione Campania “Strade sicure” – che dal 2000 a oggi ha erogato 5 milioni di euro di fondi regionali a Comuni e Province per interventi e campagne sulla sicurezza stradale – e il nuovo sistema di infomobilità della Campania “Muoversi”, che tra pochi giorni comincerà a fornire un servizio multicanale di informazioni sullo stato dell’intero sistema regionale di mobilità (treni, metropolitane, autobus, aerei, traghetti e aliscafi) in collaborazione con l’ACI.
“Oltre agli 11 milioni che erogheremo entro novembre – ha concluso Cascetta – grazie al Piano Nazionale della Sicurezza Stradale potremo mettere a disposizione ulteriori 13 milioni, per i quali pubblicheremo un bando entro la fine del mese. Complessivamente, dunque, dal 2000 al 2005 avremo erogato ben 29 milioni di euro per finanziare progetti dedicati specificamente alla sicurezza delle strade della Campania”.
COMUNICATI STAMPA DEL 10 NOVEMBRE 2004
SOTTOSCRITTO CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO PEDIATRICO DI ACERRA.
Il Presidente della Giunta Regionale Antonio Bassolino e il Presidente dell’INAIL Vincenzo Mungari hanno oggi sottoscritto il contratto preliminare di locazione tra INAIL e Regione Campania che di fatto dà via libera all’acquisto dei terreni individuati, e già resi liberi dal proprietario, per la realizzazione del Polo pediatrico mediterraneo di Acerra.
Dopo l’approvazione dell’Accordo di programma – sottoscritto nel ’98 tra il Ministero della Salute, la Regione Campania, la Provincia di Napoli, il Comune di Acerra, l’INAIL e la Fondazione S. Alfonso – con questo atto si avvia concretamente la realizzazione dell’opera.
“Grazie all’impegno profuso dalla Regione – dichiara il Presidente della Giunta Regionale Antonio Bassolino – siamo riusciti a ricomporre le diverse posizioni fra gli Enti interessati, giungendo al perfezionamento del primo atto concreto che apre alla fattiva realizzazione del Polo pediatrico e ad una reale qualificazione del territorio acerrano”.
“Quella di oggi è una tappa fondamentale – dichiara l’Assessore alla Sanità Rosalba Tufano – perché si dà avvio alla costruzione di un centro di riferimento sanitario importantissimo per l’alta specialità e non solo per la Campania ma per l’intero Mezzogiorno”.
“Con l’accordo siglato oggi – afferma il Presidente dell’INAIL Vincenzo Mungari – si è sbloccata una situazione che si trascinava ormai da tempo, superando così le difficoltà di ordine burocratico che si erano frapposte alla realizzazione di una iniziativa importante non solo per il Mezzogiorno, ma per tutti i paesi che si affacciano sulla Riva sud del Mediterraneo”.
SANITÀ:PROVVEDIMENTO DELLA GIUNTA PER UNA BANCA DATI PER ORGANI E TESSUTI.
La Giunta Regionale, su proposta dell’Assessore alla sanità, Rosalba Tufano, ha adottato con delibera il provvedimento che costituisce un apposito Comitato per la istituzione delle banche dei tessuti in Campania.
“Il trapianto di tessuti e cellule – si legge tra l’altro nella premessa dell’atto deliberativo – rappresenta un settore della medicina che offre notevoli opportunità per il trattamento di malattie finora incurabili”. Il tessuto muscolo-scheletrico, quello vascolare, quello cutaneo, le cornee, il midollo osseo, il cordone ombelicale, le cellule staminali. Sono questi i tessuti che attualmente hanno utilizzo terapeutico e per i quali il Comitato istituito provvederà ad individuare, attraverso un programma triennale ed in ottemperanza a quanto previsto dalle Linee Guida emanate dalla conferenza Stato-Regioni, le necessarie strutture “per il trattamento, la validazione, la conservazione e la distribuzione dei tessuti”. Il provvedimento ha istituito, inoltre, un Coordinamento regionale per i prelievi di cellule e tessuti al fine di “omogeneizzare l’attività di prelievo presso le strutture ospedaliere”.
«Si tratta del primo atto concreto – commenta l’Assessore Rosalba Tufano – per dare il via ad un piano che, nei tempi previsti, consentirà anche alla nostra regione di poter costituire le banche di organi e tessuti». «La sempre crescente richiesta di cellule e tessuti – aggiunge l’Assessore Tufano – ha determinato la necessità di creare queste strutture perché sarà proprio in questi centri, dove sarà possibile effettuare anche ricerca all’avanguardia, che si giocherà il presente ed il futuro della medicina, nella costruzione di una sanità campana sempre più rispondente ai bisogni di salute dei cittadini».
TURISMO: GRANDE SUCCESSO PER LA CAMPANIA A LONDRA. DEFINITO UN IMPORTANTE ACCORDO COL PRINCIPALE TOUR OPERATOR INGLESE PER IL TURISMO CULTURALE.
Nell’ambito del World Travel Market 2004 di Londra, l’Assessorato al Turismo della Regione Campania, attraverso l’Ente Provinciale per il Turismo di Napoli e il suo amministratore Dario Scalabrini, ha definito un accordo col più importante tour operator della Gran Bretagna nel settore del turismo culturale, Martin Randall Travel Ltd., e con la sua divisione specializzata Martin Randall Music Management.
L’accordo prevede la realizzazione di un catalogo in inglese con proposte di vacanze culturali a Napoli e l’organizzazione, per novembre 2005, di un pacchetto turistico napoletano di una settimana, rivolto a 250 clienti selezionati del tour operator britannico. Nel corso della settimana di arte e cultura a Napoli i turisti d’Oltremanica assisteranno anche a sei concerti di musica classica e di canzoni napoletane in prestigiose location storico-monumentali della città.
«Sono davvero soddisfatta – sottolinea l’assessore regionale al Turismo, Teresa Armato – per questo significativo accordo con un marchio del livello di Martin Randall Travel che, come ben sanno gli operatori specializzati, gestisce una quota importante dell’outgoing di qualità dalla Gran Bretagna all’Italia nel settore del turismo artistico e culturale, un comparto nel quale la Campania ha tanto da offrire».
Complessivamente, la presenza della Regione Campania al World Travel Market ha riscosso un notevole successo e ha avuto il suo momento culminante in occasione della serata di gala di martedì, svoltasi al British Museum e alla quale ha presenziato anche l’ambasciatore d’Italia a Londra, Giancarlo Aragona.
Alla serata sono intervenuti oltre trecento tour operator internazionali e circa centocinquanta giornalisti della stampa specializzata inglese ed europea.
L’offerta turistica della Campania è stata presentata dal vicepresidente della Giunta regionale, Antonio Valiante, prima del concerto dei Nuovi Cantori di Napoli (nel teatro del British Museum) e della cena a base di prodotti tipici campani.
COMUNICATI STAMPA DEL 9 NOVEMBRE 2004 Assessorato regionale all’Agricoltura
Area Generale di Coordinamento
Settore Sirca
STAPA CePICA DI Napoli
V° SIMPOSIO INTERNAZIONALE SUL NOCE
9 – 13 NOVEMBRE 2004 Napoli, 10 NOVEMBRE 2004 ore 9.00
GRAND HOTEL LA PACE
SANT’AGNELLO DI SORRENTO
IL 10 novembre alle ore nove a.m. presso il grand hotel “La Pace” di Sant’Agnello di Sorrento si terrà il quinto simposio sul noce.
Parteciperanno all’evento oltre 250 ricercatori provenienti da oltre 25 Paesi appartenenti a tutti i continenti.
L’apertura ufficilae dei lavori sarà inaugurata dalle autorità e dalle istituzioni scientifiche ospitanti.
La regione Campania Assessorato all’Agricoltura attraverso i suoi settori Sirca e STAPA CePICA di Napoli hanno ulteriormente
arricchito l’organizzazione con traduzioni simultanee, materiale informativo, esposizione e degustazioni di prodotti tipici dell’area;
La Vostra partecipazione sarà particolarmente gradita.
Per informazioni: Angela Calabrese 347 51 81 160 081 796 75 05
IL PRESIDENTE BASSOLINO HA RICEVUTO UNA DELEGAZIONE DELL’UNIVERSITA’ DI NASSIRIYA
Il Presidente della Regione Campania Antonio Bassolino ha ricevuto questa mattina una delegazione dell’Università di Nassiriya, composta dal Rettore Reyadh Sh. Jabur e dai Presidi delle Facoltà di Lettere e Ingegneria Kaml-H-Yaszr e Khundhyer Salim Mushatat Al Fawazi.
La delegazione irachena è a Napoli su invito dell’Associazione Culturale “Il Campo”, presieduta dall’ on. Giuseppe Soviero, che ha promosso il progetto di solidarietà per Nassiriya, e delle Università napoletane per esaminare le future possibilità di cooperazione scientifica ed universitaria. La visita si inquadra nel Programma di iniziative avviato dalla Regione Campania con il supporto dell’ESCWA, la Commissione delle Nazioni Unite per il Medio Oriente, per il rafforzamento dei rapporti tra i Centri di competenza della nostra regione e le realtà più significative presenti in quell’area. In questo quadro sono state già concluse intese con Università libanesi e siriane.
“Ora nel vostro Paese c’è la guerra, hanno il sopravvento violenza e morte – ha detto il Presidente Bassolino – ma bisogna, nel contempo, coltivare la speranza e impegnarsi per costruire la pace. Con questa iniziativa si va nella direzione giusta perché la cultura è fondamentale: favorisce lo scambio, aiuta la conoscenza reciproca, stimola l’integrazione. Da parte nostra c’è una forte e piena disponibilità, che ci vede impegnati da subito insieme con l’Università per l’istituzione di 10 borse di studio per dottorati di ricerca a Napoli, la messa a disposizione di un sistema di insegnamento a distanza già elaborato dalla II Facoltà di Medicina, uno studio congiunto per la creazione di una “Facoltà delle Paludi”a Nassiriya.”.
“Desideriamo instaurare un rapporto concreto – ha dichiarato il Rettore dell’ Università di Nassiriya, Reyadh Sh. Jabur – con la Regione Campania nel segno del legame antico fra le nostre civiltà. Crediamo sia giunto il momento di tradurre in realtà l’auspicio del Presidente Ciampi di passare dalle parole ai fatti per la convivenza civile e la pace nel mondo in un’area così strategica per gli equilibri mondiali. L’impegno più volte manifestato dal presidente Bassolino affinché nell’area del Mediterraneo si affermi una politica di collaborazione e di pace è una garanzia importante e il progetto di solidarietà, che ci vede protagonisti insieme alla Regione ed alle Università campane, va in questa direzione .”
“Abbiamo promosso – ha detto il presidente dell’associazione “Il Campo”, on.le Giuseppe Soriero – un concreto progetto di solidarietà per l’Università di Nassiriya, perché riteniamo che il dialogo e lo scambio culturale con l’Iraq sia fondamentale per sostenere lo sviluppo del Paese e consolidare le istituzioni democratiche, culturali e scientifiche di questa martoriata terra.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.