BASILICATA: Il made in Vulture alla Fiera “Le Gourmet” di Lipsia
3 – 5 settembre 2010

Il made in Vulture alla Fiera Le Gourmet di Lipsia. Un concorso per attirare i turisti tedeschi.

5 settembre 2010. Alla conquista dell’Europa Centrale con “Le Gourmet”, azione di sistema con Distretti del Vulture e del Pollino, APT Basilicata, Cciaa e 18 aziende. Federico II e tipicità agroalimentari per attirare i tedeschi nel Vulture

A Lipsia un concorso a premi offre un long week end nei luoghi dell’imperatore.

Non solo tipicità alimentari, alla Fiera “Le Gourmet” di Lipsia che vede tra i protagonisti 18 imprese del potentino. Ad attirare l’attenzione dei tedeschi c’è un elemento storico di indubbio richiamo: Federico II.
E’ per questo che ad accogliere i visitatori nel grande stand lucano c’è una gigantografia del castello di Melfi, eletto ad emblema delle tracce che l’imperatore ha lasciato nel Vulture.

Nel solco del mix tra storia, cultura ed enogastronomia, il Distretto Agroindustriale del Vulture e la Camera di Commercio di Potenza – che organizzano l’evento fieristico, nell’ambito del progetto di internazionalizzazione “Verso l’Europa” – hanno ideato una semplice idea-concorso.
A chi acquista i prodotti tipici lucani presenti in Fiera viene consegnato un coupon con un quesito legato a Federico II.
Tra tutti coloro che risponderanno correttamente verrà estratto un long week end per due persone da trascorrere in un agriturismo del Vulture nelle prossime settimane, durante il periodo della vendemmia.

“E’ un modo come un altro per consentire al visitatore di interessarsi al nostro territorio e non solo alle sue tipicità alimentari, che pure sono un volàno di indiscutibile attrattività – spiega il presidente della Cciaa di Potenza, Pasquale Lamorte, che sta seguendo dal vivo la tre giorni di Lipsia – . I nostri prodotti sono una leva concreta di attenzione e consentono agli operatori economici di espandersi al di fuori del mercato locale, ma vanno visti anche come espressione strettamente connessa all’area di produzione, da far conoscere e apprezzare per la sua offerta integrata di cultura, storia ed enogastronomia.
————————————
L’offerta di due Distretti
————————————
agroalimentari (Vulture e Pollino), la promozione territoriale dell’intera Basilicata affidata all’APT, il raccordo istituzionale e operativo a cura della Camera di Commercio di Potenza con il supporto dell’azienda speciale Forim: è una vera azione di sistema quella alla base della missione di Lipsia, in occasione di “Le Gourmet”, Salone internazionale aperto sia ai buongustai che agli operatori specializzati, in programma dal 3 al 5 settembre, che vedrà tra i protagonisti 18 aziende lucane.

All’intera produzione enogastronomica del Vulture – dall’Aglianico Docg al caffè, passando per l’olio Dop, il miele, i salumi, i formaggi e i peperoni dolci croccanti – si affianca, per la prima volta nel corso del progetto “Verso l’Europa”, il paniere dei prodotti tipici del Parco del Pollino, in rappresentanza del neonato Distretto, per una rappresentatività più vasta in grado di far meglio identificare il made in Basilicata sul mercato dell’Europa centrale.
“In ottica di internazionalizzazione occorre agire aggregando le forze e ottimizzando le energie – spiega il presidente della Cciaa, Pasquale Lamorte –. Lipsia e il Salone Le Gourmet rappresentano pertanto l’occasione di presentare il meglio delle nostre tipicità e delle nostre imprese che hanno bisogno di potere contare su un export forte per rilanciarsi dopo la crisi economica, a beneficio del territorio e di conseguenti ricadute occupazionali. In questo senso il sistema fieristico rappresenta un biglietto da visita prezioso, soprattutto in Paesi strategici come la Germania, scelti come porta d’ingresso per l’intera Europa Centrale”.
A Lipsia le aziende partecipanti riceveranno la preziosa assistenza del personale della Camera di Commercio Italiana per la Germania sia nella fase dell’ esposizione che per gli incontri personalizzati con rappresentanti dell’alta ristorazione e delle gastronomie, preselezionati nei mesi scorsi grazie all’azione del Desk Basilicata, lo Sportello creato per agevolare contatti e trattative tra aziende del Vulture e operatori tedeschi.
Questo, infine, l’elenco definitivo delle 18 aziende presenti a “Le Gourmet”: Alica Srl (pasta), Cantina di Venosa, Musto Carmelitano, Casa Maschito, Lagala Viticoltori in Vulture (vino), Apicoltura Rondinella (miele e derivati), Candida Olearia, Oleificio Masturzo, Frantoi del Vulture (olio), Escaffè (caffè), Centola (prodotti da forno), Parco Nazionale del Pollino (prodotti tipici), Fonti del Vulture (acqua minerale).
Nel Made in Vulture Shop saranno rappresentati Eubea (vino), Agriter (peperoni dolci croccanti fritti), Pennella (peperoni dolci croccanti), Caggiano (prodotti caseari naturali) e Asid (salumi).
Iranna De Meo
————————
Cari colleghi, oltre alla nota sul viaggio del Vulture a Lipsia,
vi comunico che lunedì 30 agosto alle ore 12 a Potenza al Grande Albergo si svolgerà la conferenza stampa di presentazione di Aglianica organizzata dall’Ais di Basilicata

Il 26 agosto, a Potenza in Cciaa un incontro di presentazione con gli operatori della missione.

Il mercato tedesco continua ad essere terreno fertile per gli operatori dell’agroalimentare lucano, pronti a sbarcare a Lipsia dal 3 al 5 settembre per partecipare alla Fiera “Le Gourmet” di Lipsia, Salone che promuove il commercio al dettaglio e offre l’opportunità di entrare in contatto con buyer di prodotti di qualità.

La missione è coordinata dal Distretto Agroindustriale del Vulture, in collaborazione con la Camera di Commercio di Potenza e con il supporto operativo dell’azienda speciale Forim, ed è inserita nel progetto “Verso l’Europa – percorsi di internazionalizzazione”, finanziato dalla Regione Basilicata e teso a stabilire un costante contatto con la Germania, paese-target di riferimento scelto per questo esperimento-pilota che si concluderà nei prossimi mesi. Dopo l’Anuga di Colonia, la Fruit Logistica di Berlino, il Pro Wein di Dusseldorf e altre iniziative promozionali, culturali ed enogastronomiche che hanno visto protagonista il Desk Basilicata – lo Sportello per le imprese del Distretto Agroindustriale del Vulture realizzato a Berlino per fornire assistenza e fungerere da punto di collegamento tra le due realtà territoriali – è la volta di un Salone del Gusto in cui la Basilicata sarà una delle realtà rappresentative del Made in Italy.

“Un’occasione unica per sondare in modo diretto un mercato fino ad oggi parzialmente inesplorato ma ricco di opportunità”, l’ha definita la responsabile del Distretto del Vulture, Daniela Marchese, parlando agli operatori, nel corso del briefing di preparazione che si è tenuto in Camera di Commercio a Potenza.

19 le imprese partecipanti (tra cui una in rappresentanza dei prodotti tipici del Pollino e del neonato Distretto) in uno stand che ha riservato uno spazio istituzionale all’APT Basilicata per consentire la promozione territoriale dell’intero territorio lucano.

“L’internazionalizzazione – ha commentato il segretario generale della Cciaa di Potenza, Patrick Suglia – rappresenta uno dei pilastri della nostra politica di sostegno alle imprese, in ottica di azioni di sistema sempre più mirate. Continueremo a programmare l’azione di accompagnamento ascoltando le esigenze espresse dal mondo imprenditoriale relativamente alle tematiche legate al commercio con l’estero”. Accento sulle sinergie, infine, da parte del direttore della Forim, Franco Fucci: “Sono strategiche per ottimizzare le risorse e avere maggiori possibilità di successo. In questa ottica, nei prossimi mesi abbiamo in programma un incoming di operatori dalla Svizzera e un’azione coordinata con la Provincia di Potenza a Berlino”.

INFO
Iranna De Meo
giornalista free lance
Mobile + 39 347-9553076
Referente Basilicata per l’Arga Campania-Calabria-Basiliata
iranna77@gmail.com


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.