L’uovo con l’etichetta anticipa quella per le norme igieniche e sanitarie riservata ai prodotti tipici italiani. Le norme comunitarie cercano sempre di far pareggiare le regole in tutti gli stati membri. E’ di ieri l’ultima letterina di raccomandazione dell’Unione europea: entro gennaio 2006 l’Italia, ma anche altri, dovrà presentare le norme igienico sanitarie per i suoi prodotti gastronomici più famosi. Per la Campania non sarà facile inserirli tutti, ma si sa già che poi ci entreranno tutti quelli possibili. Intanto, già da domenica, ci sarà l’obbligo del codice alfanumerico sulle uova, vi si leggerà la loro storia: località, allevamento, matricola della gallina (!), data di nascita del mancato pulcino


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.