il 18 a Telese(Bn) si parla di “Ambiente e Sicurezza”, un convegno per l’uomo del domani.
Domani 18 marzo presso il Grand Hotel di Telese Terme(Bn), convegno su:” Ambiente e sicurezza: l’uomo nel suo habitat”, promosso dall’Associazione Italiana Addetti alla Sicurezza (Aias) e l’Università popolare del Sannio. Una interessante giornata di studio sui fattori inquinanti e sulla salute dell’individuo, avvalendosi del contributo dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Campania, Comune di Telese Terme, Impresa Minieri – Terme di Telese e Igiene urbana Lavorgna di San Lorenzello. Il meeting mira ad approfondire particolari tematiche caratterizzanti la sicurezza e la salute dell’individuo con sullo sfondo l’ambiente e la sua tutela. Si parlerà, quindi, di rischi biologici sanitari, di onde elettromagnetiche e radiazioni ionizzanti, di rischio amianto, di acque e fattori inquinanti, di medicina termale come opportunità curativa naturale e apportatrice di benessere. Un convegno interessante, nato dalla preoccupazione di presentare un habitat meno aggressivo per la salute dell’uomo e per questo sempre più libero da fattori inquinanti e che apre le porte ad un progetto ambizioso coltivato da alcuni ingegneri locali d’intesa con l’Associazione Italiana Addetti alla Sicurezza: una settimana scientifica sulle problematiche ambientali con i massimi esperti nazionali e stranieri. L’obiettivo è quello di intensificare le occasioni di confronto e dibattito su un tema assolutamente non più trascurabile. E moltiplicare l’interesse per la bioarchitettura, le fonti di energia alternative, per l’utilizzo di materiali non inquinanti, per il dissesto idrogeologico, per la sicurezza alimentare. Il convegno offre ai partecipanti la possibilità di confrontarsi su una tematica che ormai è oggetto di interesse in ogni parte del mondo, visto che dall’ambiente dipende non solo la vita dell’uomo ma l’intero ecosistema del pianeta. Giusto, quindi, che ci si preoccupi di salvaguardare la salute dell’uomo e l’ambiente che lo circonda (che lui stesso ha provveduto maldestramente ad inquinare e deturpare). Ma c’è di più. Non è un caso che tra i relatori vi siano medici e specialisti che per lo più operano negli impianti termali. La cosa va vista innanzi tutto come l’occasione per avvicinare quanti più utenti possibili ad una pratica, quella dell’uso delle acque e dei fanghi, di antichissima derivazione: L’altra possibilità è quella di offrire il sistema terme come una via d’uscita per le zone interne in cerca di sviluppo alternativo da unire al settore primario dell’agricoltura. In questo caso diciamo Telese, ma si potrebbe parlare di Contursi e di tante altre, per imporre un turismo termale che unendo l’utile al dilettevole, si ponga come valida alternativa a quelle zone che già fanno del turismo costiero una delle vie di sviluppo economico. Gli stessi sponsor del convegno (Regione, Terme, Comune di Telese, Università popolare del Sannio,ecc.) ne sono una conferma, per saperlo non resta che partecipare al meeting: un’occasione per apprendere tante altre cose del variegato mondo delle terme, oltre che dell’ambiente.
Box
Questo il programma completo dell’evento: ore 14.30: Iscrizione Partecipanti; 14,45: Apertura dei lavori: Introduce e modera: Prof. Antonio Di Mezza, Presidente Università Popolare del Sannio; 14,50: Saluti autorità: Dr. Gennaro Capasso – Sindaco di Telese Terme; Dr. Fausto Pepe – Direttore Arpac Benevento; On.Luigi Nocera – Assessore all’Ambiente – Regione Campania; Interventi: 15,05: Ing. Ugo Santomauro, Presidente AIAS Campania: “Impegno dell’AIAS per lo sviluppo della Sicurezza a tutela della salute dell’uomo”; 15,25: Prof. Armando Ma succi: A.O.S.G.Moscati-Università degli Studi di Siena: “Rischio biologico in ambiente sanitario”; 15,45 Dr. Lino Raffaele, Esperto qualificato in sistemi radiologici e inquinamento radiattivo – Asl Ce 1: “Campi elettromagnetici e radiazioni ionizzanti”; 16,05 Dr. Eugenio Sciabica, Presidente Commissione Nazionale Amianto – Dirigente Ministero della Salute: “Rischio Amianto: nuova normativa”; 16,25 Dr.ssa Floriana Papa, Responsabile nazionale Sindacato Medici Termali – Università degli Studi di Pavia: “La medicina termale:prima medicina del benessere”; 17,00: Prof.Luciano Fonzi, Ordinario di Anatomia Università degli studi di Pavia: “Le acque: medicina del terzo millennio”; 17,20:Prof.Claudio Rossi, Direttore Dipartimento Scienze Tecnologiche e Chimiche – Università di Siena: “Struttura delle acque e principali fattori inquinanti”; 17,40: Conclusioni: Ing.Luciano Capobianco, Direttore regionale Arpac; 18.00 Cocktail


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.