Giorgio Napolitano a Ventotene: parte da Napoli il gruppo di giovani europeisti ad omaggiare domenica Altiero Spinelli

Sono più di cinquanta i federalisti campani che parteciperanno alla prima visita ufficiale del neo eletto Capo dello Stato per ricordare la grande figura del grande statista

Napoli 19 maggio 2006. “Da Altiero Spinelli a Giorgio Napolitano per l’Europa Unita”: queste le parole dei rappresentanti campani della Gioventù Federalista Europea che accoglieranno domenica 21 maggio il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al suo arrivo a Ventotene. Sono più di cinquanta i giovani campani che, guidati dal Presidente della Gioventù Federalista Europea di Napoli Roberto Race, stanno partendo in queste ore da Napoli, Salerno e Caserta per partecipare alla prima visita ufficiale del neo eletto Capo dello Stato per ricordare Altiero Spinelli. Si terrà infatti domenica il convegno, al quale è atteso tra gli altri anche il Ministro dell’Economia Tommaso Padoa Schioppa, per ricordare il ventesimo anniversario della scomparsa di Altiero Spinelli, il grande federalista che nel 1941, durante il confino nell’Isola, scrisse ”Il manifesto per un’Europa Libera e Unita”, insieme a Ernesto Rossi e Eugenio Colorni.

“Come giovani federalisti europei e come campani, siamo entusiasti ed orgogliosi – dichiara il Presidente della Gioventù Federalista Europea di Napoli Roberto Race – che la prima visita fuori Roma del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sia a Ventotene, luogo simbolo del federalismo europeo. Napolitano è sempre stato un grande europeista ed un federalista, e crediamo che la sua presidenza potrà rappresentare una grande occasione per rilanciare il ruolo dell’Italia e del Mezzogiorno in Europa. La speranza è che l’Italia possa tornare all’avanguardia dell’integrazione europea nel solco tracciato da Spinelli, De Gasperi, Einaudi, e oggi da Ciampi e Napolitano.”

A conclusione dell’incontro la delegazione della Gioventù Federalista Europea, guidata dal Presidente Nazionale Samuele Pii, consegnerà al Presidente della Repubblica una lettera con un messaggio dei giovani che chiedono un nuovo e forte impegno dell’Italia per rilanciare il progetto di Costituzione europea.

Per informazioni ulteriori:

+39 3339064533 +39 3470885233

La Gioventù Federalista Europea

La GFE è la sezione giovanile del Movimento Federalista Europeo. Il Movimento è stato fondato a Milano il 27-28 agosto 1943 da un gruppo di antifascisti raccolti intorno ad Altiero Spinelli. I principi sulla base dei quali esso è nato sono contenuti nel Manifesto di Ventotene, elaborato nel 1941 dallo stesso Spinelli, con la collaborazione di Ernesto Rossi e Eugenio Colorni. L’analisi e le proposte politiche contenute nel Manifesto si basano sulla presa di coscienza della crisi dello stato nazionale – ritenuto la causa principale delle guerre mondiali e dell’affermazione del nazifascismo – e sulla convinzione che solo il superamento della sovranità assoluta degli Stati attraverso la creazione di una Federazione europea avrebbe assicurato la pace in Europa. La GFE si differenzia radicalmente dai modelli normali di organizzazione politica, i partiti e i gruppi di pressione. Diversamente dai gruppi di pressione, che cercano solo vantaggi particolari per gruppi particolari senza modificare necessariamente l’assetto dei poteri costituiti e a differenza dei partiti, che hanno come quadro privilegiato di azione il quadro nazionale, la GFE esercita un’iniziativa politica autonoma rivolta alla fondazione di uno Stato nuovo, la Federazione europea.

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.