Mario Carillo: Napoli, ombelico del mondo. Incrementati i voli Napoli-Madrid con Iberia Regional Air Nostrum

S’intensificano e si arricchiscono di nuove proposte i voli delle maggiori compagnie aeree. La Iberia Regional Air Nostrum che nel 1998 disponeva di un solo collegamento Madrid-Roma, dallo scorso anno ha notevolmente potenziato la sua attività con oltre 20 voli dalle maggiori città italiane per la capitale iberica. Dai due voli settimanali Napoli-Madrid, si è passati alle partenze giornaliere, registrando in pochi mesi oltre 22mila passeggeri. Nel periodo luglio-settembre l’Air Nostrum ha istituito anche voli settimanali diretti Napoli-Barcellona incontrando il favore dei vacanzieri.
Nella conferenza stampa a Palazzo Alabardieri, il direttore marketing della Compagnia, Antonio de No Vazquez, ha preannunciato il potenziamento dei voli per Barcellona, una nuova rotta verso Malaga e per il periodo primo settembre 19 dicembre tariffe promozionali. Da Napoli a Madrid 99 euro andata e ritorno, tasse incluse o verso altre destinazioni in Spagna o Portogallo da 129 euro andata e ritorno e verso gli Stati Uniti da 259 euro sempre andata e ritorno.
La compagnia dispone di 66 aerei, opera in otto Paesi europei e del Nord Africa con oltre 450 voli giornalieri e ha trasportato durante il 2005 cinque milioni di passeggeri.
Il quaranta per cento dei napoletani che usufruisce dei voli Air Nostrum – ha sottolineato de No Vazquez – si ferma a Madrid e il sessanta per cento prosegue per Rio de Janeiro, Buenos Aires, Messico, Siviglia, La Habana, Alicante, Caracas, San Paolo de Brasil, Gran Canaria e Malaga.
Nel mese di luglio, l’aeroporto di Napoli ha raggiunto il record storico di passeggeri con 537mila presenze, registrando un +8,4 per cento rispetto a luglio 2005. Nello stesso mese record assoluto anche per il traffico di linea internazionale con 195mila passeggeri e +16.6 per cento rispetto allo scorso anno. Nei primi quindici giorni di agosto, trecentomila passeggeri. Una media di ventimila passeggeri il giorno. Negli ultimi anni, la società di gestione dello scalo di Napoli ha notevolmente incrementato il numero dei collegamenti internazionali diretti, attraendo investimenti di compagnie aeree italiane e straniere, consentendo di potenziare l’inserimento dello scalo campano nella rete dei collegamenti con i più importanti aeroporti europei. In questo periodo il network per l’estate 2006 è di ben 28 destinazioni internazionali, 13 destinazioni nazionali e circa 50 charter.

Mario Carillo [mcarill@tin.it]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.