Maddaloni (CE)
Chirurgia laparoscopica avanzata:
prosegue il Corso alla “San Michele”
Giovedì 9 febbraio 2006 si terrà, presso la Casa di cura “San Michele” di Maddaloni (CE), il secondo appuntamento del 1° corso di Chirurgia Laparoscopica Avanzata, che ha ottenuto ben 31 crediti formativi ECM.
“La chirurgia laparoscopica – spiega il dr. Giuseppe Barletta, chirurgo presso la “San Michele” e promotore del Corso – negli ultimi anni ha compiuto notevoli progressi. Dopo la prima colecistectomia effettuata nel 1987, molte patologie addominali sono oggi trattate per via laparoscopica raggiungendo un vero e proprio gold standard. In tale ambito la chirurgia del colon rappresenta uno stato di avanzamento della tecnica raggiungendo una maggiore diffusione. Lo scopo di tale corso è di valutare tale stato di avanzamento e di trasmettere al personale medico interno alla Casa di cura “San Michele” tutte le nozioni attualmente in possesso attraverso le dimostrazioni live e con supporti audiovisivi e sperimentali. In tal modo si intende far acquisire al personale medico esperienza in tema di chirurgia laparoscopica avanzata”.
Al Corso partecipano in qualità di relatori, il dr. Lucio Delli Veneri, da dieci anni responsabile del reparto di Chirurgia Generale della “San Michele” di Maddaloni e direttore sanitario della stessa struttura; il prof. Annunziato Tricarico, direttore della struttura di Chirurgia Mininvisiva e Laparoscopica d’urgenza del Dipartimento di Emergenza dell’Ospedale “Cardarelli” di Napoli e professore a contratto della scuola di specializzazione in Chirurgia Università della Calabria; il dr. Renato Sessa, già primario del Servizio di Endoscopia Digestiva del “Cardarelli” di Napoli.
Il Corso proseguirà per altri due giovedì (il 16 e il 23 febbraio), con prova pratica a fine corso e distribuzione di DVD quale materiale formativo, e sarà ripetuto nel mese di aprile per l’alto numero di richieste di partecipazione.
1° CORSO DI CHIRURGIA LAPAROSCOPICA AVANZATA
Programma
Giovedì 2/2/2006 – I sessione: live surgery
Ore 8.00 Inizio lavori, presentazione del corso, presentazione del caso clinico (colectomia destra)
Ore 9.00 Preparazione del paziente e del campo operatorio. Introduzione dei trocars
Ore 10.00 L’esplorazione della cavità addominale, l’uso dell’ecografia intraoperatoria, lo scollamento parietocolico
Ore 11.00 Il tempo vascolare. Legatura e sezione della vena e arteria ileocolica. Sezione dell’ileo e del traverso
Ore 12.00 La laparotomia di servizio. Tecniche di anastomosi: L-L vs. T-L
Ore 13.00 RFA per via laparoscopica ecogiudata
Ore 14.00 Break
Ore 15.00 II sessione: prof. Annunziato Tricarico
Pianificazione operativa per la colectomia per via laparoscopica:
1. Preparazione intestinale del paziente
2. Antibioticoterapia: la profilassi e la short term terapy
3. Alimentazione precoce
4. Posizione del paziente (colectomia destra e sinistra)
5. Posizionamento dei trocars
6. Decorso postoperatorio
7. Insemenzamento sul punto di ingresso dei trocars
8. Parametri oncologici di radicalità
9. Trattamento combinato: resezione del primitivo colico e ablazione di metastasi con radiofrequenza
Ore 18.00 Chiusura dei lavori della II sessione.
Giovedì 9/2/2006 – I sessione: live surgery
Ore 8.00 Inizio lavori, presentazione del caso clinico (colectomia sinistra)
Ore 9.00 Preparazione del paziente e del campo operatorio. Introduzione dei trocars
Ore 10.00 L’esplorazione della cavità addominale, l’uso dell’ecografia intraoperatoria, lo scollamento coloepiploico e parietocolico sinistro
Ore 11.00 Il tempo vascolare. Legatura e sezione della vena e arteria Mesenterica inferiore
Ore 12.00 La laparotomia di servizio: sezione del colon. Anastomosi a cieco aperto e chiuso
Ore 13.00 La colonscopia intraoperatoria
Ore 14.00 Break
Ore 15.00 II sessione: dr. Lucio Delli Veneri
La laparoscopia nelle emergenze:
1. Introduzione dei trocars
2. L’appendicectomia
3. La lisi di aderenze
4. Disostruzione di erniazioni
5. Perforazioni
6. Peritoniti pelviche: trattamento conservativo e demolitivi
Ore 18.00 Chiusura dei lavori della II sessione.
Giovedì 16/2/2006 – I sessione: live surgery
Ore 8.00 Inizio lavori, presentazione del caso clinico (colectomia sinistra per diverticolosi)
Ore 9.00 Preparazione del paziente e del campo operatorio. Introduzione dei trocars
Ore 10.00 L’esplorazione della cavità addominale, l’uso dell’ecografia intraoperatoria, lo scollamento coloepiploico e parietocolico sinistro
Ore 11.00 Il tempo vascolare. Legatura e sezione della vena e arteria
Ore 12.00 La laparotomia di servizio: sezione del colon. Anastomosi a cieco aperto e chiuso
Ore 13.00 La ricanalizzazione dopo Hartmann
Ore 14.00 Break
Ore 15.00 II sessione: dr. Renato Sessa
Staging preoperatorio e giudizio di operabilità:
1. Cosa guardare
2. Le biopsie: epatiche, spleniche, peritoneali
3. L’Eco intraoperatoria (IOUS)
4. Il cancro gastrico: quali informazioni possono derivare sì da modificare le strategie chirurgiche
Ore 18.00 Chiusura dei lavori della II sessione.

Giovedì 23/2/2006 – I sessione: live surgery
Ore 8.00 Inizio lavori, presentazione del caso clinico (appendicite acuta)
Ore 9.00 Preparazione del paziente e del campo operatorio. Introduzione dei trocars
Ore 10.00 L’esplorazione della cavità addominale, l’uso della minilaparotomia
Ore 11.00 Il tempo vascolare.
Ore 12.00 L’ernia laparoscopica TAPP
Ore 13.00 La colonscopia intraoperatoria
Ore 14.00 Break
Ore 15.00 II sessione: Commento e valutazione pratica dell’apprendimento su pelvi trainer
1. Utilizzo in sicurezza dell’ago di Veress
2. Introduzione del 1° trocar
3. Introduzione dei trocars ancillari
4. Introduzione del 1° trocar con tecnica open
5. La lisi di aderenze.
Verrà valutata dai tutor: la conoscenza delle fasi di ciascuna attività; la loro sequenza; le motivazioni chirurgiche di ciascun gesto; la conoscenza delle complicazioni e del loro traCHIRURGIA GENERALE – CARDIOCHIRURGIA – OSTETRICIA E GINECOLOGIA – ORTOPEDIA E TRAMAUTOLOGIA – CARDIOLOGIA – EMODINAMICA – MEDICINA NUCLEARE – RADIOLOGIA MEDICA – TAC – RISONANZA MAGNETICA – PET – ECOGRAFIA – FISIOKINESITERAPIA – OTORINOLARINGOIATRIA LABORATORIO DI ANALISI CLINICHE , RADIOIMMUNOLOGICHE E MICROBIOLOGICHE ttamento.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.