LA GRANDE SFIDA DI CAROLINA VISONE
Donna e imprenditrice.

Il ruolo svolto da Carolina Visone, titolare di Canale 9 e presidente della Delegazione Campania dell’Aidda (Associazione Italiana Donne Dirigenti d’Azienda) nell’organizzazione dell’evento “AIDDA in the Big Apple” è stato fondamentale: la ferrea determinazione di portare il vessillo del sodalizio oltreoceano, per aprire nuovi spiragli professionali alle associate, si è rivelata la “conditio sine qua non” per la riuscita del viaggio di lavoro di oltre cento manager della nostra regione. Ostacoli e difficoltà non sono mancati ma la presidente Visone ha saputo orchestrare un percorso talmente convincente da attirare nell’orbita anche altre delegazioni italiane, che si sono unite a quella campana per partecipare alla manifestazione; evento clou, la mostra di prodotti merceologici delle aziende delle socie, nella sede di New York della regione Campania – messa a disposizione dal responsabile Luigi Gragnaniello – in una traversa della centralissima Fifth Avenue.
L’esposizione si è snodata fra i gioielli di Dorotea Liguori, Ileana Della Corte, Donatella Camporese, i cosmetici di Cristina Fiore, i profumi di Acampora, le brochure di Pubbliche Relazioni Pirene di Laura Frati, gli innovativi sieri dermatologici “International Professional Solutions” Medspa della Cosmetic Surgery Miami di Elena D’Antonio, i vini di Generoso Di Meo, le proposte-vacanze Sawadi di Letizia, i bonbons e i torroncini Sema di Avellino, gli abiti di Rinissima.: una “summa” di moda, bellezza, enogastronomia, wellness, affari, che ha riscosso il grande interesse dei visitatori, fra cui il Console Generale italiano Antonio Bandini, l’ambasciatore italiano all’ONU Michele Spatafora, il regista di “Scugnizzi”Claudio Mattone, Melba Ruffo di Calabria, il direttore dell’Istituto italiano di Cultura Claudio Angelici, i dirigenti del management americano del Gruppo Ferragamo e StarHotels, affabilmente accolti dalle vice presidenti mondiali AIDDA Phillys Hill Slater e Laura Gucci, dal Comitato Direttivo campano del prestigioso sodalizio femminile, con la presidente Carolina Visone, le Consigliere Dorotea Liguori, Pia Drago, Maura Letizia, Marta Riccardi, Donatella Cagnazzo, da una moltitudine di socie e di manager italiani, giunti al seguito delle amiche imprenditrici. Due grandi amici dell’AIDDA, il ristoratore Tony May e il pittore Lello Esposito si sono affiancati al sodalizio nel circuito di questa promettente passerella newyorchese: il primo ha preparato una favolosa Cena di gala – offerta dalla Regione Campania – nel suo notissimo ristorante “San Domenico” sito al 240 Central Park South, mentre il secondo ha festeggiato con l’AIDDA al completo il vernissage della mostra “Pulcinella in New York” organizzata da Luigi Fiorentino per Viromare a Chelsea, che celebra il trionfo della napoletanità, grazie alla maschera più famosa del Mediterraneo, trasformata dall’artista in un’icona capace di travalicare confini spaziali e temporali.
Molti i visitatori giunti dall’Italia, fra cui il Console Generale di Panama a Napoli Neslin Elvira Arce Mendizabal, Corrado Ferlaino e Roberta Cassol, Antonio Argenziano e Colomba Siervo, Ernesto Mazzetti, Jennifer Shelton Aprile, Cristina Fiore, Nicola Longone e Annamaria Alongi, Enzo Iodice e la Past President Aidda Elisa Gloria Contaldi, l’architetto Daniela Rossi Cattaneo, Mario Pagliari e Anna Ummarino, Mena Boffa, il chirurgo plastico Camillo D’Antonio col collega americano Brandon Kaltmam, Elena Aceto di Capriglia, Luisa Cazzaro, Elisa Ravel, Carmen Visone, Marilena Pozzi, Natalia Rubinacci, Elisa Ravel, Stefania Drago, Carmela Visone, Maria Canterini, Carlotta e Bettina Balzani, i notai Concetta De Vitto e Fabrizia Satta Flores, Isabella del Plato, Rita Pagliari, Oscar Maione, Laura Cazzaro, Marilisa Pozzi, Antonino Merenda, Emilia Argenziano, Carlo Alvino, Luigi Ermetto, Maria Contini, Elvira Marasco.
Divertente l’happening organizzato dall’Aidda Campania nel ristorante Naima, con una cena tipicamente italiana durante la quale la presidente campana Carolina Visone ha presentato ai convenuti la maschera di Pulcinella in argento realizzata da Esposito e destinata in premio alle donne più in vista della politica internazionale, fra cui il ministro tedesco Angela Merkel: tra gli impegni più protocollari, la visita in forma ufficiale al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite, in occasione della Giornata Mondiale dell’Imprenditrice, gli incontri “business to business” con buyers americani, la presentazione della mostra fotografica “Ciro & Fabio in New York City” promossa dalla Fondazione Cannavaro e Ferrara (creata dall’affiatata coppia di calciatori, per raccogliere fondi a favore dei ragazzi delle zone degradate di Napoli), il meeting con i titolari dello Studio Legale “Cillo & partners”, per confrontarsi sui temi dell’import-export e apprendere le nuove normative di accesso ai mercati statunitensi per l’imprenditoria straniera. I media statunitensi hanno prestato molta attenzione all’evento “Aidda in the Big Apple”, confermando la validità della tesi della presidente campana, secondo cui occorre smuovere le acque e recarsi personalmente a instaurare nuovi e proficui contatti di lavoro: la presenza dell’Aidda non è certo passata inosservata e si è dimostrata un valido passepartout per aprire nuovi sbocchi commerciali per le aziende delle socie e avviare trattative a medio e lungo termine “dal vivo”, secondo la felice intuizione di Carolina Visone.
Laura Caico


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.