3 APPUNTAMENTI Le prenotazioni avvengono solo via mail
DOMENICA 2 SETTEMBRE ORE 10.15 SCAVI di ERCOLANO: tra DOMUS e LEGGENDE
———————————————————
SABATO 8 SETTEMBRE ORE 10,15 IL GIGANTE DORMIENTE ai QUARTIERI SPAGNOLI
———————————————————
DOMENICA 9 SETTEMBRE ORE 10.30 CUMA E L’ANTRO DELLA SIBILLA
——————————————————————-

DOMENICA 2 SETTEMBRE ORE 10.15 SCAVI di ERCOLANO: tra DOMUS e LEGGENDE
Gli scavi archeologici di Ercolano hanno restituito i resti dell’antica città di Ercolano, seppellita sotto una coltre di ceneri, lapilli e fango durante l’eruzione del Vesuvio del 79, insieme a Pompei, Stabiae ed Oplonti. Ritrovata casualmente a seguito degli scavi per la realizzazione di un pozzo nel 1709, le indagini archeologiche ad Ercolano cominciarono nel 1738 per protrarsi fino al 1765; riprese nel 1823, si interruppero nuovamente nel 1875, fino ad uno scavo sistematico promosso da Amedeo Maiuri a partire dal 1927: la maggior parte dei reperti rinvenuti sono ospitati al museo archeologico nazionale di Napoli. Il sito di Ercolano, gestito dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, viene visitato mediamente da trecentomila turisti ogni anno: nel 1997, insieme alle rovine di Pompei ed Oplonti, è entrato a far parte della lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.
Il Tour comprende:
– storia e origini del luogo;
– il terremoto e l’esplosione del Vesuvio nel 79 d.C.;
– le scoperte di Ercolano e la leggenda del Vesevo;
– i IV Stili di affreschi;
– Casa dell’ALBERGO (interno);
– le differenze tra Domus, Ville e Case;
– Casa dello SCHELETRO: il ninfeo (interno);
– i Thermopolio e le Edicole sacre;
– Collegio degli Augustali; (interno)
– il Foro, le Fontane, le botteghe e i manifesti;
– il SALONE NERO; (interno)
– le TERME femminili; (interno)
– la Casa Sannitica e la Casa del Traliccio; (esterno)
– la Casa del TRAMEZZO; (interno)
– la Casa di TELEFO e gli Oscilla; (interno)
– laTerrazza di Nonio Balbo e l’Area Sacra;
– i Fornici con gli SCHELETRI dell’Eruzione;
– leggenda di ERCOLE.
Eventuali variazioni di programma non dipenderanno da noi ma dalla struttura.
La partecipazione alla visita è a numero chiuso e prevede una prenotazione obbligatoria.
Suggeriamo di indossare scarpe comode e un cappellino, nonché di portare dell’ACQUA. La durata della visita è di circa 2 ore e 30 MINUTI
L’appuntamento è all’ingresso del Parco Archeologico Ercolano Scavi (ingresso storico teatro); ALL’ESTERNO
al Corso Resina, 1 Ercolano (che si incrocia con Via IV Novembre);
alle ore 10.15.
Il contributo associativo è di 6 euro a persona.
Per info e prenotazioni
Dott.ssa Mango
oltreiresti@oltreiresti.it
www.oltreiresti.it
—————————————————————–
SABATO 8 SETTEMBRE ORE 10,15 IL GIGANTE DORMIENTE ai QUARTIERI SPAGNOLI
In collaborazione con “URBACT Driving change for better cities” la nostra Associazione Oltre i Resti vi porta alla scoperta del Gigante Dormiente, un favoloso parco nei Quartieri Spagnoli che i cittadini stanno valorizzando. Sorto nell’Ex Ospedale Militare a sua volta costruito sull’insula ecclesiastica della SS. Trinità delle Monache questa visita guidata ha lo scopo di valorizzare e rendere attuabile la sostenibilità di un luogo a tutti sconosciuto e che riposa sulle pendici dei Quartieri, nascosto tra un dedalo di vicoli e stradine. Unito ad esso la bellissima chiesa di Santa Maria ad Ogni Bene dei Sette Dolori, un vero scrigno di opere d’arte, con il Palazzo di Domenico Fontana, la Parrocchiella e il luogo dove visse Luigi Settembrini e suonò Pergolesi. Insomma, sul punto dove inizia la famosa Spaccanapoli un mondo tutto da risvegliare e conoscere!
Di seguito l’itinerario:
– Chiesa di Santa Maria ad Ogni Bene dei Sette Dolori;
– lo scalone altare;
– cappella della duchessa di Maddaloni;
– i Pii operai;
– Palazzo Magnocavallo;
– chiesa Santa Maria alla Parrocchiella Ogni Bene;
– il Gigante Dormiente: ex ospedale Militare;
– SS.Trinità delle Monache giardini;
– Parco dei Quartieri Spagnoli.
Numero chiuso. Prenotazione obbligatoria
L’appuntamento è davanti all’ingresso della Chiesa S. Maria Ogni Bene dei Sette Dolori ESTERNO (sita all’incrocio di Via S Lucia a Monte, Pasquale Scura e via Francesco Girardi),
alle ore 10,15
Il contributo associativo è di 8 euro comprensivo dell’offerta alla parrocchia
Per info e prenotazioni
Dott.ssa Mango
oltreiresti@oltreiresti.it
www.oltreiresti.it
—————————————————–
DOMENICA 9 SETTEMBRE ORE 10.30 CUMA E L’ANTRO DELLA SIBILLA
Situata ad ovest del lago del Fusaro, Cuma (Kyme) è fra le più antiche colonie della Magna Grecia, fondata in un luogo abitato da popolazioni italiche dell’età del ferro, intorno alla metà del sec. VIII a.C., da quegli stessi Calcidesi già stanziati nella vicina isola d’Ischia.
Durante la guerra civile, Cuma costituì, insieme a Miseno ed al lago di Averno, una potente base navale per la flotta di Ottaviano.
Nel 915 fu devastata dai Saraceni e per secoli fu luogo di scorribande riducendosi ad un cumulo di macerie.
Solo al principio del sec. XVII, con la ripresa dell’agricoltura nel suo territorio, dai solchi dell’aratro cominciarono a riaffiorare le rovine di statue e necropoli.
I primi scavi sistematici iniziarono dal 1852.
Di seguito l’itinerario:
-Antro della Sibilla;
– Leggenda della Sibilla;
– Crypta Romana;
– La Via Sacra;
– Daimon, la coscienza;
– Santuario di Apollo;
– Foro e tempio capitolino;
– Belvedere;
-Tempio di Giove.
Prenotazione obbligatoria. Suggeriamo di indossare scarpe comode e un cappellino, nonché di portare dell’ACQUA. La durata della visita è di circa 2 ore e 30 MINUTI.
L’appuntamento è all’ingresso del sito archeologico dell’Antro della Sibilla a Via Monte di Cuma 3, località Cuma, BACOLI;
alle ore 10,30.
Il contributo associativo è di 10 euro, comprensivo del ticket per la struttura.
Per info e prenotazioni
Dott.ssa Mango
oltreiresti@oltreiresti.it
www.oltreiresti.it
Associazione Oltre i Resti, Via Cesare Rosaroll 77/E, Napoli, 80139 Campania IT
www.oltreiresti.it 349 13 86 203 Assunta Mango


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *