Termina con grande successo di pubblico la finale del Leva Contest, svoltasi a Napoli. Una Piazza Municipio letteralmente presa d’assalto ha visto gli sfidanti in gara contendersi ben due titoli del Campionato Leva contest, uno dedicato alla velocità e l’altro alla qualità dell’estrazione con macchina da espresso a leva.

Il Record del maggior numero di Caffè Espressi estratti in un’ora con macchina a leva La San Marco, pari a 703 tazzine, detenuto da Francesco Costanzo per ora è salvo. I finalisti Tamburrino – Pisapia hanno ottenuto il risultato di 453 tazzine valide ai fini della gara. Un risultato comunque riguardevole che, si pensi, equivale a 7,55 tazzine valide al minuto. I due Giudici Mariafrancesca Natale e Vincenzo Pastena hanno dovuto valutare un totale di 589 tazzine di espresso, scartandone 136 poiché viziate da difetti di pulizia, assenza di crema o volumetria fuori dai parametri di regolamento.

Ma la sfida si rinnova subito. Gli organizzatori dell’evento, Francesco Costanzo e Mauro Illiano, hanno reso ufficiale le prossime due tappe del contest, che saranno la fiera TriestEspresso il 27, 28 e 29 Ottobre ed il salone Gustus a Napoli il 20, 21 e 22 Novembre 2022.

In entrambe le occasioni si darà vita al Leva contest ed al Leva sensority contest, che è stata la vera novità di questa edizione, una gara sulla qualità del caffè estratto, in cui i tre giudici Paola Campana, Eduardo Lusignano e Davide Sabella hanno valutato la tecnica ed il risultato sensoriale di 5 baristi, impegnati nell’estrazione della tazza ideale da portare al banco dei giudici. Un contest in cui ogni gareggiante ha dovuto, utilizzando una macchina a leva e un macinino on demand, data una miscela di caffè uguale per tutti, trovare la giusta granulometria, scegliere una ricetta, verificarne la validità in termini di standard di regolamento ed assaggiare sino a trovare il giusto bilanciamento, per poi servire 6 espressi senza difetti al banco dei giudici, il tutto in 15 minuti.

Nella prima edizione del Leva Sensory Contest ha vinto Antonio Tamburrino, che ha ottenuto 159 punti, seguito in ordine da Vincenzo Di Lorenzo con 158, Ivan Gianini con 143, Rosa Bruno con 140 e Felice Greco con 118.

La manifestazione ha offerto ai presenti anche uno show di Latte Art a cura di Carmela Maresca e dimostrazioni di tostatura del caffè dal vivo. L’evento ha contato sul supporto di molte aziende tra le quali La San Marco, Saka Caffè, Arredamenti Nicola Bianco, Packstyle, Pulycaff, Eb&Lab, Officine Balestra, Union Gas, Polo del Caffè, Guida dei caffè e delle torrefazioni d’Italia Camaleonte e Napoli Coffee Experience.  

Per Mauro Illiano: «Il Leva Contest è oramai un format rodato, che ha tutte le credenziali per diventare un vero e proprio campionato italiano. I dati lo confermano, vedere Piazza Municipio gremita di persone, avere in programma tra solo un mese una nuova tre giorni al TriestEspresso e sapere che in Novembre a Napoli ci saranno le nuove selezioni per i migliori Baristi è un segnale di grande crescita, che conferma indiscutibilmente che la nostra città è finalmente pronta per ospitare qualcosa di più grande, che presto spero di poter annunciare ufficialmente».

Per Francesco Costanzo: «È stata per me una grande emozione diventare organizzatore della manifestazione dopo aver gareggiato e battuto il record mondiale. Devo dire che forse l’emozione è anche più grande. Vedere il Leva Contest crescere così tanto in così breve tempo mi fa veramente capire quanto Napoli sia innamorata del caffè e quanto la sua comunità di baristi abbia voglia di mettersi in gioco. Siamo super soddisfatti, ma non abbiamo intenzione di fermarci, anzi ripartiamo subito a gran velocità verso le prossime due tappe di Trieste e poi ancora Napoli».


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.