Regione Campania, Ufficio Stampa

PROSEGUE LA CAMPAGNA SUL DISSESTO IDROGEOLOGICO. STASERA TUTTO ESAURITO AL DIANA PER “MAI PIU’ FANGO”
E’ previsto il tutto esaurito per questa sera al teatro Diana di Napoli per l’iniziativa dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Campania, dal titolo “Mai più fango”.
L’Ati (il consorzio che, con capofila Grapho, che sta realizzando la campagna di sensibilizzazione sul dissesto idrogeologico) ha annunciato che gli 850 biglietti disponibili per la serata sono stati tutti richiesti attraverso il call center e le prenotazioni presso i banchetti collocati per le strada.
Una partecipazione analoga a quella che si è già avuta a Sarno il 5 maggio scorso dove, al termine della giornata di commemorazione delle vittime dell’alluvione del 1998, presso la Congrega di Episcopio è andata in scena la rappresentazione a ricordo della tragedia.
Soddisfatto l’Assessore regionale all’Ambiente Luigi Nocera: “Quello che andrà in scena non è uno spettacolo classico ma un esperimento di sensibilizzazione del cittadino sui problemi derivanti da una cattiva gestione del territorio e dell’ambiente. Il teatro per ricordare le vittime di Sarno, di Ischia e degli altri eventi che hanno colpito la Campania, ma soprattutto per riflettere. La rappresentazione teatrale è solo una delle attività incluse nella campagna sul dissesto idrogeologico.
“L’esigenza dell’Amministrazione – ha proseguito l’Assessore – è quella di conseguire una forte sensibilizzazione dei cittadini attraverso la realizzazione di eventi che – con linguaggio semplice ed accessibile al grande pubblico e attraverso immagini e momenti emozionanti e coinvolgenti – possano provocare un’ampia sensibilizzazione sulle problematiche della campagna e per la migliore comprensione del ruolo che ciascuno è in grado di svolgere in materia di prevenzione delle emergenze da inquinamento e da dissesto. La prevenzione nasce dalla conoscenza. E’ per questo motivo che abbiamo investito e continueremo a farlo in attività divulgative destinate al grande pubblico. Tra le azioni della campagna, oltre all’iniziativa teatrale figurano spot radio e tv, workshop informativi, 4 opuscoli di approfondimento su 4 linee di intervento (interventi idraulico forestali e sicurezza del territorio; tutela delle risorse; monitoraggio; risanamento delle aree contaminate) con manifesti, locandine, videogame”.

LETTERA DI BASSOLINO A PRODI E PADOA-SCHIOPPA SU SPESA POR E PATTO DI STABILITA’.
Il Presidente della Regione Campania Antonio Bassolino ha inviato al Presidente del Consiglio Romano Prodi e al Ministro della Finanze Tommaso Padoa-Schioppa la seguente lettera relativa alle problematiche che alcune disposizioni contenute della Finanziaria 2007 potrebbero generare nelle dinamiche di spesa del POR 2000-2006.
“Caro Presidente, caro Ministro, sottopongo alla Vostra attenzione alcuni possibili effetti delle nuove disposizioni sul patto di stabilità interno contenute nella legge finanziaria 2007, che potrebbero penalizzare la crescita e lo sviluppo della Regione Campania e di altre Regioni, aldilà degli obiettivi delle stesse politiche di bilancio dell’Unione europea.
La Regione Campania è fortemente impegnata per l’anno in corso e per il 2008 nella chiusura della programmazione dei fondi comunitari relativa al POR 2000-2006. La dinamica attuativa del POR comporta, come è logico, l’accumularsi di gran parte delle erogazioni relative agli investimenti programmati e realizzati proprio negli ultimi anni utili.
L’effettivo utilizzo delle risorse comunitarie assegnate alla Regione Campania potrebbe essere seriamente compromesso dalle norme contenute nella legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria), agli articoli 657 e 658, che, nel definire i parametri per il contenimento della spesa in riduzione rispetto alla spesa degli anni precedenti, individuano quale complesso delle spese finali cui si applica la progressiva riduzione, le spese correnti e le spese in conto capitale, con la sola eccezione delle spese per la sanità e per la concessione di crediti.
Il progressivo contenimento della spesa da un lato e il previsto incremento delle erogazioni relative alla realizzazione del POR dall’altro, producono un effetto distorsivo sulla spesa regionale, in quanto le erogazioni previste per la spesa relativa al POR assorbirebbero gran parte della quota di spesa ammissibile in base ai nuovi parametri del patto di stabilità, lasciando un margine assolutamente insufficiente a coprire le spese ordinarie della Regione.
L’alternativa sarebbe quella di far fronte alle spese incomprimibili riducendo le erogazioni relative al POR, rinunciando così all’utilizzo, con conseguente perdita, delle risorse comunitarie, opzione che appare paradossale rispetto alle necessità di sviluppo, occupazione e coesione sociale della Regione ed alle stesse politiche di riequilibrio e sviluppo perseguite dall’Unione Europea attraverso i fondi comunitari. Vi è chiara l’ urgenza di un intervento, la cui necessità è legata alle politiche di sviluppo delle regioni. L’occasione mi è gradita per inviarVi cordiali saluti”.

L’ASSESSORE GABRIELE SULL’ENNESIMA MORTE BIANCA
L’Assessore regionale al Lavoro Corrado Gabriele, in merito all’incidente sul lavoro che stamattina nel porto di Napoli ha causato la morte dell’operaio della Soteco Luigi Davide, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“Ancora una volta non si tratta di fatalità, ma di un incidente che si poteva evitare. Da un sopralluogo effettuato immediatamente dopo l’accaduto, abbiamo notato che l’intera area in cui opera la società è totalmente sprovvista delle più elementari regole di sicurezza.
“Chiederò alla Procura di effettuare indagini ad ampio raggio. Da una prima verifica emergono molte ombre sull’accaduto, come il fatto che l’operaio è morto in una zona non pedonale, che però è l’unica via che i lavoratori hanno per entrareed uscire dall’azienda.
“Attendiamo dagli inquirenti ulteriori elementi per comprendere la reale dinamica dell’incidente”.

PROTOCOLLO REGIONE – CONSIGLIO DISTRETTUALE NOTARILE DI NAPOLI PER SERVIZI PIU’ EFFICACI AI CITTADINIL’Assessore regionale ai rapporti con il sistema delle autonomie e dei piccoli comuni Andrea Abbamonte ha sottoscritto un protocollo d’intesa con il Consiglio notarile dei distretti riuniti di Napoli, Torre Annunziata e Nola per la interconnessione in rete al registro delle persone giuridiche private, di cui all’art 3 del D.P.G.R.C n° 619 del 22.09.2003. La firma attua la deliberazione della Giunta n. 113/2007. Grazie all’interconnessione, i notai iscritti al collegio ed in possesso di apposita password possono acquisire, in tempo reale, da qualsiasi computer connesso ad internet, le informazioni contenute nel registro. I notai potranno così consultare la banca dati e gli archivi informatici relativi alle associazioni e fondazioni che operano sul territorio, agendo nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela della privacy e delle norme speciali in vigore per le singole banche dati.Il Settore Enti Locali della Regione, in collaborazione con il C.R.E.D. (Centro Regionale Elaborazione Dati), gestisce la banca dati informatica ed aggiorna costantemente il software per la tenuta del registro.I notai, ottenute dalla segreteria del consiglio notarile le credenziali di accesso al servizio, avranno libero accesso al registro delle persone giuridiche private, collegandosi alle pagine del sito regionale http://rpg.regione.campania.it. “L’intesa appena siglata – afferma l’Assessore Abbamonte – costituisce un importante elemento di raccordo tra l’amministrazione regionale ed il consiglio notarile. Il protocollo permette di realizzare un’attività di collaborazione e scambio proficuo in tempi più brevi e con maggiore precisione. Tutto ciò nell’ottica del perseguimento di obiettivi di semplificazione amministrativa, al fine di fornire un servizio efficace ed efficiente al cittadino. A breve – aggiunge – lo stesso protocollo sarà sottoscritto con gli altri quattro Consigli notarili distrettuali della Campania, così da consentire a tutti i notai che operano sul territorio regionale di lavorare meglio”.
REGIONE CAMPANIA. COMUNICATI STAMPA DEL 14 MAGGIO 2007


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.