DOPO LOS ANGELES, MIAMI, AUSTRALIA E POLONIA, IL GFF APPRODA IN ALBANIA
5000 GLI STUDENTI PREVISTI PERL’EVENTO. OGGI INCONTRO CON SALI BERISHA
Dopo aver esportato la sua formula a Los Angeles, Miami, Australia e Polonia, il Giffoni Film Festival, per la prima volta, approda in Albania, coinvolgendo cinquemila studenti che assisteranno ad oltre trenta proiezioni tra Tirana e Scutari, film provenienti da tutto il mondo, assaporando così cosa significa vivere il GFF.
Il debutto del festival, ‘’Giffoni-Albania’’, avutosi il 13 novembre, si e’ rivelato da subito un successo, superiore ad ogni aspettativa. Questa prima edizione di “Giffoni – Albania” si concluderà il 18 novembre, dopo aver regalato forti emozioni a centinaia di teen-ager non solo albanesi ma anche italiani.
L’evento vede in prima linea, tra i sostenitori, il Primo Ministro albanese, Sali Berisha, il Ministero della Cultura Albanese, l’Ambasciata Italiana in Albania, e il Giffoni Film Festival, il festival internazionale del cinema per ragazzi che, da Giffoni Valle Piana (Salerno), sta esportando la sua formula in tutto il mondo.
Sei giorni di cinema per ragazzi: film come l’italiano ‘’Stasera lo faccio’’ di Roberta Orlandi, l’israeliano ‘’Bonjour Monsieur Shlomi’’ di Shemi Zarhin’’ o come l’inglese ‘’Dear Frankie’’ di Shona Auerbach, che sono stati proiettati a cinquemila studenti delle scuole medie e delle scuole superiori. Con un presidente onorario, come la regista albanese Keko Yhanfize, il festival sta coinvolgendo anche alcuni tra i piu’ noti cineasti albanesi: del resto il Giffoni Film Festival e’ stato tra i primi eventi cinematografici a riservare, proprio al cinema albanese, una rassegna gia’ negli anni ’70. Un incontro, quello tra l’Italia e l’Abania, riproposto anche in occasione della prima edizione del festival con la presenza di una delegazione di 22 ragazzi, provenienti da tutta Italia, e di un attore come Massimo Bulla (‘’Centovetrine’’) molto conosciuto in Albania. A tutto ciò si aggiunga che, ad essere presenti nei balcani, vi e’ anche una delegazione della Camera di Commercio di Salerno protagonista, in questi giorni, di una serie di incontri finalizzati ad attivare scambi di natura commerciale.
‘’Ci aspettavamo una convinta accoglienza ma di sicuro non un tale entusiasmo – ha dichiarato il direttore artistico del Giffoni Film Festival, Claudio Gubitosi – Sia Tirana che Scutari sono tappezzate dei nostri manifesti, tutti i ragazzi albanesi parlano perfettamente italiano e applaudono a piu’ non posso ai film che stiamo proponendo e che fanno parte delle selezioni delle ultime due edizioni di Giffoni. Per non parlare della partecipazione ai dibattiti condotti dal nostro staff e da alcuni dei registi dei film e del fatto che tutta la citta’ parla di cinema visto che, ad esempio, presso il Palazzo delle Esposizioni di Tirana, e’ stata organizzata una mostra su alcuni dei piu’ importanti film albanesi’’.
‘’Oggi, insieme al presidente del Gff, Carlo Andria, ed alcuni rappresentanti del nostro staff, incontreremo, in una serie di meeting, il Primo Ministro, Sali Berisha, e i ministri della Cultura e del Commercio con l’estero – ha concluso Gubitosi – Il governo albanese vuole davvero puntare sulla nostra formula e sulla nostra storia: un vanto per l’Italia intera’’.
Ufficio Comunicazione Giffoni Film Festival
Tel 089 80 23 001
334 30 86 919

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.