Maristella Di Martino:Cilento,dal 15 le stelle della musica illuminano il Parco.
Suggestioni di luci ed ombre nel magico scenario del Cilento. Al via il 15 luglio un nuovo percorso per vivere uno dei comprensori più belli del mondo con “Parco Etnico: la luce, il suono”. Valorizzazione ambientale e musica si fondono per offrire la cornice ideale del divertimento sotto le stelle. Per tutta l’estate, infatti, la Massimo Gallotta Produzioni di Salerno, società specializzata nell’ideazione e nella realizzazione di progetti e spettacoli per la promozione e la valorizzazione di zone di particolare rilievo paesaggistico e storico, organizza e promuove la seconda edizione di un evento che già l’anno scorso ha riscosso grande successo. “Parco Etnico” ha debuttato nell’estate del 2004 con l’illuminazione dell’Arco Naturale di Palinuro curata dal noto light designer Franco Ferrari (che ha firmato, tra gli altri, gli autorevoli allestimenti del Colosseo, dei Fori Imperiali della Basilica di San Pietro in Vaticano) ma quest’anno si arricchisce di diverse novità.

Luce e suono, innanzitutto, si riconfermano i fili conduttori del progetto, promosso con il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Salerno, ma stavolta si aggiunge un secondo sito tutto da scoprire: la Torre di Novi Velia, che sarà corredata di particolari installazioni curate sempre dal maestro Franco Ferrari che vestirà di luce il monumentale edificio cilentano. E il percorso musicale si snoderà attraverso otto incantevoli comuni, autentici poli di attrazione turistica che ospiteranno concerti di artisti di fama internazionale ed incontri tra diverse culture con particolare attenzione alle sonorità etniche.

L’apertura della kermesse, fissata come già detto il 15 luglio prossimo, avviene a Palinuro con l’illuminazione dell’Arco Naturale dove giochi di luci e suoni incanteranno turisti, residenti e visitatori casuali che si troveranno in zona. Si prosegue con l’antica Torre di Novi Velia, che si accenderà giovedì 21 luglio sulle note del suggestivo concerto di Edoardo Bennato accompagnato dal quartetto flegreo.

Mercoledì 3 agosto si cambia musica: con i suoi coinvolgenti ritmi etnici Badarà Seck si esibirà con il suo gruppo ad Acciaroli; il giorno seguente, a Torre Orsaia, sarà la volta di Napoli Centrale con l’inconfondibile James Senese, mentre venerdì 5 ci si sposta nel porto di Marina di Camerota che sarà animato dalle calde note siciliane dei Tinturia. Attesissimi i due concerti di Massimo Ranieri: il 13 agosto nell’incantevole porticciolo di Agropoli ed il 16 nell’inconfondibile scenario della Certosa di San Lorenzo a Padula. Infine, la classe e l’impareggiabile voce di Antonella Ruggiero chiuderanno la rassegna il 17 agosto a Sapri.

La manifestazione “Parco Etnico: la luce il suono” è stata inaugurata il 16 agosto 2004 con il concerto-evento di Massimo Ranieri allestito su un palco galleggiante antistante la spiaggia dell’Arco Naturale di Palinuro, illuminato per l’occasionare da Franco Ferrari. Tra i concerti della prima edizione, tra gli altri anche quelli di Mauro Pagani (Ascea Marina), Tamburi di Gorè (Acciaroli), Tasha Rodrigues (Scario) e Nour-Eddine (Santa Maria di Castellabate).

Info: Ufficio Stampa
Gallotta Produzioni S.r.l. Maristella Di Martino
Piazza Flavio Gioia, 21 347 4631482
Tel. 089 228210 dimartinobox@tin.it
Fax. 089 251815 Lucia De Cesare
335 6854113
luciadecesare@hotmail.com


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.