LA FORMICA NUOTATRICE
Nuove specie: Scoperta la formica nuotatrice in una regione del Nordest tropicale dell’Australia
La Polyrhachis sokolova (nella foto).
Ha un nome impronunciabile, ma è balzata alle cronache per essere la prima formica a saper nuotare. La Polyrhachis sokolova, alias formica delle mangrovie, ha lasciato a bocca aperta gli entomologi australiani che la stavano studiando esibendosi in una nuotata stile crawl. Teatro dell’insolita prova ginnica una regione del Nordest tropicale dell’Australia.
Il biologo dell’evoluzione Simon Robson, della Scuola di biologia tropicale dell’università James Cook a Townsville, ha dichiarato dopo la scoperta: “Queste formiche tengono dritte le zampe posteriori e le muovono a forbice, mantengono la tensione di superficie e compiono bracciate alternate con le zampe anteriori, con la posizione del corpo sempre orizzontale, proprio come nel crawl”.
Lo studioso ha spiegato che alcune specie di formiche nuotano se sono costrette in acqua, e ve ne sono altre nelle pianure alluvionali dell’Amazzonia che galleggiano insieme. “Ma questa è l’unica che conosciamo che entra in acqua deliberatamente e l’attraversa a nuoto”. La Polyrhachis sokolova vive nelle regioni di mangrovie dell’Australia settentrionale e in alcune parti del Sudest asiatico, dove i loro nidi sono di frequente sommersi dall’acqua. Sono capaci di sopravvivere in un ambiente ostile, in cui i pesci possono mangiarle ed i granchi attaccarle, nascondendosi in sacche d’aria nel nido e nuotando attraverso l’acqua. “Trasportano anche il cibo sulla superficie dell’acqua e riescono a navigare fino a tornare ai loro nidi”, spiega ancora Robson. “Sono le uniche formiche al mondo capaci di sopravvivere in un ambiente che regolarmente resta sommerso…Vi é un numero quasi infinito di tratti ancora da scoprire nelle creature di questo mondo”, osserva lo studioso.

(da Tiscali animali, luglio 2006)

Categorie: Mare e Pesca

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.