LA CONFRATERNITA DELLA SCIABOLA D’ORO TORNA AL RELAIS DUCA DI DOLLE

VENERDI’ 20 E LUNEDI’ 23 LUGLIO DOPPIO APPUNTAMENTO PER L’INVESTITURA DEI NUOVI SCIABOLATORI.

TRA I VIGNETI DELLA FAMIGLIA BISOL
SI RINNOVA UN RITO ANTICO E RICCO DI FASCINO

Una tradizione che risale all’epoca napoleonica, quando gli ufficiali erano soliti festeggiare le vittorie “decapitando” con un elegante colpo di sciabola le bottiglie di champagne che poi scorreva a fiumi. Stesso modus operandi per gli ufficiali ussari, maestri nell’uso della sciabola e grandi estimatori di champagne e affini.
Nel 1986, per dare seguito a questa usanza di stampo militare ma con forti connotati di gioiosa convivialità, nasce in Francia la Confrérie du Sabre d’Or (Confraternita della Sciabola d’Oro) che a oggi conta centinaia di associati e che nel corso degli anni ha insegnato la tecnica della sciabolatura a decina di migliaia di persone in tutto il mondo, affascinate da un rito antico e suggestivo.
Rito che, lo scorso anno, ha avuto per la prima volta come teatro il borgo di Rolle, dove ha sede il Relais Duce di Dolle, di proprietà della famiglia Bisol, viticoltori dal 1542 e produttori di prestigiose etichette di Valdobbiadene Prosecco, dal Crede allo Jeio, dal Garnei al Cartizze, conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.

“Ma per una sera ci dedicheremo allo champagne – racconta con un sorriso Gianluca Bisol, Direttore Generale dell’Azienda – e a questa splendida tradizione degli sciabolatori. Del resto proprio qui, tra i miei vigneti, un anno fa sono stato insignito del titolo di Maitre Chevalier della Confrérie du Sabre d’Or. E nelle due serate del 20 e del 23 luglio, i miei confratelli e io avremo l’onore e il privilegio di ordinare i nuovi cavalieri”.

Una cerimonia da non mancare, per la suggestione della stessa e per la bellezza del luogo dove si svolge (ricordiamo infatti che il Borgo di Rolle è tra i tesori protetti dal Fondo Ambientale Italiano). Saranno infatti molti gli appassionati che si daranno appuntamento al Relais anche perché, data la straordinaria presenza del Grand-Maitre della Confrérie, sarà possibile nell’occasione candidarsi al titolo di Chevalier-Sabreur e non soltanto a quello di semplice Sabreur.

Non resta quindi che attendere il momento in cui il Grand-Maitre pronuncerà la formula solenne “in nome di Noè, padre delle vigne e di San Vincenzo, protettore dei vignaioli, ti nominiamo cavaliere della Sciabola d’Oro per aver separato il tappo dalla bottiglia con movimento elegante…”. E poi sarà la volta dei candidati, tutti impegnati nell’usare la sciabola nel migliore dei modi, affinché il collo della bottiglia venga reciso di netto e lo champagne sgorghi senza intoppi.
Quello stesso champagne che accompagnerà un prezioso buffet che si svolgerà ai bordi della piscina del Relais e che concluderà una serata per molti versi unica.

INFO 1
Relazione Esterne Bisol: Michela De Bona tel. 0423900138 – 348 5201061 – michela@bisol.it
Ufficio Stampa di Milano: Macfar Studio Associato Ketty Fargion
Tel 02.8375407 – 3387304799
mac.far3@fastwebnet.it
Ufficio Stampa di Roma: MG Logos di DACAR 2005 srl Stefano Carboni
Tel 06.99705682 – 06.99705685 – 3355177431
info@mglogos.it

INFO 2
Costi e dettagli:
Euro 150,00 per la quota associativa 2007,
comprensiva di diploma, spilla dorata, copertura assicurativa r.c. e dichiarazione per il trasporto dell’eventuale sciabola;
Euro 130,00 per il collare porta-tappo, detto “reliquiario”
La sciabola ufficiale, col nome inciso, ha i seguenti costi e viene realizzata su richiesta:
Euro 220,00 con il fodero
Euro 290,00 con il cofanetto
Al momento dell’iscrizione i candidati sono tenuti a prenotare la sciabola.
Costo della cena 140 euro a persona

INFO 3
Per informazioni e prenotazioni: Relais Duca di Dolle – tel. 0438 975809 – foresteria@bisol.it

da: Fabio Mancin [fabio.mancin@mglogos.it]

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.