Il Parco Archeologico di Paestum e il Comune di Capaccio Paestum presentano la rassegna estiva: “Heraia Musica ai templi”: Concerti nell’area archeologica dal 13 luglio al 24 agosto

• HERAIA MUSICA AI TEMPLI – Venerdì 24 agosto alle ore 21:00
• PAESTUM BY NIGHT CON VISITE GUIDATE sabato 25 e domenica 26 agosto
GLI ULTIMI APPUNTAMENTI

Il prossimo venerdì, 24 agosto 2018, si concludono gli spettacoli di “Heraia Musica ai Templi” con l’ anteprima nazionale “PARIS CINEMA TANGO”: MuTeArt Produzioni, Ideazione di Davide Cavuti con la partecipazione della cantante Letizia Onorati e con il Paolo Di Sabatino Trio e David Cavuti

Un concerto-viaggio attraverso le musiche dei grandi film italiani, le canzoni francesi e le atmosfere del tango di Gardel e con l’ideazione del compositore Davide Cavuti (autore di musiche per i registi Michele Placido, Ugo Pagliai, Giorgio Pasotti e per i compianti Pasquale Squitieri e Giorgio Albertazzi).
Gli interpreti oltre al Maestro Davide Cavuti saranno la cantante Letizia Onorati e il Trio del pianista e compositore Paolo Di Sabatino (già collaboratore di Fabio Concato, Mario Biondi, Antonella Ruggiero). Il concerto è in collaborazione con il “Centro Ricerche e Studi Nazionale Alessandro Cicognini” – la grande musica da film.

INFO
prenotazione obbligatoria: in biglietteria oppure online www.musicaaitempli.it
È possibile acquistare i biglietti ancora disponibili la sera stessa del concerto presso la biglietteria di Porta Principale (nei pressi del Tempio di Nettuno) dalle ore 20:00
Biglietto: € 15,00 + diritto di prenotazione
Ridotto: per i minori di diciotto anni, per i possessori dell’abbonamento PaestumMia in corso di validità o della card “Adotta un blocco”: € 5,50 + diritto di prenotazione

SABATO 25 E DOMENICA 26 AGOSTO 2018
Paestum by night con visite guidate: l’area archeologica è aperta dalle 8:30 fino a mezzanotte, con emissione dell’ultimo biglietto alle ore 23:00 (il Museo apre alle 8:30 e chiude alle 19:30 ultimo ingresso 18:50) . Dalle 19,30 la visita è limitata alla zona del tempio di Nettuno e c.d.Basilica

INFO
Costo del biglietto per Paestum by night (dalle ore 19:00) € 11,50 – ridotto € 6,75
L’ingresso è gratuito per chi possiede dell’abbonamento PaestumMia, chi ha adottato un blocco e per tutti coloro che hanno un’età al di sotto dei 18 anni o che rientrano nelle gratuità previste dal Ministero.
orario di aperture delle biglietterie: dalle ore 8:30 alle ore 18:50; dopo le 18:50, fino alle 23:00 è aperta solo la biglietteria di Porta Principale-nei pressi del Tempio di Nettuno.

SERVIZIO DI VISITE GUIDATE
Per chi lo desidera c’è anche la possibilità di poter usufruire di un servizio di visite guidate all’ombra del Tempio di Nettuno e della Basilica dalle ore 20.00 alle 22.30 con partenza ogni mezz’ora da Porta Principale (ingresso nei pressi del Tempio di Nettuno)
costo della visita € 2,00 a persona (costo che si aggiunge al biglietto d’ingresso).
info e prenotazioni tel. 0812395653 o mail: info@lenuvole.com.
L’iniziativa “Paestum by night – Passeggiando trai templi” è cofinanziata dalla Regione Campania – Scabec con fondi POC 2014-2020.

DOMENICA 26 AGOSTO “ Pane: templi di grano”
Laboratorio del Gusto di Slow Food Cilento eccezionalmente di pomeriggio alle ore 16.00 e 18.30 nel Museo

Uno dei cibi culto che ha accompagnato da sempre la storia dell’umanità è il pane. Ricco di simboli e di significati legati alla religione e alle comunità, il pane lega da sempre gli uomini dell’area mediterranea alle tradizioni più antiche. Dal mito di Cerere fino ai giorni nostri percorreremo la storia del pane attraverso un laboratorio guidato da un giovane mastro fornaio di Prignano Cilento: Marcello Carola che ci farà scoprire questo mondo così variegato. Il laboratorio partirà dalla conoscenza dei cereali per familiarizzare con le farine ed arrivare alla degustazione delle diverse tipologie di pane. Al giorno d’oggi molti tipi di pane occupano la nostra tavola, le forme si sono moltiplicate a volte a scapito del gusto. Re-impariamo cos’è il vero pane, che può durare anche quindici giorni, fatto con pasta madre o lieviti meno aggressivi, con l’utilizzo di farine di qualità e gusto. Sembra che la materia prima non conti più: quel grano che oggi ha prezzi ridicoli per i contadini e non viene più voglia a nessuno di coltivarlo. Quando, invece, è un fondamento dell’alimentazione mediterranea, che non a caso ha sviluppato un universo di forme e sapori: si contano più di trecento pani tradizionali nella sola Italia. E molti di questi oggi si fa fatica a trovarli, nel diluvio di insipide baguette industriali.

INFO
Info e prenotazioni: info@slowfoodcilento.it – tel 3394758553 / 3455859155
La partecipazione è prevista per gruppi per un massimo di 20 partecipanti.
Prenotazione obbligatoria entro le ore 18:00 di sabato 25 agosto.
Orari: appuntamento alle ore 16:00 e alle ore 18:30 alla biglietteria del Museo.
Costo del laboratorio: € 3,00 che ogni partecipante dovrà aggiungere al biglietto d’ingresso al Museo e all’area archeologica o all’abbonamento PaestumMia.
Biglietto d’ingresso: € 9,50; gratuito per chi ha meno di 18 anni; ridotto per chi ha un’età compresa tra i 18 e i 25.
I laboratori del Gusto si terranno ogni ultima domenica del mese, per tutto il 2018

Giovedì 23 agosto alle ore 18.00, nella sala cella del Museo Archeologico Nazionale di Paestum
un nuovo appuntamento con le “letture del Tuffatore” in occasione della celebrazione del cinquantenario del ritrovamento della tomba del Tuffatore.
La prof.ssa Ines Testoni ( docente di psicologia sociale presso l’Università degli Studi di Padova e da anni ha concentrato le sue ricerche sul tema della morte e del morire) interverrà con la relazione “Tuffo perturbante e l’errore psicoanalitico”. Fin dal suo ritrovamento il Tuffatore ci incanta perché appare sospeso in un istante eterno, nel quale l’uomo sembra trovare pace e serenità. Tuttavia il tuffo allude al contempo ad una dimensione misteriosa, dunque inquietante, che è “oltre” tutto ciò che rimane alle spalle del Tuffatore. La prof.ssa Testoni leggerà questa ambiguità alla luce del concetto di ‘perturbante’ formulato, nello scritto omonimo del 1919, da Sigmund Freud, il “tuffatore” che ci ha definitivamente dischiuso la conoscenza del mondo “abissale” dell’inconscio. “Perturbante” è ciò che, essendoci stato familiare, riaffiora dalla rimozione cui era stato sottoposto. Il Tuffatore, creato nella prima metà del V sec. a.C. nella colonia greca di Poseidonia, diviene così la potente metafora per una rilettura di alcuni passaggi fondamentali di uno dei momenti decisivi della cultura del Novecento.
Iniziativa inclusa nel biglietto d’ingresso al Parco archeologico di Paestum

PENULTIMA SETTIMANA PER
GLI APPUNTAMENTI DEL GIOVEDÌ:
• con #FamilyLabPaestum la famiglia va al museo alle ore 18:00 e 19:30. Confermate le date del 23 e 30 agosto
• per le aperture straordinarie del Museo e dell’area archeologica fino alle 22:30, ultimo biglietto 21:50 restano ancora le date del 23, 24, 30 e 31 agosto

L’ APPUNTAMENTO DEL VENERDÌ:
• con I Venerdì dei depositi confermate le date del 24 e 31 agosto 2018 alle ore 10.00, 12.00 e 14.00, visite in italiano e in inglese alla scoperta dei segreti del museo.
Ufficio Stampa Parco Archeologico di Paestum
Rossella Anna Tedesco
pae.promozione@beniculturali.it 0828811023 | www.museopaestum.beniculturali.it
Facebook: Parco Archeologico Paestum | Twitter: @paestumparco | Instagram: paestumtempli

————————————————————————-
HERAIA MUSICA AI TEMPLI – Venerdì 17 Agosto alle ore 21:00
KELLY JOICE in “JAZZ MON AMOUR”
Venerdì 17 agosto alle ore 21:00 penultimo appuntamento nel programma HERAIA MUSICA AI TEMPLI, organizzata dal Parco Archeologico di Paestum con il contributo del Comune di Capaccio Paestum.
Ad esibirsi nei pressi del tempio più antico della città di Poseidonia, la cd. Basilica, sarà KELLY JOICE con lo spettacolo “Jazz mon amour”. Con lei sul palco tre musicisti straordinari: Maurizio Rolli al basso, Teo Ciavarella al pianoforte e Massimo Manzi alla batteria che, con arrangiamenti curati e originali, renderanno la musica di Kelly Joyce irresistibile e coinvolgente.
Versatile e dall’inconfondibile accento francese, l’interprete di “Vivre la vie” stupirà ancora una volta all’insegna della buona musica, ma soprattutto all’insegna della globalità sonora.
Mi sono concessa il lusso di esplorare mondi musicali che mi appartengono per tradizione familiare e per gusto personale – ha commentato Kelly Joyce.
Kelly Joyce esordisce nel 2001 con il singolo “Vivre la vie”, che diventa una hit radiofonica e apre la strada all’album che ha venduto più di 600 mila copie in tutto il mondo con passaggi televisivi e radiofonici che vanno dal Canada alla Nuova Zelanda, dalla Siberia all’Africa. In Francia ottiene una nomination ai French Music Awards.
INFO
Venerdì 17 Agosto 2018, ore 21:00 – Area Archeologica di Paestum
prenotazione obbligatoria: in biglietteria oppure online www.musicaaitempli.it
E’ possibile acquistare i biglietti presso le biglietterie del Parco (Porta Principale – nei pressi del tempio di Nettuno – e Museo).
Chi è in possesso del biglietto serale (€ 15,00 + diritto di prenotazione), alle ore 19:30 dovrà uscire dal Parco e potrà rientrare alle ore 20:00.
Il biglietto include: ingresso all’area archeologica (dopo le 20:00 limitatamente alla zona meridionale, tempio di Nettuno e c.d. Basilica) + Museo + Mostra “L’immagine invisibile. La Tomba del Tuffatore” + spettacolo. A chi vuole usufruire dell’intera offerta, consigliamo di arrivare al Parco archeologico alle 17:30
Biglietto: € 15,00 + diritto di prenotazione;
ridotto: per i minori di diciotto anni e per i possessori dell’abbonamento PaestumMia in corso di validità o della card Adotta un blocco: € 5,50 + diritto di prenotazione
Abbonamento ai 7 concerti musica ai templi:
intero: € 75,00 + diritto di prenotazione;
ridotto:
◾per i minori di diciotto anni e per i possessori dell’abbonamento PaestumMia in corso di validità o della card Adotta un blocco: € 38,50 + diritto di prenotazione
◾per chi ha un’età compresa tra i 18 e i 25 anni: € 51,25 + diritto di prenotazione
La rassegna continuerà con concerti ogni venerdì: info è www.musicaaitempli.it
PROGRAMMA “HERAIA MUSICA AI TEMPLI”
venerdì 17 agosto “Kelly Joyce in Jazz Mon Amour” con Maurizio Rolli al basso, Teo Ciavarella al pianoforte e Massimo Manzi alla batteria
venerdì 24 agosto in ANTEPRIMA NAZIONALE “PARIS CINEMA TANGO” con la partecipazione della cantante Letizia Onorati e con il Paolo Di Sabatino Trio e David Cavuti
Ufficio Stampa Parco Archeologico di Paestum
Rossella Anna Tedesco
pae.promozione@beniculturali.it 0828811023 www.museopaestum.beniculturali.it
Facebook: Parco Archeologico Paestum
Twitter: @paestumparco | Instagram: paestumtempli
Ufficio Stampa Comune di Capaccio Paestum
Antonio Vuolo ufficiostampa@comune.capaccio.sa.it 3347366332
13/08/2018
———————————————————————-
HERAIA MUSICA AI TEMPLI – Venerdì 10 Agosto alle ore 21:00
“…E CAMMINA CAMMINA” PEPPE BARRA IN CONCERTO IL SUO ULTIMO DISCO
Continuano, in queste fantastiche serate estive, i concerti a Paestum: venerdì 10 agosto sarà la volta di Peppe Barra con lo spettacolo “…E cammina cammina”, accompagnato da Paolo Del Vecchio con chitarra-mandolino, Luca Urciuolo al pianoforte-fisarmonica, Ivan Lacagnina alle percussioni, Sasà Pelosi al basso e Giorgio Mellone al violoncello.
Uno spettacolo in cui Peppe Barra propone il suo ultimo disco “…E Cammina Cammina”, un omaggio al suo cammino artistico iniziato cinquant’anni fa.
Un viaggio tra il vasto paesaggio culturale attraversato da Barra che propone canzoni vecchie e nuove di autori diversi, in un crescendo di emozioni e di musica.
Dagli autori del passato come Pisano-Rendine (La Pansè) per arrivare all’omaggio a Eduardo De Filippo (Uocchie c’arraggiunate) fino alla reinterpretazione dei brani di autori contemporanei come “Vasame” di Enzo Gragnaniello e “Cammina, cammina” di Pino Daniele, ai testi recitati di “Tiempo” in cui la creatività artistica del cantante e attore napoletano trova il picco più alto, in questo eterno cammino di musica e poesia.
Voce e dialetto sono gli strumenti principali del suo lavoro. La sua voce gli consente di raggiungere in scena risultati mirabili, con il sostegno di musicisti straordinari che da lungo tempo sono i suoi compagni di viaggio e che sapientemente partecipano alla preparazione delle pozioni di Peppe, mescolando timbri e scale di tradizioni musicali diverse, creando un sound in cui si mescolano tradizione ed innovazione. Ritualità ed occhi aperti sul futuro, devozione per le tradizioni popolari sono al centro dello spettacolo.
INFO
Venerdì 10 Agosto 2018, ore 21:00 – Area Archeologica di Paestum
prenotazione obbligatoria: in biglietteria oppure online www.musicaaitempli.it
E’ possibile acquistare i biglietti presso le biglietterie del Parco (Porta Principale – nei pressi del tempio di Nettuno – e Museo).
Chi è in possesso del biglietto serale (€ 15,00 + diritto di prenotazione), alle ore 19:30 dovrà uscire dal Parco e potrà rientrare alle ore 20:00.
Il biglietto include: ingresso all’area archeologica (dopo le 20:00 limitatamente alla zona meridionale, tempio di Nettuno e c.d. Basilica) + Museo + Mostra “L’immagine invisibile. La Tomba del Tuffatore” + spettacolo. A chi vuole usufruire dell’intera offerta, consigliamo di arrivare al Parco archeologico alle 17:30
Biglietto: € 15,00 + diritto di prenotazione;
ridotto: per i minori di diciotto anni e per i possessori dell’abbonamento PaestumMia in corso di validità o della card Adotta un blocco: € 5,50 + diritto di prenotazione
Abbonamento ai 7 concerti musica ai templi:
intero: € 75,00 + diritto di prenotazione;
ridotto:
◾per i minori di diciotto anni e per i possessori dell’abbonamento PaestumMia in corso di validità o della card Adotta un blocco: € 38,50 + diritto di prenotazione
◾per chi ha un’età compresa tra i 18 e i 25 anni: € 51,25 + diritto di prenotazione
La rassegna continuerà con concerti ogni venerdì: info è www.musicaaitempli.it

PROGRAMMA “HERAIA MUSICA AI TEMPLI”
venerdì 10 agosto “…e cammina cammina” Peppe Barra in concerto con Paolo Del Vecchio chitarra-mandolino, Luca Urciuolo, pianoforte-fisarmonica, Ivan Lacagnina percussioni, Sasà Pelosi basso, Giorgio Mellone violoncello
venerdì 17 agosto “Kelly Joyce in Jazz Mon Amour” con Maurizio Rolli al basso, Teo Ciavarella al pianoforte e Massimo Manzi alla batteria
venerdì 24 agosto in ANTEPRIMA NAZIONALE “PARIS CINEMA TANGO” con la partecipazione della cantante Letizia Onorati e con il Paolo Di Sabatino Trio e David Cavuti
Ufficio Stampa Parco Archeologico di Paestum
Rossella Anna Tedesco
pae.promozione@beniculturali.it 0828811023 www.museopaestum.beniculturali.it
Facebook: Parco Archeologico Paestum
Twitter: @paestumparco | Instagram: paestumtempli
Ufficio Stampa Comune di Capaccio Paestum Antonio Vuolo ufficiostampa@comune.capaccio.sa.it 3347366332 06/08/2018
——————————————————–
Venerdì 27 luglio nell’area archeologica di Paestum andrà in scena Il Balletto del Sud con lo spettacolo Le quattro stagioni, con le coreografie di Fredy Franzutti, 20 ballerini si esibiranno sulle note dell’Hungarian International Orchestra.
Il tema della serata sono le stagioni – intese come mutamento climatico dell’anno solare, ispirato al capolavoro di Vivaldi – per riflettere sulle fasi della vita dell’uomo.
Le stagioni della vita o meglio dei sentimenti non sono dettate da mutamenti repentini, scadenzati da giorni precisi del calendario, ma sono legate alla reazione emotiva dell’individuo agli eventi che accadono.
Per sostenere questa tesi il coreografo Franzutti affida la legazione dei quadri danzati alle rime del poeta inglese (americanizzato nel 1939) Wystan Hugh Auden e alla sua analisi, spesso “peggiorista” – attributo che Auden aveva coniato per sé – della società dell’uomo comune, o meglio qualunque, definito “l’ignoto cittadino”. Alle note rassicuranti e familiari di Vivaldi si alternano in contrasto le melodie ritmate di John Cage che non solo ci portano alle esigenze dell’uomo moderno (al dissapore e all’amarezza che il confronto con la società ha generato), ma anche alle straordinarie potenzialità espressive di questa età dell’ansia che abbiamo chiamato contemporaneità.
Se dunque la personale primavera è il rapporto con l’amore, la relazione con l’altro e l’incontro, il calore dell’estate è l’allegoria dell’immobilità, intesa come inabilità e incapacità di cambiamento, o come disinteresse delle disgrazie altrui (come nell’Icaro del fiammingo Pieter Bruegel).
L’autunnale caduta delle foglie e l’arrivo della pioggia insistente ci riporta alla routine dei pendolari, al modo pratico e consueto di procedere nell’attività quotidiana. Il rumore dei tuoni ci rinnova la paura delle persecuzioni, l’ingiallimento della natura rimanda alla consapevolezza d’appartenenza ad una società incline al marcire e spaventata dall’oscurità delle nubi, perché non vediamo dove stiamo, ci sentiamo (come scrive Auden) persi in un mondo stregato, bambini spaventati dalla notte.
Il gelo invernale cala con la morte: la fine del rapporto, la morte del compagno di viaggio, la morte della persona amata. La morte che rende inutile qualsiasi reazione.
Tuttavia le stagioni delle emozioni, come le stagioni meteorologiche, non durano per sempre e anche quelle (anche se non con una progressione regolare, continua e prevedibile) ritornano, si alternano, ci sorprendono.
E dopo il gelido inverno di un terribile lutto può ritornare una primavera d’amore.
Scopriamo che l’alternarsi delle stagioni delle emozioni altro non è che la “vita” in una società con la paradossale centralità riservata a chi non conta nulla – quei cittadini ignoti che il potere modella come cera, l’industria sfrutta come servi e l’arte canta come eroi
CAST: coreografie di Fredy Franzutti, musica di Antonio Vivaldi e John Cage, scene di Isabella Ducrot, poesie di Wystan Hugh Auden, attore: Andrea Sirianni.I brani di Vivaldi sono eseguiti dal vivo dall’Orchestra Ungherese Organico: 20 ballerini e 1 attore

——————————————————————————-
Apertura della rassegna “Heraia Musica ai templi” Venerdì 13 luglio: Concerto “Piranesi a Paestum: il suono dell’architettura”con Aurelio Bertucci e Gabriel Zuchtriegel…
Venerdì 13 luglio apertura della rassegna “Heraia Musica ai templi”:
Concerto “Piranesi a Paestum: il suono dell’architettura”
con Aurelio Bertucci e Gabriel Zuchtriegel
Sarà un’apertura un po’ fuori la norma, quella della rassegna di concerti “Heraia” ai templi di Paestum, organizzata dal Parco Archeologico e dal Comune di Capaccio-Paestum.
Ad esibirsi, oltre al noto violoncellista Aurelio Bertucci, membro dell’orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, sarà infatti il direttore del Parco Archeologico di Paestum, Gabriel Zuchtriegel, che leggerà dal racconto “Piranesi a Paestum – il suono dell’architettura” e suonerà il pianoforte.
La serata sarà dedicata al grande architetto settecentesco Giambattista Piranesi, originario del Veneto e uno dei più geniali interpreti dei templi di Paestum, che li ha immortalati in venti vedute incise poi su rame. “Ma – spiega Zuchtriegel – nella sua storia ci sono molte lacune e passaggi misteriosi, per esempio tra il Piranesi difensore della romanità e il Piranesi che va a Paestum, un sito greco, per disegnare i templi dorici. Vogliamo cercare di illustrare la sua storia con la musica; quello che proponiamo è un tentativo di comprendere il rapporto tra architettura e musica al di là delle parole.”
In programma brani di Bach, A. Marcello e Gounod.
La rassegna continuerà con concerti ogni venerdì (ad eccezione di quello della prossima settimana che si terrà giovedì 19 luglio).

INFO
prenotazione obbligatoria: in biglietteria oppure online www.musicaaitempli.it
E’ possibile acquistare i biglietti presso le biglietterie del Parco (Porta Principale – nei pressi del tempio di Nettuno – e Museo).
Chi è in possesso del biglietto serale (€ 15,00 + diritto di prenotazione), alle ore 19:30 dovrà uscire dal Parco e potrà rientrare alle ore 20:00.
Il biglietto include: ingresso all’area archeologica (dopo le 20:00 limitatamente alla zona meridionale, tempio di Nettuno e c.d. Basilica) + Museo + Mostra “L’immagine invisibile. La Tomba del Tuffatore” + spettacolo. A chi vuole usufruire dell’intera offerta, consigliamo di arrivare al Parco archeologico alle 17:30
Biglietto: € 15,00 + diritto di prenotazione;
ridotto: per i minori di diciotto anni e per i possessori dell’abbonamento PaestumMia in corso di validità o della card Adotta un blocco: € 5,50 + diritto di prenotazione
Abbonamento ai 7 concerti musica ai templi:
intero: € 75,00 + diritto di prenotazione;
ridotto:
◾per i minori di diciotto anni e per i possessori dell’abbonamento PaestumMia in corso di validità o della card Adotta un blocco: € 38,50 + diritto di prenotazione
◾per chi ha un’età compresa tra i 18 e i 25 anni: € 51,25 + diritto di prenotazione

Ufficio Stampa Parco Archeologico di Paestum
Rossella Anna Tedesco
pae.promozione@beniculturali.it
0828811023
www.museopaestum.beniculturali.it
Facebook: Parco Archeologico Paestum
Twitter: @paestumparco
Instagram: paestumtempli
Ufficio Stampa Comune di Capaccio Paestum
Antonio Vuolo | ufficiostampa@comune.capaccio.sa.it 3347366332

—————————————————————————–
Aurelio Bertucci e Gabriel Zuchtriegel, Brad Mehldau, Jeff Ballard e Larry Grenadiere, il Balletto del Sud, Incanto Quartet e Venere Ensemble, Peppe Barra, Kelly Joyce, Davide Cavuti, Letizia Onorati, Paolo Di Sabatino Trio: ecco i nomi degli artisti che dal 13 luglio al 24 agosto 2018 saranno protagonisti di sette serate dedicate alla musica classica, jazz, napoletana e al balletto.
Insieme alla musica, a rendere le serate magiche saranno i templi: i concerti si svolgono nei pressi del tempio detto “Basilica”, il più antico dei tre monumenti dorici di Paestum.
Quest’anno ci sono alcune NOVITÀ:
– l’iniziativa è organizzata con il contributo del Comune di Capaccio Paestum ed è stata ribattezzata “Heraia” in onore dell’antica dea protettrice di Poseidonia. Una sinergia, che ha permesso di garantire un livello di qualità altissimo, come sottolineano il Sindaco e il direttore del Parco Archeologico Gabriel Zuchtriegel.
– i concerti sono in programma di venerdì alle ore 21:00, tranne uno: Brad Mehldau trio si terrà giovedì 19 luglio;
– la prenotazione è obbligatoria;
– c’è un sito web dedicato www.musicaaitempli.it dove si possono trovare tutte le informazioni sui singoli concerti e su come fare per prenotarsi.
“Il legame tra architettura e musica a Paestum ha una tradizione antica – afferma il direttore Zuchtriegel –, penso a Goethe e alle stampe del Piranesi, ma anche alla Tomba del Tuffatore, (alla quale è dedicata una mostra a Paestum, in occasione dei 50 anni dalla scoperta, che resterà aperta fino al 7 ottobre), con le immagini dei banchettanti che suonano la lira e il doppio flauto che ci ricordano che la musica fa parte della Magna Grecia allora come oggi.”
“Capaccio Paestum, finalmente, innalza la qualità degli eventi e lo fa in stretta sinergia con il Parco Archeologico e con il suo direttore Gabriel Zuchtriegel con il quale sin dal primo giorno c’è stato un grande dialogo e ancora di più c’è stata una grande armonia di intenti sulle progettualità da mettere in campo. In questo caso, parliamo degli Heraia, un contenitore culturale innovativo che, partendo dal recupero di una tradizione identitaria ancestrale, consentirà ai nostri ospiti di godersi, in un luogo unico al mondo, quale l’area archeologica di Paestum, spettacoli di caratura nazionale e internazionale”, dichiara il sindaco di Capaccio Paestum Franco Palumbo.

PROGRAMMA “HERAIA MUSICA AI TEMPLI”
– venerdì 13 luglio “Piranesi a Paestum: il suono dell’architettura” con Aurelio Bertucci e Gabriel Zuchtriegel concerto per pianoforte e violoncello
– giovedì 19 luglio “Brad Mehldau Trio” concerto jazz
“BRAD MEHLDAU TRIO”
Uno spettacolo assolutamente da non perdere quello di Giovedì 19 Luglio, unica data in Campania, che vede in concerto il celebre pianista Brad Mehldau in Trio con il batterista Jeff Ballard e il bassista Larry Grenadier, per la presentazione del suo ultimo album “Seymour Reads the Constitution!”
Un album che racchiude tre componimenti inediti del pianista combinati con brani pop reinterpretati (Paul McCartney, Brian Wilson), standard jazz (Elmo Hope, Sam Rivers) e un brano della tradizione americana (“Almost Like Being in Love” di Frederick Loewe).
Un valzer melodico che affonda le sue radici in “Song Song” (da Art of The Trio n3. del 1998) dove era già chiaro che Mehldau non rincorreva il significato del termine “Jazz” ma andava oltre, mostrando una vena al contempo classica e poetica del tutto propria. Mehldau è stato il primo a leggere in chiave contemporanea brani di artisti come i Radiohead, gli Oasis, i Nirvana elevandoli a moderni standard sempre in bilico tra i generi, ma caratterizzati da una forte connotazione personale.

PROGRAMMA “HERAIA MUSICA AI TEMPLI”
– venerdì 27 luglio “Le quattro stagioni” con la compagnia “Il Balletto del sud” – coreografie di Fredy Franzutti e 20 danzatori con orchestra dal Vivo Hungarian International Orchestra
– venerdì 3 agosto “L’incanto di Venere” con INCANTO QUARTET e VENERE ENSEMBLE
– venerdì 10 agosto “…e cammina cammina” Peppe Barra in concerto con Paolo Del Vecchio chitarra-mandolino, Luca Urciuolo, pianoforte-fisarmonica, Ivan Lacagnina percussioni, Sasà Pelosi basso, Giorgio Mellone violoncello
– venerdì 17 agosto “Kelly Joyce in Jazz Mon Amour” con Maurizio Rolli al basso, Teo Ciavarella al pianoforte e Massimo Manzi alla batteria
– venerdì 24 agosto in ANTEPRIMA NAZIONALE “PARIS CINEMA TANGO” con la partecipazione della cantante Letizia Onorati e con il Paolo Di Sabatino Trio e David Cavuti

INFO
prenotazione obbligatoria: in biglietteria oppure online www.musicaaitempli.it
È possibile acquistare i biglietti ancora disponibili la sera stessa del concerto presso la biglietteria di Porta Principale (nei pressi del Tempio di Nettuno) dalle ore 20:00
Biglietto: € 15,00 + diritto di prenotazione
con abbonamento PAESTUMMIA: € 5,50 + diritto di prenotazione
abbonamento ai 7 concerti “HERAIA – musica ai templi”: € 75,00 + diritto di prenotazione
con abbonamento PAESTUMMIA € 38,50 + diritto di prenotazione

Ufficio Stampa Parco Archeologico di Paestum Rossella Anna Tedesco
pae.promozione@beniculturali.it 0828811023 | www.museopaestum.beniculturali.it
Facebook: Parco Archeologico Paestum | Twitter: @paestumparco | Instagram: paestumtempli

Ufficio Stampa Comune di Capaccio Paestum
Antonio Vuolo | ufficiostampa@comune.capaccio.sa.it | 3347366332

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.