Napoli: COOPERATIVA PRISMA, I NIDI DEI RECORD IN VETRINA A ROMA

L’esperienza della cooperativa campana presentata da Legacoop nazionale come buona pratica, a dimostrazione di come, anche nella crisi, si possa crescere e aumentare l’occupazione.

Napoli, 2 luglio 2009 – In tre anni, dal 2008 al 2010, promette di duplicare il fatturato e di aumentare del 94% l’occupazione. È la cooperativa sociale Prisma che nella provincia di Napoli lavora per sviluppare progetti educativi per i bambini di qualità e a costi accessibili. “Questa esperienza – ha spiegato il presidente nazionale di Legacoop Giuliano Poletti – è una dimostrazione di come si possa uscire dalla crisi puntando sulle risorse umane e su un’occupazione di qualità”.
Prisma, nata nel 2001, attualmente segue 92 minori con un’attività di tutoraggio, 800 bambini nei centri estivi e, soprattutto, 180 posti nei nidi, settore in forte ritardo al Sud e nel quale la cooperativa ha registrato dal 2007 ad oggi un incremento dell’utenza pari a quasi il 43%. Un presidio importante, dunque, per i servizi e la qualità della vita della provincia, ma anche e soprattutto una realtà imprenditoriale in grado di produrre ricchezza.
L’anno prima della crisi, il 2007, si era chiuso a quota 500mila euro. Dodici mesi dopo arrivava a 800mila per balzare, secondo le previsioni confermate in questi mesi, a 1,2 milioni quest’anno e raggiungere 1,7 milioni nel 2010. Contemporaneamente, in tre anni, i dipendenti saranno aumentati da 39 a 76 unità. Per il 90% donne, con un’età media attorno ai 36 anni. Una realtà importante, dunque, anche per favorire il lavoro giovanile.
Gli elementi che stanno determinando il successo di Prisma? “Soprattutto – ha spiegato il presidente Michele De Angelis – la velocità nel progettare e mettere in funzione i servizi, grazie anche ad una capacità finanziaria che permette di eseguire i lavori nelle more dell’erogazione del finanziamento da parte della Pubblica Amministrazione”.
“Un lavoro stabile e di qualità, quello cooperativo – commenta con soddisfazione Vanda Spoto, presidente Legacoop Campania – che dimostra come, nonostante la crisi, il modello cooperativo sappia ben rispondere alle esigenze economiche e sociali legate al territorio”.

Ufficio Stampa Legacoop Campania
Anna Ceprano
081 606 30 54 – 339 48 19 921
ufficiostampa@legacoopcampania.it
annaceprano@gmail.com


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.