Secondo appuntamento con il ciclo di conversazioni “Ceramica al Borgo”,
progetto ideato e curato da vito Pinto e promosso dall’Associazione Borgo Medievale di Terravecchia.
Il colore, la luce
Venerdi 12 maggio 2006 ore 19.00
Palazzo Federico II, Borgo di Terravecchia, Giffoni Valle Piana (SA)
Il colore, la luce illustrerà come nasce un colore ceramico e nello specifico i colori tipici vietresi, i loro riferimenti in natura e il loro rapporto con le tradizioni sociali, culturali e ambientali. Ma anche il colore come luce, grazie alla spiegazione dell’uso degli smalti, del piombo, delle cristalline e del decoro sopra e sotto coperta.
A guidare i partecipanti nel mondo del colore e della luce sarà il maestro ceramista Enzo Caruso. La conversazione è coordinata dalla prof.ssa Rosanna Di Giaimo, giornalista.
Continua dunque il ciclo di otto conversazioni per la conoscenza e l’approfondimento dell’arte ceramica che costituiscono il progetto Ceramica al Borgo, che si propone di illustrare le varie fasi e le diverse tecniche della produzione di ceramica, anche mediante dimostrazioni dirette, e di far conoscere i maestri ceramisti ed esperti di ceramica attraverso l’esposizione delle proprie creazioni, seguendo la via della conversazione per dar vita ad una reale interazione e ad un vero scambio tra esperti, artisti e appassionati.
Di seguito il programma dei prossimi appuntamenti. L’ingresso è gratuito.

Per informazioni: info@borgoterravecchia.it; www.borgoterravecchia.it.

Programma Ceramica al Borgo

26 maggio 2006

ore 19,30

Palazzo Federico II Il segno antico e quello futuro
Il decoro e le sue evoluzioni. L’adattamento del segno alla forma. Il figurativo, la ceramica istoriata, il decoro geometrico, il segno astratto, l’evoluzione futura. L’utilizzo dei vari colori secondo il segno da tracciare. Le contaminazioni di altri elementi. Le officine del pensiero.

Relatore: Salvatore Autori, maestro ceramista.

9 Giugno 2006

ore 19,30

Palazzo Federico II
L’immagine

La presenza dei pittori nella ceramica. Una diversità di tecnica per l’utilizzo di un diverso supporto. Le varie tavolozze cromatiche. Le essenzialità ceramiche e i cromatismi pittorici. Le ombreggiature e profondità ceramiche e quelle pittoriche. Le cromie sul cotto.

Relatore: Virginio Quarta, pittore e maestro ceramista.

23 Giugno 2006

ore 19,30

Palazzo Federico II

L’oggetto e l’uso

La produzione di stoviglieria attraverso i secoli: terraglie e faenze. Adattamento alle esigenze della mutata quotidianità. Le caratterizzazioni dei periodi storici, l’utilizzo personale e collettivo. L’oggetto di uso e l’oggetto di arredo. La fantasia e la praticità.

Relatore: Giancarlo Solimene, ceramista.

12 Luglio 2006

ore 19,30

Piazzetta S. Egidio
La devozionalità popolare
Le icone sacre del territorio, una devozionalità pubblica: loro collocazione, fruizione, modalità di rappresentazione e di devozione. Ex voto. Bacini di religiosità. I simboli caratterizzanti le iconografie. I legami con arti e mestieri. Le protezioni celesti.

Relatore: Vito Pinto, esperto.

9 Settembre 2006

ore 19,30

Piazzetta S. Egidio Il fuoco
Quando le fornaci erano alte come case, loro caricamento e alimentazione del fuoco. Come si carica oggi un forno. Le moderne muffole, i forni a tunnel. Il terzo fuoco, le tecniche e le gradazioni di cottura. I difetti di cottura La tecnica raku. Le sorprese del fuoco.

Relatore: Nello Ferrigno, maestro ceramista.

Maestro di fuoco: Salvatore Scalese.

22 Settembre 2006

ore 19,00

Palazzo Federico II
La riggiola
La tradizione vietrese del decoro e della pavimentazione. Proprietà peculiari. Il racconto mediterraneo: azulejos, riggiole, maioliche. Le targhe segnaletiche. I pavimenti religiosi e quelli civili. La riggiola come arredamento, il pannello ceramico. Gli smalti da adoperare per la loro durevolezza.

Relatore: Giovanni D’Alessandro, Fabbrica Pinto.

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.