Il pianeta di Laura Caico: alle sorgenti del biondo Posillipo
Susy amava le bambole. E la sua collezione “storica” – a 17 anni appena compiuti – ne contava un grande numero, a cui dedicava tempo e cure: sistemate ovunque nella sua stanza, queste gentili damigelle d’altri tempi le sorridevano con i visetti di porcellana, con gli occhi dipinti a mano e le boccucce rosee.
Bambole antiche vestite da soirèe, con pizzi e merletti, moderne nel memorabile panno Lenci, in abiti da passeggio e con costumi stranieri: tutte diverse e tutte accomunate da una magnifica capigliatura.
MA…( c’è sempre un “ma” in ogni storia che si rispetti….) il fratellino di Susy, Massimiliano la pensava diversamente sul look delle bambole – a suo avviso troppo romantico – e con l’estro degli adolescenti approfittava delle assenze della sorella maggiore per “aggiornarle”: casa Campanile era spesso teatro di scontri d’opinione fra i due fratelli, ma Massimiliano – nato, come si suol dire, con le forbici in mano – non si arrendeva. Ecco perchè a soli 13 anni, decide di fare il grande passo e – abbandonate le bambole di Susy al loro destino di fissità e immobilismo – si iscrive alla Scuola per parrucchieri, impostando con acume il suo futuro, per diventare il “mago” delle acconciature che tutti conosciamo e apprezziamo.
Entrato giovanissimo in società con un team di amici, esordisce in città con gli atelier “Primadonna”, e realizza il suo sogno personale, avviando una carriera tuttora in ascesa: la tinta “biondo Posillipo” ideata in atelier, brilla di luce propria nei migliori salotti della città.
Tagli sfilati, extensions, sfumature di colore delicatissime, tonalità calde, look all’avanguardia e grintosi sono il segno di riconoscimento dell’abilità di Massimiliano: il lancio – che avviene lunedì 13 settembre dalle ore 19 in poi con un cocktail di altissimo livello predisposto dal raffinato catering di Federica Guarino della “Lanterna” di Villaricca, punteggiato da defilè di moda e flash di acconciature e trucchi trend – del suo nuovo atelier targato Aldo Coppola in via Mariano D’Ayala 14- ristrutturato dal giovane, grintoso e abilissimo architetto Alfredo Cavaliere – è un vero appuntamento mondano, che segnala con decisione il posto in cui ci si incontrerà prima di partecipare alle feste e agli eventi più “in” della città.
Nobildonne, mattatrici dello spettacolo, artiste, modelle, manager, giornaliste, ereditiere, imprenditrici: il parterre di Massimiliano è molto variegato e una sosta in via Mariano d’Ayala 14 diventerà un happening, un’occasione per ritrovare amicizie e conoscenze, scambiare quattro chiacchiere, organizzare riunioni serali, combinare tornei di burraco.
Anche lo staff, formato prevalentemente da ragazze giovanissime e cortesi che da anni affiancano Massimiliano, è efficiente e sa circondare di premure le clienti di cui si conoscono a menadito gusti ed esigenze: la scena è ben nota, la procedura conosciuta, giacchè si entra trafelate, con gli impegni che incalzano, il cellulare attaccato all’orecchio, ci si comincia a liberare di borse e giacche e – una volta indossato l’elegante camice di seta nera – ci si sente come indossatrici nel backstage, pronte a memorabili trasformazioni.
Si comincia ad allentare la morsa del tempo, si sorseggiano bibite e caffè, si sfogliano i rotocalchi di gossip, ci si sottopone a sedute di trucco e manicure, si guardano le sfilate di moda sugli schermi al plasma: l’umore cambia completamente e ci si dedica al proprio appeal in relax, sapendo di uscire bellissime con l’inconfondibile look Aldo Coppola by Massimiliano.
Si sa, i capelli sono come la cornice di un quadro: contribuiscono al fascino personale, completando la visione d’insieme con un tocco glamour, come riesce, appunto, a fare una cornice a prescindere dallo stato di conservazione del quadro stesso o dal soggetto rappresentato.
Così, entrare nel mondo Aldo Coppola by Massimiliano è una garanzia di raffinare il proprio look, mettersi al passo con le ultime tendenze a livello mondiale, occupare un posto ben visibile all’interno delle più elitarie cerchie cittadine; una testa “Aldo Coppola by Massimiliano” non passa certo inosservata, dato il summit di esperienza, gusto, stile che si riassumono in questo marchio, che detta le regole di un proprio codice di comportamento.
Ma quel “quid” in più è dato proprio dalla presenza di Massimiliano, giovane ma già tanto avanti nella ricerca di continuo miglioramento di se stesso e del proprio talento: la sua gentilezza è pari alla bravura e tutte le sue clienti (compresa la sottoscritta….) gli vogliono bene, attratte non solo dal fare garbato ma anche dalla genuina bontà d’animo, dalla cortese disponibilità che viene spontaneamente ricambiata, con gli apprezzamenti che il merito esige. In un mondo fin troppo distratto da effimere sirene, perso in una corsa affannosa verso mete neanche troppo chiare è bello sapere che esistono persone come lui, che credono ai valori autentici, pronte a sorridere alla vita e a infondere fiducia nel prossimo: auguri Massimiliano, la tua vera avventura inizia solo adesso…
Laura Caico


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.