“Imprese Unite per Nepi” , insieme per scrivere tutta un’altra storia
60 attività commerciali su strada della città di Nepi (Vt) riunite dalla condivisione di una nuova cultura d’impresa nell’ambito del commercio mediante nuovi, efficaci ed innovativi strumenti di comunicazione.
È la finalità della Rete d’Imprese “Imprese Unite per Nepi”, presentata ufficialmente giovedì 24 maggio 2018 al Comune di Nepi. Un impianto di illuminazione per le arcate dell’acquedotto ed un sistema di videosorveglianza per aumentare la sicurezza tra le attività in rampa di lancio. In concomitanza con la XXIII edizione del Palio dei Borgia, intanto, prenderà il via l’iniziativa “Iª Mostra itinerante dei Palii”
Si è tenuta giovedì 24 maggio, presso la Sala Consiliare del Comune di Nepi (Vt), la presentazione ufficiale della Rete d’Imprese “Imprese Unite per Nepi”, che raggruppa 60 attività produttive su strada del Comune nepesino. All’iniziativa, svoltasi alle ore 20.30, sono intervenuti: Pietro Soldatelli, Sindaco di Nepi; Moraldo Adolini, Consigliere comunale delegato al Turismo ed Attività Produttive; Andrea Fontana, Presidente Rete d’Imprese “Imprese Unite per Nepi”; Virgilio Gay, Manager Rete d’Imprese “Imprese Unite per Nepi”; Michele Lanzetta, Project Manager dell’agenzia di comunicazione integrata MTN company, incaricata nella gestione delle attività di marketing e comunicazione della Rete.
La Rete d’Imprese “Imprese Unite per Nepi” è nata a seguito di un bando della Regione Lazio, al fine di sostenere le attività economiche su strada per valorizzarne l’offerta commerciale. Il progetto presentato in Regione, denominato “Nepi Network”, ha ottenuto il finanziamento necessario ed è attualmente in fase di realizzazione. La Rete raggruppa 60 negozi insistenti su un territorio che ha come perimetro da via Garibaldi a via Roma. L’obiettivo della Rete è di sviluppare una nuova cultura d’impresa nell’ambito del commercio mediante nuovi, efficaci ed innovativi strumenti di comunicazione, con l’impiego delle nuove tecnologie, al fine di ridurre il divario digitale che caratterizza molti paesi del Lazio. In tal modo si punta a riqualificare e valorizzare l’offerta commerciale e ad accrescere la capacità innovativa e la competitività sul mercato.
Le misure previste dal progetto mirano a rafforzare l’identità della comunità nepesina ed a generare una rinnovata vocazione della città, in grado di coniugare la conoscenza delle sue emergenze ambientali, storiche e culturali con la migliore fruizione degli spazi urbani, favorire la socializzazione ed innalzare la qualità della vita dei residenti e dei visitatori. In pratica, si realizzeranno iniziative promozionali con strumenti digitali, si realizzerà un artistico impianto di illuminazione per le arcate dell’acquedotto e sarà installato un sistema di videosorveglianza per aumentare la sicurezza dei luoghi.
«Dalla valorizzazione del proprio passato e del proprio patrimonio – afferma il Presidente della Rete “Imprese Unite per Nepi”, Andrea Fontana – i commercianti della Rete Imprese Unite per Nepi guardano al futuro, con l’impiego delle moderne tecnologie, per scrivere un’altra storia, fatta di uomini e imprese che accettano le sfide del nostro tempo».
La prima attività della Rete “Imprese Unite per Nepi” si svolgerà dal 26 maggio al 17 giugno 2018, in concomitanza con la XXIII edizione del Palio dei Borgia. “Iª Mostra itinerante dei Palii” è il titolo dell’iniziativa promossa in collaborazione con l’Ente Palio dei Borgia e vedrà, nello specifico, alcuni esercizi commerciali aderenti alla Rete ospitare i Palii che hanno caratterizzato le precedenti edizioni della storica manifestazione nepesina.
Il numeroso pubblico atteso a Nepi nelle settimane dell’evento (si stima che ogni anno sono 20/30mila le persone che giungono a Nepi per questa occasione) potrà fare un vero e proprio “tuffo nella storia”, visitando i vari esercizi commerciali, documentandosi sulla storicità della manifestazione, scoprirne i vari vincitori ed ottenere informazioni sui vari autori dei diversi Palii. Oltre al “tuffo nella storia”, il pubblico dei visitatori sarà stimolato nel visitare gli esercizi commerciali, immergendosi in una sorta di “caccia al… Palio”.
Negli esercizi commerciali che ospiteranno i Palii i visitatori potranno essere invitati a fare una foto/selfie al Palio (ed al negozio indirettamente) ed a pubblicarla sui social con #vivinepi. Lo scopo del gioco è di indurre il pubblico a visitare quanti più esercizi commerciali possibile, così da offrire agli aderenti alla Rete maggiori frequentazioni del proprio punto vendita. I visitatori che faranno foto/selfie saranno, inoltre, omaggiati con simpatici sticker da poter attaccare facilmente sulla maglia, sul giubbotto, sulla borsa o sul cappellino, e nel postare la foto indicheranno anche il luogo dove si trovano.
L’iniziativa è promossa dalla Rete “Imprese Unite per Nepi” sia per dare ulteriore risalto ad una delle più importanti manifestazioni della città, sia per riqualificare e valorizzare l’offerta commerciale, generando uno stretto legame tra la città stessa, i suoi più importanti eventi e le attività produttive che la caratterizzano. Per restare aggiornati su tutti gli eventi organizzati dalla Rete d’Imprese “Imprese Unite per Nepi” e per conoscere i vari aderenti al network è possibile consultare il sito web www.vivinepi.it oppure compilare il form al link www.vivinepi.it/vivici.
Seguici anche su Facebook (https://www.facebook.com/impreseunitenepi/) e su Instagram (https://www.instagram.com/imprese_unite_per_nepi/).
Per info e contatti:
Rete d’Imprese “Imprese Unite per Nepi”, sede Via G. Matteotti 34A – 01036 Nepi (Vt) – www.vivinepi.it – https://www.facebook.com/impreseunitenepi/ – https://www.instagram.com/imprese_unite_per_nepi/
Nepi (Vt), 25/05/2018
————————————————————————–
Ufficio Stampa Michele Lanzetta ufficiostampa@mtncompany.it
corso mazzini, 22 – 84013 cava de’ tirreni (sa) italy tel. / fax 089 31 22 124 (125)
info@mtncompany.it / www.mtncompany.it

Categorie: Attualità

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.