Alberto Sonino, Paola Budel e Matteo Bisol vincono la S. Pellegrino Cooking Cup
Quattro i riconoscimenti vinti: la giuria premia il piatto La Cambusa Golosa, abbinato a Jeio noSO2, il Prosecco Bisol senza solforosa

Il team di Alberto Sonino, Franco Daniele, Paola Budel e Matteo Bisol ha vinto la 9° edizione della S. Pellegrino Cooking Cup, la manifestazione velica che coniuga sport e alta cucina, tenutasi sabato 27 giugno nella laguna veneziana.
L’esperienza dello skipper Alberto Sonino e dell’armatore Franco Daniele, la tradizione di grandi vini della Famiglia Bisol e il talento della Chef Paola Budel hanno permesso di ottenere il prestigioso Trofeo Challenger S. Pellegrino Cooking Cup.
L’equipaggio, a bordo della Felci 45 Città di Grisolera, si è aggiudicato ben quattro riconoscimenti, trionfando nella Combinata Regata – Cucina, nella regata (Trofeo Compagnia della Vela), nella gara culinaria, nella Categoria 1 (Ranking Classe 1), primeggiando nella classifica totale. La creazione di Paola Budel si intitolava La Cambusa Golosa e proponeva tre preparazioni: le Conchiglie – pasta Conchiglie con molluschi in conchiglia -, Stocco e Finocchio e Sarde e Peperoni. Particolarmente apprezzata, oltre alla qualità delle pietanze, l’elegante ed originale formula di presentazione dei piatti: tre vasi, contenenti le relative preparazioni, agganciati ad un funzionale vassoio in legno, un autentico oggetto di design legato alla nautica.
“Ho presentato le mie creazioni in vaso, offrendo una vera e propria cambusa di sapori per omaggiare la cultura gastronomica della laguna, cercando le verdure del Cavallino e il miglior pesce veneziano” commenta Paola Budel, chef bellunese formatasi alla scuola di Gualtiero Marchesi e di Michel Roux, che ad agosto aprirà il suo ristorante nella splendida Tenuta Venissa a Mazzorbo, dove Bisol ha recuperato una antica vigna murata.
“L’abbinamento della Cambusa Golosa con il Jeio noSO2 è stato felicissimo: la giuria ha apprezzato il nostro Prosecco senza solforosa, perfetto da abbinare al pesce” commenta Matteo Bisol, esponente della storica famiglia di Viticoltori in Valdobbiadene dal 1542.
Fondamentale il ruolo di Alberto Sonino, skipper di successo, amministratore di Vento di Venezia e socio fondatore di Terre di Venezia, società presieduta da Gianluca Bisol: “Questa gara unisce yachting e gastronomia, due mondi affascinanti, che il nostro team rappresenta benissimo”.
Bisol e Sonino gestiscono, inoltre, il Ristorante Certosino ed il Certosa Hotel, proponendo l’autentica cultura enogastronomica lagunare nel verde della suggestiva Isola della Certosa: Venezia, da un punto di vista differente.

Contatti: Michela De Bona – Relazioni Esterne – tel. +39 0423900138 – michela@bisol.it –
Ketty Fargion – cell. +39 3387304799 – mac.far@fastwebnet.it – www.bisol.it

Categorie: Mare e Pesca

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.